Quando visitare Madrid: i migliori periodi dell’anno

Grazie al suo patrimonio artistico e culturale, alla sua bellezza e alla sua vivacità, Madrid attira continuamente un enorme flusso di turisti, che si concentrano soprattutto nel periodo estivo. Nel corso dell’anno vi sono però alcuni periodi in cui la capitale spagnola è in grado di offrire il meglio di sé. Per quanto riguarda il clima, Madrid ha temperature continentali, con estati calde ma secche e inverni moderatamente freddi che raramente raggiungono temperature sotto lo zero. Le piogge sono scarse e quasi nulle in estate; le nevicate avvengono sporadicamente, in occasione di ondate di freddo eccezionali. Da giugno ad agosto il caldo è torrido, con aria secca e una temperatura che può arrivare a 40 gradi, ma che durante la notte tende a scendere intorno ai 15 / 20 gradi.

Quando Visitare Madrid

In relazione alle caratteristiche climatiche, i periodi migliori dell’anno per visitare Madrid sono i mesi intermedi, la primavera inoltrata e l’autunno. Tra marzo e maggio e tra settembre e ottobre, il clima è ideale, spesso soleggiato ma comunque piacevole e ancora fresco. L’estate è perfetta per l’assenza di piogge, ma il caldo può essere molto elevato, e l’escursione termica notturna rende necessario un abbigliamento a strati.

Oltre al contesto del clima, Madrid offre alcuni eventi nel corso dell’anno che, se possibile, vale la pena di non perdere. Il Carnevale è una festa che coinvolge tutta la Spagna, con spettacoli e sfilate di ogni colore: a Madrid, il Carnevale culmina nella Sagra delle Sardine, allestita al Mercoledì delle Ceneri. Dalla Domenica delle Palme e durante tutta la Settimana Santa, sia a Madrid che in altre importanti città della Spagna, si svolgono suggestive cerimonie e pittoresche processioni che derivano da tradizioni antichissime. Durante la festa del 2 di Maggio, in ricordo della rivolta popolare e dei caduti del 1808, nella città di Madrid, e precisamente in Plaza de Dos de Mayo, è possibile assistere a concerti, spettacoli di danza, gare sportive e corride: per gli abitanti della città si tratta della festa più importante.

Il Santo Patrono di Madrid è San Isidro, che viene celebrato il 15 di maggio, con una serie di eventi e celebrazioni, tra le quali l’usanza di recarsi in pellegrinaggio presso l’Eremo del Santo, dove sgorga un’acqua che i fedeli ritengono miracolosa. Le feste di San Isidro permettono di conoscere l’aspetto più folcloristico e tradizionale della città, con gli abitanti che, indossati gli abiti tradizionali, si riversano per le strade per ballare e mangiare. Per diversi giorni tutta la città si anima di sagre e processioni, con una ricca scelta di specialità tradizionali da gustare, musica dal vivo e, per chi apprezza lo spettacolo della corrida, la celebre Feria Taurina.

Un’occasione piacevole e coinvolgente per visitare Madrid può essere anche quella del periodo di Natale, con i presepi artigianali, la processione dei Re Magi e la lotteria tradizionale. Luci colorate, musica dal vivo, sfilate in costume, e la vigilia di Natale che, per tradizione, rappresenta il momento di riunione per tutte le famiglie spagnole, con l’occasione di una ricca cena a base di pesce, anguille e frutti di mare. Considerando l’abitudine per gli spagnoli di trascorrere la notte in compagnia, è facile pensare come anche le serate che precedono Natale e Capodanno si trasformino in un’occasione per uscire, incontrarsi e divertirsi fino a mattina.

Nella notte di Capodanno, la tradizione vuole che per attendere la mezzanotte l’appuntamento sia alla Porta del Sol, indossando parrucche spiritose e colorate, pronti per mangiare i 12 chicchi d’uva, uno per ogni rintocco dell’orologio della Reale Casa de Correos: un rito obbligatorio per assicurarsi un anno ricco e pieno di felicità.

Related Images