Itinerari verdi in Italia: Villa Carlotta a Como

Me l’hanno detto e ridetto: non puoi andare sul Lago di Como senza visitare Villa Carlotta! E’ bellissima, è grandiosa, è elegante, è affascinate, è verdeggiate, è da restare senza parole!

Mentre preparavo l’itinerario per visitare i dintorni comaschi,  a chiunque chiedessi suggerimenti ed informazioni su cosa visitare, la protagonista assoluta era Villa Carlotta

Ma come, sul Lago di Como ci sono talmente tante belle Ville, perché dovrei focalizzare il mio interesse proprio su questa residenza di Tremezzo? Cosa avrà mai di così diverso dalle altre, qual’è il suo segreto?

Carlotta1

E noi, da bravi travel blogger curiosi, in una mattina di maggio ci siamo ritrovati già alle 9.30 al di fuori della Villa, in trepidante attesa che aprissero gli ingressi per scoprire se tanta notorietà era giustificata!

IMG_5925

Che poi già da fuori l’impatto è scenografico (a dir poco…): da un lato la collina con il giardino all’italiana  pettinato e curato, inframezzato da boschetti verdi e statue, dall’altro il lago di Como nella sua grandiosa estensione (da Villa Carlotta si ha in assoluto una delle migliori viste).

Carlotta15Villa Carlotta è nello stesso tempo giardino botanico, residenza seicentesca, museo privato dove le statue del Canova e di Thordvalsen si contendono gli sguardi ammirati dei visitatori, quinta teatrale per concerti ed esibizioni artistiche. Il  bookshop fornito con sementi, libri e gadget a tema floreale ed una piacevole caffetteria ricavata in una vecchia serra completano la sua offerta , rendendola imperdibile meta turistica.

IMG_5942

Se la visita della Villa e delle sue sale-museo è un piacere immenso, passeggiare per il grande giardino che la circonda è emozionante e rilassante: fiori, fiori ed ancora fiori, immersi nella perfezione delle linee architettoniche e paesaggistiche che individuano i diversi settori  in cui è suddiviso.

IMG_5952

Il parco – suddiviso in giardino all’italiana  e giardino inglese –  si estende per un totale di oltre 8 ettari ed i percorsi di visita, di cui alcuni dedicati anche ai diversamente abili, partono tutti dalla biglietteria. Una volta entrati, preparatevi a restare a bocca aperta dinanzi alla perfezione delle creazioni naturali che avrete modo di scoprire seguendo gli itinerari segnati sulla mappa che vi verrà data all’ingresso. E soprattutto, mettete in programma di restare a Villa Carlotta,  per poterla visitare non dico tutta ma almeno gran parte, almeno 3 ore.

carlotta4

Se le terrazze all’italiana che fronteggiano la villa accolgono piante di papiro, collezioni di rose ed agrumeti, non appena lasciata la zona “di rappresentanza” ci si ritrova nel folto di un boschetto ombroso dove nella forra umida ha trovato habitat ideale la collezione di felci.

Carlotta9 - CopiaVilla Carlotta è famosa soprattutto per le fioriture di rododendri, camelie ed azalee: grazie al substrato naturalmente acido, le specie acidofile trovano il giusto terreno per regalare ricchissime fioriture primaverili e la fioritura della collezione di 150 varietà è meta costante di appassionati.

Carlotta3

Non solo acidofile, però… accanto alle ortensie convivono le succulente, i bambù, le orchidee,  i grandi alberi, ed anche ruscelletti e fontane con giochi d’acqua.

IMG_5957

Passeggiare per i viali di Villa Carlotta permette di compiere il giro dei continenti in poche ore: oltre 3.000 metri sono dedicati alla collezione dei bambù, ambientati in un piccolo giardino giapponese con tanto di portale Tori a porgere il benvenuto, mentre poco più avanti alberi leggiadri provenienti dalla Cina riempiono l’aria con il loro profumo.

Carlotta11

Da visitare senza indugio il settore del giardino roccioso e del giardino vecchio nonché il piccolo museo degli attrezzi agricoli, dove si possono ritrovare gli strumenti che venivano utilizzati nel secolo scorso in campagna, quando ancora la meccanizzazione era faccenda per pochi.

Carlotta5 - Copia

Villa Carlotta si trova a Tremezzo, sul Lago di Como e, per il 2014, sarà aperta dal 14 marzo fino al 9 novembre, con orario di apertura 10.00 – 18.00. L’ingresso (costo standard 9.00 euro, previste riduzioni) permette la visita al giardino, alla Villa ed al suo Museo. I battelli del Lago di Como fermano all’imbarcadero prospiciente l’ingresso della Villa.

IMG_5975

(tutte le foto sono di Claudia Boccini e Francesco Iaccio)

Related Images