#LeggendoViaggi diventa una TweetChat

Un attimo di attenzione, prego! Rullo di tamburi!

Sono felice di comunicarvi una nuova iniziativa firmata Trippando, un’iniziativa alla quale tengo molto. Da mercoledì 29 ottobre partirà la tweetchat di Leggendoviaggi, la nostra rubrica dedicata ai libri di viaggio, nata agli inizi del 2014 da un’idea di Sara, il braccio destro mio e di Trippando.

Fin da subito Leggendoviaggi ha riscosso un gran successo, sia come contributo da parte dei membri della nostra community, sia come lettori, tanto da diventare subito la nostra rubrica del martedì. In Leggendoviaggi si trovano libri di viaggio per adulti e bambini; si consigliano (o sconsigliano) libri, si intervistano autori e si “chiacchiera” con titolari di librerie di viaggio. Il nostro scopo è declinare la letteratura di viaggio a 360°, scovare libri che raccontino anche le mete più note, ma da punti di vista insoliti ed originali.

Quest’estate, poi, abbiamo provato a giocare un po’ con il nostro hashtag su twitter. Che cosa è successo? In vista della “chiusura estiva” della rubrica abbiamo proposto un post con i consigli di tutti i coblogger di Trippando su cosa leggere in vacanza. Abbiamo lanciato dei tweet ad alcune case editrici e ad amici blogger. E la partecipazione – monitorata con l’hashtag #leggendoviaggi – è stata decisamente calorosa. Partecipazione che è stata raccolta in questo storify: http://www.trippando.it/i-libri-dell-estate-2014/.

Abbiamo lavorato molto in questi mesi… e adesso – lo dico con un pizzico di emozione – siamo pronti per partire e se vorrete unirvi a noi non potrà che farci piacere. Ed ecco come fare per essere dei nostri, per partecipare, per poter dire la vostra su libri e viaggi.

tweetchat

Quando

Ogni mercoledì un gruppo di esperti sull’argomento, semplici curiosi, appassionati lettori e assidui viaggiatori si ritrovano su Twitter per parlare di viaggio e turismo, ogni volta seguendo un tema diverso, per un’ora circa dalle 16.00 alle 17.00.

Come

Il moderatore (@trippando) lancia una domanda ogni 10 minuti a cui ognuno può rispondere interagendo con gli altri partecipanti alla conversazione. Si tratta di una chiacchierata tra persone e non rappresenta nessun marchio o azienda.

Partner

La tweetchat #leggendoviaggi avrà spesso delle case editrici partner (la prima sarà Feltrinelli), che interagiranno con i twittanti e metteranno in palio un libro di viaggio. Non male, vero? Si tratta di un’occasione per entrare in contatto con persone in grado di dare suggerimenti utili in relazione ai libri di viaggio o semplicemente per conoscere gente nuova con i vostri stessi interessi.

Regole

Poche regole sono necessarie per partecipare alla tweetchat #leggendoviaggi:

  1. avere un account twitter;
  2. rispondere alle domande contrassegnate da numeri (ad esempio Q1) inserendo la relativa indicazione A1 e così via; 
  3. includere nei messaggi l’hashtag dedicato #leggendoviaggi perché tutti i partecipanti possano visualizzare ciò che avete da dire; 
  4. il vincitore del libro messo in palio dalla casa editrice partner della tweetchat sarà colui o colei che avrà composto il messaggio che riceverà il maggior numero di retweet+like (es. 5 retweet + 8 like = 13 punti) al termine della tweetchat.

Motto

Se vi piace leggere e viaggiare. Se cercate spunti per il vostro prossimo viaggio. Se cercate un libro da mettere sul comodino per farvi viaggiare tutte le sere. Se vi piace condividere le vostre esperienze (di libri e di viaggi) con gli altri, la tweetchat #leggendoviaggi è quello che fa per voi.

Leggendoviaggi: la rubrica

Dato che molti di voi saranno approdati da queste parti per l’occasione, dovete sapere come è nata in realtà Leggendoviaggi. Per far questo, lascio la parola a lei, a Sara…

Era un sabato dello scorso autunno quando Silvia di punto in bianco davanti una tazza di tè mi disse: “Senti, per il prossimo anno su Trippando vorrei fare una rubrica di libri di viaggio… visto che tu provieni dall’editoria e “mastichi la materia” trovagli un nome e impostala come vuoi, hai carta bianca…”

Da quando me lo disse a quando abbiamo cominciato, ad inizio del 2014, ho lasciato trascorrere effettivamente un po’ di settimane. Settimane in cui domande e paranoie si accumulavano: che nome dare alla rubrica? Piacerà? E gli altri trippandos si sentiranno coinvolti? Farà loro piacere partecipare?

Poi l’illuminazione alle 3 di notte e la chat a Silvia: la chiamerò Leggendoviaggi… perché leggendo, viaggi… mica c’è bisogno di spiegarlo, no? I commenti di Silvia il mattino dopo ve li risparmio, però oggi con piacere mi sono andata a rileggere la nostra mission nel primo post, che oggi chiamerei il “Manifesto di Leggendoviaggi”.

Ci piace pensare che chiunque parta abbia bisogno di prepararsi sulla destinazione prescelta anche con un “bagaglio” diverso, un bagaglio culturale di tutto rispetto: letture di viaggio, di ieri e di oggi.

Ci piace pensare, ad esempio, che non ci sia viaggio negli Usa senza aver letto prima Strade Blu di William Least Heat-Moon o almeno Sulla strada di Jack Kerouac.

E ci piace anche l’idea di avvicinare il mondo travel blogger – estremamente tecnologizzato – a luoghi d’incanto che profumano di carta stampata. Perché c’è sempre da imparare…”

… Ed è anche con questo spirito che intraprendiamo il percorso della tweetchat.

Partecipate. Vi piacerà!

Related Images