Cosa vedere a Monaco di Baviera in 3 giorni: il nostro itinerario a misura di bambino

Che siate diretti a Monaco di Baviera per l’Oktoberfest, che l’abbiate scelta come meta per esplorare i suoi Mercatini di Natale; che Monaco sia la prima tappa di un itinerario più ampio verso il nord Europa o che vogliate trascorrere una settimana in giro per la Baviera, come abbiamo fatto noi, Monaco di Baviera è una città da vedere e da vivere. Anche se starete fuori pochi giorni, vi consiglio sempre di fare un’assicurazione di viaggio: è sempre bene essere tutelati e non farsi cogliere di sorpresa dagli imprevisti, anche banali come un mancato recapito del bagaglio!

Viaggio nel Sud della Baviera: il nostro itinerario a misura di bambini

Due o tre giorni sono sufficienti per entrare nel clima di questa città dall’apparenza godereccia e spensierata. Un giorno è troppo poco. Più tempo vi permette di approfondire la visita, oppure di scoprire i dintorni, che davvero valgono la pena: in estate la campagna circostante è molto simile a quella toscana (ehm… mancano le colline, ma le distese di campi coltivati sono l’evidenza di un clima davvero piuttosto mite!) ed i villaggi con i campanili a cipolla hanno un fascino unico. Poco distanti da Monaco si trovano cittadine dal fascino romantico e fiabesco che, a loro volta, meritano di essere visitate, assaporate e vissute.

3 città romantiche da vedere in Baviera: 3 piccoli tesori poco conosciuti

Cosa vedere e fare assolutamente a Monaco con 3 giorni a disposizione

Ma veniamo a Monaco e alle cose assolutamente da vedere e fare per entrare nel clima di questa città, a prescindere dalle condizioni atmosferiche, che non sempre possono essere ottimali. E non sto pensando al freddo, bensì agli oltre 30°C che abbiamo trovato noi, il che con due bimbi parecchio movimentati non è stato semplice, perchéha colti un po’ impreparati. Ma abbiamo scovato delle ottime alternative ai giri classici che sono qui a condividere con voi!

carillon marienplatz monaco di baviera

 

Il carillon in Marienplatz

Imperdibile anche se siete di passaggio a Monaco per poco tempo è il battere delle ore, tutti i giorni alle 11,00 e alle 12,00 e, nel periodo estivo, anche alle 17, nella Marienplatz: tutti col naso all’insù, guardando il carillon del Municipio. Non mi dilungo nello stile neogotico e nell’epidemia di peste, la cui sconfitta viene rappresentata. Per quello c’è sito del turismo della città di Monaco. Esserci, invece, vi regalerà uno spaccato della vita di questa città: i suoi abitanti che, seduti ad un tavolino, sorseggiano una birra ed i turisti ammassati, in attesa dello scoccare delle ore. Noi siamo stati particolarmente fortunati: a vedere il carillon con noi c’era anche una banda in costume bavarese, che ha deliziato l’attesa con musiche tipiche. Wow!

birreria monaco bambini

Le birrerie

Per ripararsi dal caldo o dal freddo, cosa c’è di meglio che entrare in birreria? Noi siamo stati alla Hofbräu, la più antica della città, un mondo di gente da proveniente tutto il mondo che mangia e beve a tutte le ore del giorno. Fiumi di birra. Orchestrina che suona i refrain tipici. E i bambini? In tutto questo frastuono, i bimbi scopriranno il sapore dolce ed il gusto frizzante dell’Apfelschorle e non vorranno andare più via, presi ad osservare lo scorrere della vita, insieme a quello dei liquidi ambrati. Sapete una curiosità? I clienti affezionati hanno il loro boccale, che conservano in un sorta di “appendiboccale”. Se volete vederli, seguite i signori vestiti in costume tradizionale tirolese (ce ne sono parecchi!) che si alzano col boccale in mano!

L’albero della Cuccagna

L’albero della Cuccagna (Maibaum, che significa albero del primo maggio, in tedesco) si trova tra la Marienplatz e la birreria Hofbräu, nella piazza del mercato alimentare di Monaco. Se la piazza merita una visita per curiosare tra le specialità gastromiche bavaresi, l’albero, al centro, decorato con i colori bavaresi e con figure legate alla tradizione, è un trait d’union tra il passato e il futuro della citta, ogni anno diverso ma sempre uguale.

englischer garten monaco

L’Englischer Garten

Non ho idea di come possa essere in inverno (e sarei estremamente curiosa di vederlo), ma in estate l’Englischer Garten (giardino inglese) può darvi una bell’idea di come i bavaresi tarscorrono le loro pause e le loro giornate di ferie in città. I chioschi che vendono cibo sono popolati di lavoratori in pausa pranzo, così come i prati. Gente a fare sport ad ogni angolo, famiglie con bimbi piccoli e scolaresche in uscita. Noi ci siamo stati in una giornata di caldo. Caldissimo. A un certo punto abbiamo iniziato a vedere ragazzi in costume. A corsa. Bagnati. Impossibile non seguirli e così abbiamo scoperto l’Eisbach, ruscello di ghiaccio, in tedesco: un ruscello artificiale che scorre all’interno del parco in maniera impetuosa. I ragazzi vi si tuffano dentro e si lasciano trasportare dalla corrente. Refrigerio e adrenalina a costo zero.

bmw welt

La BMW Welt e l’Olympiapark

Per i BMWisti come mio marito e i miei pargoletti (li abitua bene fin da piccini!), la BMW Welt è una tappa irrinuncibile di un viaggio a Monaco di baviera. È per chiunque utile per capire la città: una città sempre in bilico tra tradizione e innovazione. Avveniristici gli edifici, super tecnologiche le auto esposte. Attraversate la strada, poi, e tuffatevi nel mondo dello sport con l’Olympiapark, dove si svolsero le olimpiadi del ’72.

tour hop on hop off monaco di baviera

Il giro in hop-on-hop-off

Noi abbiamo scelto il giro sul bus saliscendi hop-on-hop-hof come il momento conclusivo della nostra esplorazione di Monaco di Baviera. Questo giro ci ha permesso di farci un’idea dell’estensione della città e di com’è organizzata. Può essere un’ottima idea anchese avete una sola giornata da dedicare alla città. Abbiamo scelto il giro più lungo e, nel mezzo, abbiamo fatto una bella sosta all’Englischer Garten. Con mio dispiacere, non abbiamo avuto il tempo di scendere al castello di Nymphenburg, il punto più lontano dal centro del tour (che inizia e termina di fronte alla Stazione Centrale). Buono. Ottimo. Sarà il pretesto per tornare un’altra volta!

E voi, siete già stati qualche giorno a Monaco di Baviera? Vi va di raccontarci la vostra esperienza nei commenti?

Related Images