Tsitsikamma National Park: il polmone verde sulle coste del Sudafrica

Quando decidi di vivere un viaggio lungo la Garden Route del Sudafrica, sai già che ti aspettano diversi giorni immersi nella natura, dove ti può capitare tante volte di trovarti dinanzi all’immensità dell’oceano, che lambisce le coste e dà vita a paesaggi mozzafiato.

E ogni volta, non puoi pensare che sia più bella di quella precedente.

Ma quando arrivi all’ingresso dello Tsitsikamma National Park, capisci che vivere il Sudafrica è una sorpresa continua.

079 Tsitsikamma - Storms River Rest Camp 02

Basta percorrere qualche centinaio di metri, imboccare il sentiero più adatto alle esigenze del momento e in pochi istanti si apre la vista del blu che incontra le montagne e sai che quella strada puoi percorrerla anche tu.

Sì, perché lo Tsitsikamma National Park offre diversi itinerari, a seconda del tempo che si intende impiegare al suo interno.

079 Tsitsikamma - Storms River Rest Camp 41

C’è chi decide di pernottare, e allora può scegliere anche il percorso di 42 km – l’Otter Trail – che dura 5 giorni e prevede diverse soste all’interno dello Storms River Camp.

Ma per i più frettolosi, o più semplicemente per chi deve proseguire lungo il magnifico itinerario, il Mouth Trail è sicuramente il più indicato: appena un chilometro da percorrere all’interno del parco, passeggiando su una passerella di legno che attraversa la foresta lussureggiante e che conduce al punto più spettacolare del parco: il ponte sospeso!

079 Tsitsikamma - Storms River Rest Camp 15

Il percorso prende avvio dal punto di ristoro del parco e, proseguendo per la strada segnata, si incontrano diverse specie di uccelli e altri animali selvatici (anche se spesso difficili da avvistare), insieme a una vasta vegetazione che va dalle gigantesche vette delle Outeniqua Yellowwood, che arrivano fino ai 50 metri di altezza, agli antichi alberi di Ocotea Bullata e tanti altri ancora, di cui si può facilmente trovare indicazione lungo il percorso stesso.

Di parte in parte, infatti, sono previste delle aree di sosta puramente didattiche, dove è possibile soffermarsi per poter apprendere meglio le meraviglie che si ha la fortuna di osservare.

Naturalmente, appena a due passi dalla frescura degli alberi, si sente il rombo dell’oceano, in alcune stagioni particolarmente in tempesta, che ricorda la sua vastità… e se ci si trova nel periodo giusto, non è difficile avvistare balene e delfini anche a occhio nudo!

E poi, proprio mentre ti stai godendo la passeggiata tra alberi e cascate, ecco che arriva l’attrazione principale: lo Storms River Bridge, un ponte sospeso lungo 77 metri e largo 7, che affaccia sulla foce del fiume Storms.

079 Tsitsikamma - Storms River Rest Camp 29

Da qui si ritorna indietro e, per i più avventurosi, è possibile cimentarsi in alcune attività ricche di adrenalina, come il canopy tour o il bungee jumping.

Non si può negare che quella del ponte sia la visione che più impressiona, ma tutto il percorso e l’intero parco offrono paesaggi naturali che restano impressi nella memoria e che riportano a una terra incontaminata, ferma a migliaia di anni fa.

Related Images