Umago e Rovigno, l’Istria da non perdere

Da qualche anno a questa parte (per la precisione da quando sto con un monfalconese) ho la fortuna di sconfinare in Istria molto spesso.

L’Istria è una terra che va scoperta con calma, paese dopo paese e borgo dopo borgo, dedicandosi sia allo splendore delle località più turistiche e sia al fascino più ombroso dell’entroterra.

L’Istria non mi stanca mai: mi lascio coinvolgere tanto dalla vitalità delle cittadine sul mare durante la stagione estiva quanto dalla solitudine e dai silenzi che in inverno aleggiano tra i vicoli e i campanili dei paesini in collina.

Perlustrate l’Istria in stagioni diverse e vedrete che ogni volta vi regalerà una sensazione nuova. Da scoprire c’è tanto: dalla bellezza dei centri balneari agli straordinari paesaggi naturali del territorio carsico, passando per l’irresistibile ricchezza dei sapori della cucina tradizionale e della produzione vinicola e per la gran varietà di sport e attività all’aperto cui è possibile partecipare.

Indubbiamente, l’Istria dà il meglio di sé durante la stagione estiva, quando è possibile godere a pieno delle acque calme e cristalline del suo mare. E a proposito di estate, se avete deciso di trascorrere le vostre ferie in Istria sappiate che tra le destinazioni più belle lungo la costa croata ci sono Umago e Rovigno, due città poco distanti tra loro che possono quindi essere viste durante lo stesso viaggio. Due città che amo molto e che consiglio assolutamente di non perdere. Vi spiego perché.

Centro di Umago

Lungomare di Umago

Umago

Poco distante dal confine con la Slovenia e da alcune perle dell’Adriatico come Parenzo, Rovigno e Pola, la piccola Umago saprà accontentare i gusti di tutti, grandi e piccini.

Gli amanti del mare e del relax potranno godere delle sue ampie spiagge perfettamente attrezzate che negli anni si sono aggiudicate numerosi riconoscimenti e Bandiere Blu.

Chi preferisce le passeggiate verrà conquistato dal piccolo centro storico dall’aspetto decadente che potrebbe sembrare fermo a un’epoca lontana se non fosse per i tanti bar, ristoranti e negozi che ne popolano i vicoli. Gli esploratori, inoltre, troveranno molto interessanti anche i dintorni di Umago a partire dalle colline dell’entroterra, ricche di vigneti e cantine dove ci si potrà concedere una degustazione dell’ottimo vino istriano, fino alle altre località turistiche costiere raggiungibili in poco tempo.

Gli sportivi apprezzeranno la loro vacanza a Umago anche per le ampie possibilità di scelta tra gli sport e le attività all’aperto cui dedicarsi: dalla vela al ciclismo, dal diving al tennis.

Neanche i più golosi resteranno delusi: in cucina, a Umago, il pesce la fa sicuramente da padrone; tuttavia, gli amanti delle grigliate troveranno pane per i loro denti grazie all’ottima offerta di ricette a base di carne come nella migliore tradizione balcanica.

Centro di Rovigno

Lungomare di Rovigno

Rovigno

A una settantina di chilometri da Umago c’è Rovigno, che è in assoluto una delle città più belle dell’Istria e della Croazia.

Se di Umago apprezzerete il fascino pacato e la tranquillità, di Rovigno amerete i colori, la vivacità e la personalità più modaiola. Non a caso, la città si rivela essere la meta perfetta per gli amanti della movida e degli aperitivi.

Il suo centro storico, che si trova su una piccola penisola, è un intrecciarsi di vicoli, strade strette e saliscendi tra boutique, negozi di artigianato e di souvenir e locali per bere e mangiare. Partendo dalla piazza principale, dove si trova la chiesa di Sant’Eufemia con il campanile che domina il profilo della città, vi vedrete subito circondati dai colori allegri degli edifici e, credetemi, vi verrà voglia di esplorarne ogni centimetro.

Bellezze architettoniche e aperitivi a parte, Rovigno saprà conquistarvi anche per la natura circostante: a pochi chilometri dalla città, in direzione sud, si trova infatti lo splendido Parco Forestale Punta Corrente, una vasta area naturale che offre la possibilità sia di praticare diversi sport e sia di godere del sole e del mare in una delle sue tante spiagge e baie.

Andando invece verso nord si trova una delle aree protette più belle e importanti dell’Istria: il fiordo di Leme (Limski fjord). Si tratta di un canale di circa dieci chilometri di lunghezza caratterizzato da acque salmastre e quindi abitato da numerose varietà di pesci e molluschi. Tutto intorno regna la natura rigogliosa e incontaminata dei boschi che ospitano diverse specie di animali selvatici e che è possibile esplorare girando a piedi o in bicicletta.

Related Images