Austria On The Road: 10 tappe da non perdere

Una settimana fa vi invitavamo a raccontare la vostra estate su Trippando; nel frattempo sono arrivati diversi articoli e tanto entusiasmo si è raccolto attorno a questa idea. Ecco il primo. L’autrice è Valentina Rebecchi, che ci porta alla scoperta dell’Austria On The Road con 10 tappe da non perdere. Valentina dice di sé: <<Nella vita oltre che essere una grande amante dei viaggi, sono laureata in scienze motorie sport e salute, lavoro in una palestra e sono una grande amante dello sport e  della cucina soprattutto quella sana!>>. Curiosi di leggere il suo racconto? Eccolo!

Il mio primo On The Road risale a 6 anni fa quando in Aprile ho deciso per un viaggio negli States, stupendo: propri orari, proprie comodità, mai di fretta.

Quest’anno, dopo tanto tempo ho deciso di ripropormi un altro viaggio di questo tipo, verso la scoperta dell’Austria, passando per Portsasch, Vienna, Salisburgo, Langenfeld.

I motivi per cui ho apprezzato questa terra sono innumerevoli: i paesaggi naturali, i boschi, i laghi, le città, tutto lì, tutto così vicino: oggi sei in mezzo alla natura dove non funziona lo smartphone domani sei catapultata nella vivacità di Vienna.

Vediamo adesso le 10 tappe da non perdere:

 lago Worthersee1. Una bella biciclettata intorno al lago Worthersee: seguendo la ciclabile lunga circa 55km che costeggia il lago ci si trova catapultati in mezzo alla natura, alle montagna e agli animaletti che attraversano la strada.

2. Colazione vista lago Worthersee: innumerevoli gli alberghi con accesso privato al lago e ristorante con vista. In vacanza, i ritmi sono decisamente più lenti e godersi un bella colazione in tranquillità guardando il lago e i cigni ha il suo fascino.

3. Visita al Donauturm Wien: a Vienna, la torre del Danubio, alta 270 metri, con un ascensore che porta i visitatori ad un’altezza di 255m in soli 36 secondi. Arrivati in cima si può gustare un’ottima Sacher seduti al bar panoramico che gira continuamente a 360 gradi sulla città. Inutile dire che lo spettacolo da lassù toglie il fiato.

4. Nashmarkt: il mercato più grande di Vienna, dove si trovano formaggi, spezie, prodotti locali e di produzione artigianale. È il luogo ideale per acquistare souvenir e provviste per organizzare un bel pic nic in uno dei tanti polmoni verdi della città. Con la sua moltitudine di colori e profumi attrae anche chi non è un vero amante dei mercati e dei loro prodotti.

5. Pic Nic ai giardini del Castello di Schönbrunn: con il suo maestoso parco è patrimonio dell’UNESCO dal 1996. È una delle attrazioni principali di Vienna, che da sempre attira sia gli austriaci che i visitatori di ogni parte del mondo per godersi la natura, la pace, fare un po’ di jogging e perché no un bel picnic!

6. Gustare una Wiener Schnitzel con la marmellata ai frutti di bosco: in uno dei tanti locali rustici e tipici che fanno sentire i visitatori come uno del posto. Potrebbe sembrare un abbinamento un po’ particolare, ma la maggior parte delle persone dopo il primo assaggio resta soddisfatta!

7. Relax nella spiaggia del Danubio: dopo una lunga giornata passata ad esplorare Vienna, a fotografare, a camminare per chilometri e chilometri non resta che concedersi una buona birra locale in una delle spiagge del Danubio. Proprio nel centro della città, si può raggiungere la riva del fiume e sedersi in uno dei tanti chisochetti attrezzati proprio come uno stabilimento balneare, con lettini, sabbia e tanta musica.

8. Hundertwasserhaus: è il villaggio delle case colorate di Vienna. Fu progettato nel 1986 da Friedensereich Hundertwasser ed è un complesso di 50 appartamenti adibiti alle case popolari. Ogni anni sono migliaia i turisti che si recano qui, tanto che intorno sono nati piccoli negozi, bar e servizi per i turisti.

hundertwasserhaus9.Grotte di ghiaccio: situate a Werfen, a circa 40 km da Salisburgo, sono una meta imperidibile se si alloggia in questa zona. Sono le grotte di ghiaccio più grandi del mondo, un vero spettacolo della natura; una volta arrivati qui, serve tanta volontà per affrontare una bella passeggiata in salita di circa 30 minuti e dopo un tragitto di soli due minuti sulla funivia più ripida d’Austria, si arriva all’entrata della grotta. Le temperature all’interno sono molto rigide, intorno agli zero gradi, quindi anche se si visitano in estate è consigliato procurarsi l’abbigliamento invernale e leggere le indicazioni che vengono fornite sul sito!

verso la grotta di ghiaccio

10. Relax all’Aqua Dome: situato a Längenfeld, uno dei centri termali più spettacolari che abbia mai visto, situato in mezzo alle montagne, è un posto dove si può godere il relax e il silenzio a 360 gradi. Piscine di ogni genere con diverse temperature, trattamenti termali, tisane, saune, terapie di ogni genere e un ristorante che sia per la cena che per la colazione offre davvero qualsiasi tipologia di cibo soddisfando anche le necessità di chi ha intolleranze alimentari.

aquadome

Spero che questa lista vi possa essere utile per esplorare On The Road un paese così meraviglioso e vicino a noi come l’Austria!

 

Related Images