Cosa vedere a Santorini: Oia, il più bel villaggio

Oia è sicuramente il paesino più bello e suggestivo di Santorini. Si trova all’estremità settentrionale dell’isola ed è tutto costruito sul bordo della caldera. Oia è famosa per i tramonti che sono i più belli di tutta l’isola e per i mulini a vento. Ci sono alcune boutique di lusso e locali con vista sulla caldera ma nonostante ciò Oia cerca di mantenere un fascino genuino e semplice.

Come raggiungere Oia da Firá

Qui la parete della caldera è un po’ meno alta e si trova a 140 m s.l.m. Oia può essere comodamente raggiunta da Firá prendendo un bus dall’autostazione. Il pullman percorre una strada costiera panoramica e giunge a Oia in circa 30 minuti. A Oia la strada lungo il cratere è pavimentata e molto più spaziosa di quella di Firá. La via attraversa il centro e conduce fino al Castello di Lóntza, un castello di epoca veneziana, di cui oggi rimangono delle rovine. Dalla sua piattaforma si può ammirare uno dei più bei tramonti sulla caldera e sul mare aperto.

I colori di Oia

Dal castello di Lóntza si possono scendere i 290 scalini che portano al porto di Ammoudi e poi risalire il paese. Il piccolo porto circondato da pareti di lava e pomice ha un aspetto suggestivo. Sulla riva si trovano le taverne dei pescatori dove fermarsi per una cena romantica a base di pesce. I colori sono spettacolari e spaziano dal bianco al rosso scuro.

Le case bianche di Oia

A Oia si possono ammirare le casette bianche in stile cicladico ornate da bouganville, le cupole blu delle chiese e uno degli scorci più suggestivi di tutto il Mediterraneo. Addirittura da Oia si riesce a vedere tutta Santorini. La via principale è costeggiata da numerosi negozi, bar e gioiellerie. Perdetevi tra le viuzze strette e incastonate nella roccia o seguite il sentiero che parte dalla via principale e scende a ridosso della scogliera.

I panorami di Oia

Ogni angolo di Oia regala scorci panoramici. Oia con la sua bellezza rappresenta alla perfezione la Grecia e costituisce una delle cartoline più belle. Basta affacciarsi lungo il parapetto della via principale, ogni occasione è buona per scattare qualche foto. Il paesaggio è talmente bello da sembrare un dipinto. Non dimentichiamo che qui si trova una delle cupole blu più fotografate al mondo.

Il momento migliore per visitare Oia comunque resta l’alba, quando ancora si riesce a schivare la folla di turisti e a gustare le ultime luci e i colori del crepuscolo, prima che sorga il sole.

Related Images