La Valle dei Templi di Agrigento: patrimonio storico e culturale della Sicilia

Share it now!

IMG_9496

Agrigento raccoglie tanti gioielli per il visitatore. Uno di questi è la Valle dei Templi che è patrimonio mondiale dell’Unesco dal 1997. Stiamo parlando non di un semplice parco archeologico ma del più grande sito archeologico del mondo risalente al periodo ellenico. La Valle dei templi ha un’estensione di 1300 ettari  e corrisponde all’area monumentale dell’antica città di Akragas. Il parco ospita 10 importanti templi dorici dedicati alla Magna Grecia che si sono conservati fino ai tempi nostri in maniera eccezionale. Oltre ai templi comprende anche 3 santuari, alcune necropoli e fortificazioni.

IMG_9476

IMG_9484

Percorrendo la via Panoramica dei Templi, s’incontra uno dei parcheggi della Valle dei Templi e la biglietteria. Il primo tempio che si intravede è il tempio di Giunone databile intorno al 460 a.C., il tempio in cui avvenivano le nozze. Davanti al tempio vi sono i resti dell’ara sacrificale e della porta III, un’altra porta che si apriva a ovest. Lasciato il tempio alle spalle si percorre a piedi la Via Sacra, una strada che taglia la collina dei Templi a est verso ovest.

IMG_9503

IMG_9515

A sinistra si possono ammirare i resti delle mura greche, gli arcosoli bizantini che testimoniano l’uso cimiteriale alla fine dell’era pagana. Proseguendo più avanti si arriva al vero e proprio simbolo della Valle dei Templi. Il tempio della Concordia, capolavoro in stile dorico, uno dei templi meglio conservati del mondo greco assieme al tempio di Era  a Paestum e al tempio Teseion di Atene. Poco più avanti si possono ammirare sulla destra un gruppo di tombe della necropoli paleocristiana, a sinistra una zona sepolcrale nel giardino di Villa Aurea. 

IMG_9548

IMG_9554

Proseguendo si arriva al tempio di Ercole, il più antico dei templi agrigentini, risalente alla fine del VI sec. a.C., di cui rimangono 8 colonne del lato sud rialzate nel 1924 grazie alla munificenza di Hardcastle. A qualche centinaio di metri dal tempio di Ercole sorge la tomba di Terone. Attraverso l’ingresso di Hardcastle si entra nell’area del colossale tempio di Zeus, tra i più grandi del mondo greco. Venne costruito dopo la vittoria a Imera del 480 a.C. e presentava tra le pseudo colonne delle statue di telamoni giganti, immense sculture alte 7 metri e mezzo e raffiguranti Atlante che sorregge la volta celeste.  Al centro del tempio staziona il calco di uno dei telamoni, il cui originale si conserva al museo archeologico. Molto mal conservato è il tempio di Efeso all’estremità occidentale. Nella parte orientale si trova il tempio di Demetra. Il tempio di Esculapio era luogo di pellegrinaggio per i malati in cerca di guarigione e si trovava fuori dalle mura. Nelle vicinanze c’è il tempio di Castore e Polluce. Il tempio di Iside si trova all’interno del Museo Archeologico San Nicola. Nel centro storico di Agrigento c’è il tempio di Atena.

IMG_9578

IMG_9594

Informazioni utili per la visita

  • La Valle dei Templi è visitabile tutti i giorni dalle 8.30 alle 19.00 e presenta due ingressi e il biglietto d’ingresso per la Valle dei Templi è di 10 euro.
  • Nel periodo estivo è prevista l’apertura serale della Valle dei Templi.
  • D’estate fa molto caldo ed è consigliabile programmare la visita nelle prime ore del mattino e nel tardo pomeriggio.

IMG_9599

 


Share it now!