I numeri di un blog. Ovvero chi ce l’ha più lungo se lo tira

Chi ce l’ha più lungo se lo tira. Così si dice dalle mie parti quando qualcuno vuole essere più degli altri e vuole avere numeri migliori degli altri.

I numeri.

Credo che i numeri siano uno dei primi problemi che sorgono a chi apre un blog. Don’t worry. Dopo un po’ perdono completamente importanza, ma per chi è agli inizi è bene specificare. E una “pillola” ai numeri mi sento davvero di doverla dedicare, dopo tanto dispensare consigli per chi ha un blog.

I numeri. I numeri sono relativi.

Muahaha.

Per un blog. Per un blog i numeri sono relativi. Lo ha scritto tempo fa anche la mia amica Paola, ingegnere, oltre che blogger. Beh, lei non diceva proprio lo stesso nella sua “pillola su Google Analytics“. Però il succo è quello.

Ecco la mia teoria della relatività per blogger (ossù, ridacchiate!):

  • quante volte mangiate al giorno?
  • quante volte andate in vacanza, in un anno?

Ecco. Se ogni volta che preparate da mangiare cercate una ricetta su internet… E se per ogni viaggio o vacanza che siete in procinto di organizzare cercate aiuto sul web… Ogni quanti siti di cucina visitate un sito di viaggio?

A meno che non siate dei viaggiatori seriali, oppure non cuciniate mai, visiterete un sito di viaggi ogni 10 di cucina. Per lo meno. Dunque è naturale che, a parità di “fama”, un sito food si più visitato di un sito travel. Torna?

Dunque quelli che per un sito food possono essere “numeri bassi”, per un sito travel saranno “numeri alti”. E così via. E restando al blog.

Corsi professionalizzanti per blogger a Firenze

Pperché poi ci sono i social. Lì la diatriba è costantemente aperta. Lì i numeri si possono comprare. Sì. COM-PRA-RE. Avete letto bene. Io mi sento una “pura”. Per ora. Ma mai dire mai. Si vedono robe che voi umani…

Il mio consiglio? Non guardare i numeri altrui e restare puri. Oppure buttarsi nella mischia.

Io so che finché resterò pura sarò contattata da aziende guidate da gente capace di distinguere numeri veri da numeri gonfiati. A me va bene così: con chi non è in grado di distinguere il vero dal falso, non mi va proprio di mescolarmici. Dico “per ora” perché è sempre bene cautelarsi. Ci mancherebbe! Ogni momento è differente ed ogni persona ha una storia propria. Bene non giudicare gli altri, ché non si sa mai, nella vita.

Però i numeri…

I numeri sono relativi (l’ho detto più su), ma sono comunque importanti. Quando le aziende contattano i blogger per collaborazioni, chiedono il media kit. E lì ci vanno i numeri. Ci vanno quelli giusti. Ché molti non lo sanno, ma le aziende chiedono i numeri ai blogger, ma loro i numeri li hanno già. <<Noooo!>> – direte. <<Sììì!>>. Ci sono delle applicazioni a pagamento che consentono di monitorare i numeri di qualsiasi sito, dunque non vi passi per la testa di barare!

Ma… quali numeri ci vanno nel mediakit? Questo e tanto altro ve lo racconterò in aula a Firenze, il 24 novembre. Qui trovate i dettagli del corso. Ché poi c’è pure il giorno dopo, in cui si parlerà di monetizzazione a 360°. Tanta roba. E fino al 5 novembre ci sono le tariffe early bird!

Ah, se volete un confronto, il mio mediakit potete scaricarlo qui. Ho appena inserito quello nuovo, ad una sola pagina, per cui diverse aziende mi hanno fatto i complimenti. Sticazzi. Muahaha!

Related Images