#leggendoviaggi: Ci vuole coraggio per far scoccare la scintilla

Da appassionata viaggiatrice quale sono, mi capita sovente di leggere di viaggi.
Quando devo scegliere qualcosa sull’argomento spesso però preferisco le guide ai romanzi.
Ci sono persone [e ne conosco molte] che grazie ad un romanzo intraprendono un viaggio, perché ispirati dai paesaggi descritti dall’autore o semplicemente perché incuriositi da quello che il libro trasmette loro su un determinato luogo.

Io non sono così. E in un certo senso mi dispiace.
Amo leggere i romanzi, amo immaginare i luoghi descritti, ma nessuno di essi mi ha mai fatto scattare la voglia di partire per un determinato paese.

Nessuno fino a che non ho iniziato a leggere “Storie di Coraggio” di Oscar Farinetti.
Questo libro, che parla di interviste a 12 grandi produttori di vino della nostra penisola, unisce due delle mie più grandi passioni: il vino e il viaggio lungo l’Italia.

storiedicoraggio

Mi piace viaggiare in tutto il mondo, scoprire nuove abitudini e nuove culture, sto terminando un’esperienza di vita all’estero, ma la nostra Italia seppure bistrattata, corrotta, “marcia” sotto alcuni aspetti, è sempre bellissima, sorprendente e merita di essere visitata.

La conferma l’ho avuta una volta di più leggendo questo libro.
Un libro che fa viaggiare tra i profumi, i gusti e i colori dei vini magistralmente descritti dal giapponese Shigeru Hayashi, un esperto sommelier, e tra i paesi italiani e tra le storie dei produttori.
Non si parla di grandi città o di monumenti famosi; si parla di storie di uomini che vivono la loro terra e che la amano; che producono il “nettare degli dei” e ne vanno fieri.

Ecco, questo è stato il libro che mi ha fatto scoccare la scintilla del “devo partire, devo andare a visitare questi luoghi, queste cantine ed assaggiare questo vino”.
Ho già in mente un paio di tappe che pianificherò al mio rientro in Italia… Se siete curiosi di sapere “dove mi porterà il libro”, seguitemi qui su Trippando  e su Viaggi & Delizie!

Related Images