I 5 luoghi più freddi e inospitali del pianeta

Non appena le grandi città come Roma si fanno roventi e l’afa inizia a rendere insopportabile ogni minuto della giornata, la popolazione si divide in due. C’è chi sogna paradisi tropicali e mari come piscine dove potersi rinfrescare magari sorseggiando un cocktail alla frutta, e chi invece è decisamente più drastico e inizia a desiderare ardentemente case di ghiaccio, paradisi di vento gelido e uscite con gli amici in giacca a vento e guanti.

da-grandain.comFoto da: grandain.com

Ma basta fare una breve carrellata dei luoghi più freddi al mondo per capire che accontentarsi di avere in casa dei climatizzatori Daikin a Roma è la soluzione migliore per affrontare con serenità il caldo torrido dell’estate.

Oymyakon, Russia

Questo paese di soli 500 abitanti è considerato il più freddo della Terra al di fuori dell’Antardide.  Con sole 3 ore di luce utili per immagazzinare un po’ di calore detiene il record di -67°C sotto zero. Una volta arrivati in questo luogo poco ospitale rimpiangere il caldo di Piazza Navona in un qualunque mezzogiorno di agosto non sarà difficile.

International Falls, Minnesota

Benvenuti nel paese dove per almeno 60 notti all’anno le temperature restano sempre sotto lo zero. Situato al confine con il Canada, è uno dei luoghi più freddi degli Stati Uniti, tanto da essersi conquistato il titolo di “Ghiacciaia della Nazione”. È bello dormire sotto un caldo piumone, ma per 2 mesi consecutivi forse è troppo.

da-travel365.itFoto da: travel365.com

Inferno, Norvegia

Il nome trae decisamente in inganno dal momento che questa località norvegese offre ai suoi abitanti temperature pari a -28°C per almeno quattro mesi all’anno. Il paesaggio ghiacciato per un po’ ha quel non so che di romantico, finché non si perde la sensibilità di mani e piedi.

Snag, Canada

Nel 1947 questo paese dello Yukon ha registrato una temperatura record di -62°C. Qui la stagione invernale non conosce fine ed è praticamente perenne. Sapere che per fortuna in altre parti del mondo esiste anche l’estate potrebbe essere confortante per i suoi abitanti.

Barrow, Alaska

Situata a Sud del Polo Nord, è la città più a nord degli USA e sa dimostrarlo molto bene. Gli abitanti di questa cittadina infatti sono costretti a vivere al buio dalla fine di novembre fino a gennaio, sopportando temperature di circa -40°C. Sicuri di voler rinunciare davvero al sole?

Articolo realizzato in collaborazione con Climastore

Related Images