Dal 7 al 9 novembre Pisa Book in Town. Trippando ci sarà… e voi?

“La parola appartiene per metà a chi parla e per metà a chi ascolta”

(Michel de Montaigne, Saggi)

Avete mai pensato quanto sarebbe edificante vedere nella propria città non solo un salone del libro rinchiuso dentro un palazzo, ma anche iniziative che coinvolgano maggiormente la città, chi la vive e chi ci lavora? Avete mai immaginato un evento “Book in Town” in cui i libri siano nella città, tra le persone, negli esercizi commerciali? E non dietro uno stand di una fiera, dove spesso si cammina distratti, senza sapere cosa cercare esattamente. È questo l’obiettivo che si pone il Pisa Book in Town, che si svolgerà il prossimo fine settimana, dal 7 al 9 novembre, in occasione del Pisa Book Festival.

L’idea è nata dai nostri amici dell’Orsa Minore Libri&Mappe, libreria di viaggi di Pisa, insieme ad alcuni altri commercianti pisani che hanno subito accolto con piacere ed entusiasmo l’iniziativa. Perché non provare ad estendere la lettura ed i libri anche al di fuori delle mura del Palazzo dei Congressi? Perché non fare in modo che il libro possa essere il fil rouge per conoscere e far conoscere meglio Pisa?

Chi abita a Torino sicuramente è più abituato. Grazie all’esperienza del Salone Off, che ormai sta prendendo il largo, la città della Mole si è abituata a vivere i libri e la cultura 365 giorni l’anno.

In Toscana, ammettiamolo pure, è un po’ più difficile.

Quello del Pisa Book in Town sarà un percorso che si svilupperà da venerdì mattina a domenica sera, con letture effettuate con modalità diverse tra loro: ci saranno letture ad alta voce classiche, letture “bendate”, letture  recitate, letture private, letture multiple, letture culinarie. I soci del gruppo Lettura ad alta voce e molti volontari, privati cittadini, si sono offerti di leggere nei vari esercizi. Ogni lettura sarà ben adattata al contesto che la ospita: e così potrete sentire letture bendate che narrano di spezie e erbe provenienti da paesi lontani in un’erboristeria oppure assaggiare ricette tratte da un libro in una trattoria.

Questo il programma:

PisaBookInTown

Quando noi di Trippando veniamo a conoscenza di iniziative con libri “in viaggio” nei contesti cittadini, ci sentiamo subito coinvolti, perché ritroviamo in questo anche lo spirito del nostro Leggendoviaggi. Soprattutto quando queste iniziative nascono da persone comuni e non sono volte alla spettacolarizzazione, ma alla condivisione di un gran bene comune: i libri e la lettura.

Noi che l’anno scorso siamo stati a Pisa nel nostro primo raduno e abbiamo girato la Pisa del Gran Tour del Settecento, quella raccontata da Percy B. Shelley e Lord Byron e che ci è stata letta da Martina Manfredi di Tuscany at Heart.

Inutile dirvi che noi di Trippando ci saremo, twitteremo e posteremo con l’hashtag #pisabookintown.

PisaBookIntownTrippando

E voi… vi unite a noi?

Related Images