#LeggendoViaggi: la Toscana per bambini tra arte, natura e misteri

Capita che ti prendi un giorno di ferie per andare con due amiche all’anteprima di BTO2014. Capita che ti ritrovi nel mezzo di una meraviglia chiamata Parco della Maremma, in una tenuta spettacolare, tuttora funzionante a pieno regime, di proprietà della Regione Toscana.

io sara eugenia

E capita anche che ad attenderti dopo un paio d’ore di guida trovi, oltre ad un buon caffè, un banchetto con dei libri. Libri che sembrano quaderni, che colpiscono subito la mia attenzione di mamma: sono libri per bambini. Ne prendo in mano uno e vengo incitata a tenermi la copia e a “dare il mio parere”.

Scopri la Toscana: arte, natura e misteri“, così si chiama il volumetto. Si tratta di un’edizione ancora calda di stampa. Purtroppo (o per fortuna), non è un’edizione in commercio, bensì un opuscolo di promozione turistica della Regione Toscana.

scopri la toscana

Già alla prima occhiata sembra un manuale per piccoli esploratori. Lo sfoglio. Mi piace. Anzi, mi entusiasma. Sono sicura che piacerà anche a Toparco. Non vedo l’ora di metterlo nelle sue manine.È così: piace anche a lui. Lo colpiscono i disegni semplici ed i colori ben scelti. Glielo legge un po’ il suo babbo, mentre la tavola è ancora apparecchiata.

marco libro

Ma ho bisogno di un parere “autorevole” e approfitto dell’esperta, la mia mamma maestra. Glielo lascio un paio di giorni: il tempo per studiarselo ben bene. Ecco il suo responso:

È un libro ideale per bimbi di 7-8-9 anni. Il formato piccolo, pratico, leggero e maneggevole lo rende molto adatto ai bambini. Le illustrazioni sono semplici ed invitanti. I colori molto piacevoli. I testi sono brevi e chiari, anche se parlano di argomenti complessi. La parte interattiva è molto stimolante.

Superato in pieno il consenso della MaestraOrlanda, ho finalmente anch’io un po’ di tempo per leggerlo. Confermo il parere emesso appena l’ho sfogliato: entusiasmante! Ma adesso ve lo racconto, ok?

IMG_8591

“Scopri la Toscana” mostra la Toscana ai bambini attraverso tre aspetti fondamentali del territorio: l’arte, la natura ed i misteri.

IMG_8586

A ciascuna tematica corrisponde una “divertimappa” specifica, un diverso colore delle pagine ed una diversa guida. I bambini saranno infatti portati per mano

  • da Flora (la Primavera con la “P” maiuscola, quella dipinta dal Botticelli) alla scoperta dell’arte,
  • da Baldo, un simpatico maialino “cintato”, a spasso per i parchi, naturali e non solo,
  • da Leonardo (da Vinci, Leo per gli amici), alla scoperta di misteri e particolarità della regione.

Flora, Baldo e Leo raccontano ai bambini poco più o poco meno di dieci storie ciascuno. Dieci storie che aprono degli interi mondi e che incuriosiscono anche gli adulti che pensano di sapere quasi tutto della regione in cui abitano da sempre (tipo me!). Mi sembra il classico libro da domenica d’inverno, quando fuori è brutto tempo e le famiglie sono in casa riunite. È un libro che i bimbi possono leggere da soli, ma con un adulto di supporto per gli approfondimenti. Se lo avessi avuto da bambina, mi avrebbe portato a sfogliare enciclopedie su enciclopedie. Adesso i bimbi sono più tecnologici di noi, quindi con un tablet possono soddisfare ogni curiosità. Ma volete mettere il “farlo insieme”? Cercare di aiutare i piccoli alla ricerca dei tanti perché: inzialmente col proprio sapere; poi, inevitabilmente, cercando insieme per scopriere ancora di più.

IMG_8589

Ma torniamo al nostro libretto: quasi ogni pagina ha un gioco o un indovinello divertente. Perché imparare deve essere anche divertimento. Spesso le domande che vengono fatte non hanno la risposta nel libro. Questa cosa mi piace molto, perché stimola la fantasia e fa venire voglia di cercare. I nostri ragazzi devono imparare che la pappa scodellata non esiste. La vita è ricerca. La vita è crescita continua.

Ogni pagina ha anche degli approfondimenti curiosi e, ovviamente, fa venire una terribile voglia di viaggiare su e giù per la Toscana. Sono convinta che, stimolati da una lettura così, i bambini chiederanno di andare a vedere ciò che hanno letto: parchi, castelli e pefino musei.

IMG_8587

Sapete cosa vi dico? Che ho letto su “Scopri la Toscana” di posti in cui non sono ancora stata e… mi è venuta voglia di partire!

Last but not least: trippando nel web cercavo informazioni su questo libretto e… mi sono imbattuta nella versione scaricabile: cliccate qui per averla. I vostri bimbi vi ringrazieranno… e vi chiederanno di portarli in Toscana!

Per approfondimenti:

www.turismo.intoscana.it/it

www.toscanapromozione.it

Related Images