#LeggendoViaggi: i bimbi crescono a pane, viaggi e libri

Penso proprio di sì, penso che i bambini si possano proprio crescere a pane, viaggi e libri e non sono la sola a pensarla in questo modo.

Per la rubrica LeggendoViaggi metto sul piatto i bambini, i libri e i viaggi!

Sono andata a visitare una libreria della mia città. In realtà la conoscevo già da tempo, ma non l’avevo visitata approfonditamente dopo il cambio di gestione.

La libreria, che si chiama il Mosaico, è parte di una delle attività di una Cooperativa Sociale che opera nel mio territorio. Ah già, io sono di Imola, la libreria si trova nel centro storico della mia città.

vetrina il mosaico

corridoio il MosaicoLa cooperativa si dedica ad alcuni servizi che hanno a che fare con la cultura e la didattica, per questo tiene laboratori presso le scuole e  presso biblioteche e ludoteche; sostiene il progetto nazionale NATI PER LEGGERE  e offre anche un servizio di doposcuola e campi estivi. L’ultima tesserina del Mosaico è appunto la libreria, la libreria dei ragazzi.

Sono andata a parlare con Stefania, presidente della Cooperativa, e con Lisa, che la libreria la gestisce.

Esistono libri di viaggio per i bambini e i ragazzi? Esistono libri che portino all’idea del viaggio, alla voglia del viaggio, al desiderio di conoscere posti, culture e diversità fuori dalle quattro mura di casa che normalmente circondando i bambini?

La risposta, se sono qui a parlarvene, è scontata: esistono!

Esistono guide fatte apposta per i ragazzini, ma esistono libri di viaggio per i bambini più piccoli, libri in cui il viaggio è affrontato in mille sfumature differenti.

Perché per i piccoli, il viaggio deve essere comunicazione, dialogo, scoperta! Insieme!

Lisa mi spiega che i libri di viaggio per bambini non hanno un gran mercato, sono per lo più ricercati da genitori che sono abituati a utilizzare libri di viaggio per loro stessi. Ma questa tipologia di genitori non è diffusissima, in realtà i piccoli viaggiatori, soprattutto nella fase di preparazione del viaggio, sono considerati soggetti passivi:  partecipanti troppo piccoli per dire la propria opinione, troppo “impreparati” per poter essere attratti dalle mete che scegliamo noi adulti, non in grado di capire.

In realtà i libri di viaggio dell’infanzia aiutano proprio ad abbattere i confini geografici, mentali, sociali, culturali partendo dalla fantasia, ma anche da storie vere, perché questi bambini diventino cittadini del mondo, ma saldamente attaccati alle proprie radici.

Lisa e Stefania Il MosaicoNell’enorme bibliografia che Lisa e Stefania mi hanno fatto trovare in libreria, ho scoperto che l’abbattimento dei confini, per i bambini, avviene attraverso una serie di sentimenti e paure, oltre che di conoscenze e curiosità. Ai bambini più piccoli si può parlare di qualsiasi tipo di differenza culturale e religiosa, di problemi sociali, di tradizioni diverse semplicemente utilizzando la tecnica dei transfert: storie vere, problemi sociali riversati nella vita reale… di animali, ad esempio. Perché i bambini, anche quelli più piccoli sono dotati di una sensibilità che spesso noi adulti non vogliamo riconoscere.

Il mondo dei libri di viaggio per bambini è davvero immenso, i temi trattati sono molteplici e a volte sorprendentemente incredibili: ho visto libri  a cui non avrei mai dato la “qualifica” di libro di viaggio, ma guidata dalle parole di Lisa e Stefania non ho potuto fare a meno di dar loro ragione.

Oltre ai libri che mi aveva preparato, Lisa mi ha fatto trovare un elenco con i suoi appunti, dove accanto ad ogni libro ha scritto una parola per identificare meglio il genere trattato.

  •  Paura
  • Sogno
  • Scoperta
  • Autonomia
  • Ritorno a casa
  • Avventura
  • Viaggio insieme
  • Avventura in famiglia
  • Ricerca di sé
  • Animali
  • Geografia
  • Confini
  • Viaggio attraverso le culture
  • Fantasia
  • Metafora
  • Lontananza
  • Diversità
  • Storia
  • Viaggi della speranza
  • Esplorazione
  • Migrazione
  • Fantasia
  • Arte
  • Società

Quali di queste parole non sono abbinabili con il viaggio? Nessuna.  Sono tutte definizioni riferite a libri per bambini di età compresa fra i 3 e gli 11 anni. Il mondo dei libri di viaggio per bambini è vasto. Li ho visti, li ho toccati, ho sfogliato le pagine di alcuni, ho letto le frasi di altri, sono partita per un viaggio stupendo attraverso le loro immagini… come se… fossero libri adatti a me.

 Volo Via (Petit-Valentina edizioni) – Dai 3 anni

 Una mamma e una bambina, una mamma che ha sempre fretta e dedica poco tempo alla sua bambina Carolina. Carolina parte per un bizzarro e divertente viaggio dopo il quale capirà che l’importanza dell’amore racchiuso in ogni piccolo istante che la sua mamma riesce a dedicarle.

Abul Abbas, elefante imperiale (Buongiorno-Lapis) – Dai 6 anni

L’incontro di Carlo Magno e Harun Al Rashid, califfo di Baghdad, una storia che sembra una fiaba, ma che invece è un episodio reale accaduto in periodo medievale. L’incontro di due sovrani che immaginarono percorsi di congiunzione fra Oriente e Occidente, mossi dallo stesso desiderio di varcare gli immensi confini  dei propri orizzonti  per aprirsi all’altro e per conoscersi ponendo un limite al concetto di nemico, si straniero, di estraneo.

Più viaggio di così!

L’incontro con la Libreria il Mosaico è stata illuminante!  Con la passione profusa nel loro lavoro, Stefania e Lisa, mi hanno innnondato di spunti e consigli che non mancherò di illustrarti nei prossimi LeggendoViaggi.

Related Images