Cosa vedere a Pisa e dintorni: dalla Torre ai monti e al mare

Se avete in previsione un weekend in Toscana, oppure un soggiorno in una delle spiagge del litorale toscano, non dovete farvi mancare una visita a Pisa. Scrivo di rado della mia città: sono più una viaggiatrice che una campanilista, ma ogni tanto ci vuole. Nonostante Pisa potrebbe davvero essere mantenuta molto meglio (ogni volta che ne scrivo mi ripeto, ma il fatto che sia male amministrata salta davvero all’occhio), la mia città città ha tantissime attrattive da non perdere, sia nel centro che nei dintorni. Perché Pisa non è solo La Torre o La Piazza, ma molto, molto altro.

pisa lungarno

Cosa vedere in centro a Pisa

Piazza dei Miracoli

Il centro del centro di Pisa è senz’altro Piazza dei Miracoli, che noi chiamiamo Piazza del Duomo. Una Piazza cha ha una storia affascinante e persino un segno zodiacale: quello dell’Ariete (se siete curiosi, leggete qui!). Una Piazza famosa al mondo per la sua Torre pendente, ma in cui ci sono anche un Duomo e un Battistero che sono dei capolavori. Per non parlare del Campo Santo Monumentale, i cui splendidi affreschi vengono diretti diretti dal Decameron.

Piazza dei Cavalieri

Piazza dei Cavalieri è, per me, la “seconda piazza di Pisa”: vicinissima a Piazza del Duomo, è circondata da palazzi magnifici e vi offrirà un tuffo in un Medioevo che sembra splendente, anziché cupo. Guardatevi intorno e respirerete Storia e Cultura, tra la sede della Scuola Normale Superiore e la Torre del Conte Ugolino, tanto per tornare alla letteratura italiana trecentesca: stavolta siamo nell’Inferno dantesco!

Piazza delle Vettovaglie

La mia piazza preferita, anche se non ha più il fascino di una volta, quando erano i pisani veraci i mercanti di frutta e verdura. Adesso la prevalenza è indiana, ma i colori delle vettovaglie in vendita (e pure le strutture dei banchi) restano le stesse. Un consiglio: andateci di mattina, quando i banchi sono colmi di merce e la piazza animata; la sera le frequentazioni cambiano e non sono delle migliori, ahimé!

I Lungarni pisani

L’ennesimo dilemma tra pisani e fiorentini: chi ha il Lungarno più bello? Mi subentra il campanilismo e dico <<noi!>>. Voi che dite? Vi consiglio un giro sull’ora del tramonto, guardando verso il mare, con una birra ghiacciata in mano, ma rigorosamente in piedi, senza sedervi sulle spallette del fiume: è periocoloso, oltre che vietato!

Il murale di Kaith Haring

Basta attraversare il fiume, andando a “Mezzogiorno”, per trovare una Pisa più moderna ed un’opera che per parecchio tempo è stata trascurata ma che adesso riceve il giusto valore, protetta per ovviare problemi di vandalismo. Si tratta del murale Tuttomondo, di Kaith Haring.

certosa di calci

Cosa vedere nei dintorni di Pisa

Il territorio di Pisa, però, spazia dalle colline, ai monti, al mare. Non limitatevi al centro città, ma, se avete viaggiato in treno o aereo, prendete un’auto a noleggio (su EasyTerra troverete i prezzi più convenienti!) e spingetevi più in là, ad esplorare i dintorni di Pisa. Vi piaceranno quanto e -forse- più del centro città. Fidatevi!

Volterra

Sulle colline, al confine tra la provincia di Pisa e quella di Siena sorge Volterra, una piccola città ad alta densità di storia e di tradizioni. Una bella visita della città non deve prescindere da tutta la sua storia, dagli Etruschi, dal Museo Guarnacci e dalla Porta dell’Arco, presente in ogni libro di Storia dell’Arte che si rispetti. Se invece volete fare un giro più veloce e più “leggero”, vi consiglio di perdervi tra il centro e le sue botteghe artigiane, in un itinerario più easy ma che, comunque, vi farà entrare nel mood volterrano. Se ci siete verso l’ora di pranzo, fate una sosta: Volterra offre tanti localini economici con delle belle vedute e delle specialità della zona imperdibili!

La Certosa di Calci e i Monti Pisani

La catena dei Monti Pisani, in realtà colline a forma di monti, delimitano il confine nord-orientale della Provincia. I Monti Pisani sono famosi per il buonissimo olio e per la splendida Certosa di Calci, che si adagia ai piedi del monte, comunque in posizione rialzata rispetto alla città. La Certosa di Calci ha una storia, recente e passata, davvero affascinante. Potrebbe versare in uno stato migliore, ma merita comunque una visita, fosse solo per il panorama che si gode da qui e per conoscere la sua storia.

Il Porto di Pisa

Ma Pisa ha anche il mare. Di spiagge… diciamo che ce ne sono di migliori, però il Porto di Pisa, alla foce dell’Arno (o, come si dice qui, a Boccadarno) è davvero un bel posto dove frescheggiarsi la sera d’estate con i mano un gelato.

 

Su, dai, ditemi che vi ho fatto voglia di vedere Pisa e i suoi dintorni. E se venite da queste parti, passate a trovarmi!

 

Related Images