Stanno arrivando le “Pillole di TravelBlogging”

Durante la blogpausa natalizia ho scritto poco e letto molto. Alzarsi più tardi, coccolare la famiglia mentre le lucine dell’albero fanno lippelappe per me è stato rigenerante al punto tale che mi sono ritrovata molte sere ad andare a letto all’orario di sempre ma senza aver sonno. Ne ho approfittato per studiare. Studiare “roba di blog”. Per me che sono un’assoluta autodidatta in materia è stata -quasi- la prima volta in 3 anni e mezzo di Trippando.

Uno dei principi del blogging che ho letto da varie parti è il pensare ai propri lettori come persone-tipo.

Al di là di chi arriva su Trippando dai motori di ricerca, per cui la definizione è piuttosto complessa -vi dico solo che c’è una netta prevalenza maschile- i lettori abituali di Trippando sono invece per lo più donne o ragazze, diplomate o laureate e che spesso scrivono su  un blog.

Dato che è pensando a loro che ho scritto il mio manuale “Sei un Blogger? Viaggia Sponsorizzato!” (a proposito, approfittate della mia CRAZY WEEK per acquistarlo a prezzo scontatissimo fino all’11/01!), ho pensato -e credo di far loro cosa gradita- anche ad una rubrica più o meno quindicinale sul Blogging, anzi,  sul TravelBlogging, che è quello che più mi piace fare nella vita lavorativa. Saranno delle “Pillole di TravelBlogging” da assumere a piccole dosi e lontane dai momenti di stanchezza.

pillole di travel blogging(3)

Non mi ritengo un’esperta né una maga, ma sono un’alchimista (vabbè, adesso si dice chimica!) e come preparare le pillole me l’hanno insegnato all’Università!

Quello che invece ho imparato riguardo il TravelBlogging è frutto della mia esperienza e se mi hanno chiamato dall’Università di Bologna per parlare del “caso Trippando” vuol dire che i risultati sono sotto gli occhi di tutti, no? Remember: la scadenza delle iscrizioni del  Master in Digital Marketing for Tourism and Events Management, cui parteciperò anch’io come docente e di cui vi avevo scritto qui, è stata posticipata al 27 gennaio. Siete ancora in tempo per iscrivervi e venirmi a sentire di persona: vi aspetto!

Dicevamo delle pillole… Ciascuna ha il suo principio attivo ed io con gran piacere, lascerò spesso la parola ad esperti di settore, con cui approfondiremo argomenti specifici. Sulla parte social, in particolare per Twitter, scenderà in campo la mia farmacista preferita, che di pillole ben s’ intende. Avete presente la Ile del “fai di tuo marito un brand?”. Vi entusiasmerà!

Mi piacerebbe avere una classe virtuale di blogger o aspiranti tali (di viaggio e non solo!) interattiva e partecipe. Mi piacerebbe decidere insieme a voi gli argomenti da trattare, ricevere domande, dover andare a studiare e documentarmi ancor di più. Mi piacerebbe avere una classe virtuale interessata ed interessante, mi piacerebbe che questi bugiardini articoli diventassero un gruppo di studio e di confronto costante sul tema del TravelBlogging. Mi piacerebbe ricevere commenti stimolanti che possano essere d’aiuto a tutto il gruppo. Mi piacerebbe che questi post generassero dei brainstorming  generali e, perché no, potessero un giorno uscire dalle pagine del blog a ritrovarsi attorno ad un lungo tavolo e tante tazze di tisana fumante.

Avevo pensato di iniziare oggi la prima somministrazione lezione e invece, come previsto, mi sono dilungata troppo. La finisco qui, ma mi piacerebbe subito avere un vostro riscontro:  lo spazio per i commenti è qui per voi, potete loggarvi con uno dei social, niente di difficoltoso. Ditemi cosa ne pensate, dai!

Appuntamento tra un paio di settimane. Il primo argomento lo propongo io: sarà lo Storytelling. Ovvero il racconto, la storia. Perché senza nulla da raccontare è meglio non bloggare, no?

A proposito di decidere insieme, invece: quale giorno vi piacerebbe di più ricevere le vostre pillole: lunedì o giovedì?

Dite la vostra! Ci tengo!

A superpresto

Silvia

manuale-compra-ora1

Related Images