[Pillole di (Travel)Blogging] – 25 La Resistenza

A volte scrivo cose complesse, do consigli su consigli su come migliorare il proprio blog, come portarci lettori e come fidelizzarli. Ma la tecnica non è tutto. Serve anche la resistenza. È come nello sport. E me lo ha insegnato proprio un ex campione, uno che è stato per dieci anni un ciclista professionista.

La Resistenza

Domenica sono stata per molte ore a tu per tu con un ex ciclista: eravamo al seggio elettorale, lui candidato al Consiglio Comunale. Quest’uomo non si è allontanato dal giardino della scuola dove si tenevano le votazioni dalle sette la mattina alle undici la sera, senza mangiare, senza sedersi un attimo. Per me, che da quando sono a dieta, mangio ogni tre ore, è impossibile anche crederci che una persona possa avere una resistenza fisica così. Ho insistito perché andasse a mangiare qualcosa, perché si sedesse un attimo prima dello scrutinio, che avrebbe richiesto attenzione ed impegno.

Ho ricevuto una risposta, con tono scherzoso e accompagnata da un sorriso, che mi ha lasciato a bocca aperta, lì per lì. E che mi ha fatto venire l’idea per questo articolo.

<<Ho corso dodici giri d’Italia, cosa vuoi che mi faccia stare un giorno in piedi senza mangiare?!>>

Giusto. Basta cambiare prospettiva. Ciò che può apparire, per uno non allenato, un tour de force, per un ex atleta è una passeggiatina lungo mare.

Il blogging non è uno sport, ma noi blogger dobbiamo essere come gli atleti:

resistenti al sonno per scrivere un articolo in più,

resistenti agli attacchi dei colleghi invidiosi, perché anche se non si è competitivi, c’è chi lo è anche per gli altri ed attacca continuamente,

resistenti allo studio, perché se non si fa nottata a scrivere, va fatta a studiare per migliorarsi sempre,

resistenti allo sconforto, che a volte è inevitabile,

resistenti alle tante battute di chi ci circonda ma è fuori da questo mondo,

resistenti alle critiche mascherate da consigli di chiunque abbia fiato ed apra bocca, perché il blogging è un po’ come il pallone: son tutti allenatori, al bar!

E comunque, sì, da lunedì c’è un ciclista al Consiglio Comunale del mio paese!

Related Images