#nonpartosenza se non ho…

Colgo al volo l’invito di Silvia per parlarvi del mio #nonpartosenza. Se pensate che io appartenga alla categoria degli irriducibili dell’ultimo minuto vi sbagliate di grosso. Quando si profila un viaggio all’orizzonte sono capace di prepararmi la valigia anche un mese prima. Sarò esagerata ma no, non è uno scherzo. Mi piace prendermela con comodo e avere tutto il tempo possibile per essere sicura che dentro la valigia ci sia tutto e non manchi niente. Tutto questo per prevenire situazioni di panico allarmanti che possono gettare nello sconforto anche il viaggiatore più incallito. Ovviamente non chiudo mai la valigia perchè c’è sempre qualcosa che spunta all’improvviso e diventa indispensabile. Perchè anche se vai nel deserto o nell’isola tropicale più calda che ci sia, cosa fai? Il maglioncino, la giacca più pesantina, l’ombrellino, non lo porti? Ed ecco che quella che inizialmente sembrava una normale valigia incomincia ad assumere sembianze dai contorni indefiniti e vaghi. Quindi avete capito che nella mia valigia ci metterei il mondo e faccio fatica a far stare tutto dentro. Fatta questa doverosa premessa veniamo a noi e al #nonpartosenza. Le cose di cui non posso fare a meno nella mia valigia sono:

1. La macchina fotografica

Senza macchina fotografica sono persa. Se mi dimenticassi la macchina fotografica sarebbe una tragedia di inestimabile entità e penso che ne andrei a comprare immediatamente un’altra. Per fortuna non è mai successo. Adoro fare foto, ne faccio tantissime e poi perdo un sacco di tempo a scegliere fra tante foto simili e scartare le foto meno belle.

2. Lo smartphone

Chi è social dipendente come me lo sa e non ne può fare a meno per condividere foto, stati, emozioni del momento. Senza dimenticare poi che quando la batteria della macchina fotografica decide di salutarti proprio quando vuoi immortalare quel tramonto da favola o quel particolare monumento puoi tirar fuori dalla tasca quel valido alleato che è lo smartphone. Molte volte le foto vengono anche meglio della classica macchina fotografica digitale.

3. L’agenda

In ogni viaggio che si rispetti carta e penna per me non possono mancare. Non c’è niente di più bello che tornare la sera in albergo, appuntare le cose fatte e rileggerle poi a distanza di tempo.

4. L’orologio

L’orologio al polso non deve mancare! Un accessorio indispensabile per portare a termine le mie scalette di viaggio interminabili!

5. Gli occhiali da sole

Gli occhiali da sole per me fanno subito vacanza. Anche se magari fuori diluvia, non importa! Sono un accessorio con quel tocco in più di leggerezza che in viaggio non guasta mai.

6. Il peluche

Da quando è arrivata mia figlia nella mia vita il peluche del momento non può mancare in valigia.

La mia valigia posso chiuderla solo se ci sono questi oggetti che porterò con me anche al #trippandoasarteno. Dal momento che siamo curiosi di sapere quali sono gli oggetti di cui non potete fare a meno in viaggio non esitate a scrivere il vostro #nonpartosenza.

Related Images