[OUTFIT DA VIAGGIO] Look primaverile per viaggiare in gravidanza

L’avevo anticipato parlando di networking per le Pillole di Travelblogging: una nuova idea bolle nella pentola/calderone/cervello della Signora Trippando. Quella degli outfit da viaggio. Era, in realtà un’idea nata ai tempi del #nonpartosenza. Poi c’è stata la Stiletto Academy: la lezione di femminilità, oltre che di tacchi, della mitica Spora e le chiacchiere con Iris Tinunin, lifestyle blogger di Stylosophyque.

E allora mi sono detta: dai, bisogna rispolverare l’idea. Gli outfit da viaggio sicuramente sono un completamento di Trippando. Servono. A chi chiedere consigli su come vestirsi in viaggio se non a chi viaggia?

Anche se in questo momento i miei viaggi sono limitati ad un raggio massimo di venti chilometri da casa e sono per lo più diretti verso centri di analisi, ospedali, consultori ecc., non fa niente: comunque i requisiti d’abbigliamento sono gli stessi: comodità… e un tocco di glamour.

Perché non so voi, ma io non ci riesco proprio a vestirmi “come capita”. Tanto meno ad uscire di casa senza nemmeno un filo di trucco. A maggior ragione adesso che sono in gravidanza, con la panza che lievita di giorno in giorno e le occhiaie che fanno provincia.

look per viaggiare in primavera in gravidanzaOggi vi propongo un look comodo-comodo, che va bene a me che sono incinta ma che può essereun’ottima idea anche per qualche lettrice curvy.

Quando aspettavo Marco ho speso parecchio in abbigliamento da gravidanza, che ho indossato pochissimo, perché proprio non mi piaceva. Stavolta mi son detta: se guardassi le plus size? È stata un’ottima idea. Decisamente economica, tra l’altro.

Andando di moda i leggings, questi sono un passepartout impagabile: questi a pois sono una taglia S modello curvy e a me vanno benissimo. Non so se riuscirò ad entrarci anche dopo l’estate, ma questa primavera sono stati il mio jolly. Ci abbino spesso la magliettona corallo (anch’essa una taglia S modello curvy), con uno sfizioso pizzo che a me arriva giusto giusto sotto la panza; è leggermente più lunga dietro e sulle spalle ha un’inserto di tessuto. La indossavo anche allo Stiletto Tour!

silvia con spora

Dire che mi piace è dir poco. abbino questi pantaloni anche con t-shirt nere con stampe non vistosissime oppure con qualche polo colorata.

 maglietta rossa da primavera in gravidanzapizzo rosso su maglietta

Immancabile al collo una sciarpona multifunzione, uno dei miei #nonpartosenza assoluti. Questa con le farfalle, che ho comprato a Sarajevo, con questo look si abbina benissimo e porta aria di primavera. Che c’è di meglio?

sciarpa con farfalle

Ai piedi, ballerine. Non le classiche rasoterra (come dice Spora “una fatina muore ogni volta che una ballerina viene indossata!”), ma con un po’ di zeppa interna. Ci cammino benissimo, anche scalza. F

inché non arriva giugno non mi piace indossare sandali o ciabatte, a meno di non andare al mare. Riguardo i tacchi, ai primi mesi di gravidanza non riesco a metterli. È più forte di me. Invece quando aspettavo Marco li ho portati spesso man mano che la panza aumentava, per favorire la circolazione!

ballerine per viaggiareImmancabile il richiamo degli angeli, per tener compagnia alla mia creatura. Me lo regalò la mia cugina Roberta quando seppe che aspettavo Marco. E mi piace così tanto che non l’ho mai portato, tra una gravidanza e l’altra, solo per un sentirmi chiedere se fossi incinta; altrimenti lo avrei messo eccome!

richiamo degli angeli

Ho nominato un paio di volte #nonpartosenza. conoscevate questo hashtag? Se vi va di giocare con noi, siete le benvenute, eh!

E voi, come vi abbigliate di questi tempi per viaggiare? Dite, dite!

IL MIO OUTFIT PRIMAVERILE PERVIAGGIARE IN GRAVIDANZA:

Maglia: OVS

Leggings: OVS

Scarpe: GEOX

Related Images