Un’avventura su tre ruote alla scoperta di un’Italia autentica: The GIRA

Quando ad inizio agosto mi hanno informato che sarei partito per un’avventura per l’Italia a tre ruote ero un po’ spiazzato; io che viaggio prevalentemente a bordo di una bici di ruote sono abituato a muoverne due ma ho pensato: “come diceva una nota pubblicità dei tempi, du gust is megl che  uan, perciò sicuramente sarà anche tre ruote is megl che tu”.

TheGiraLogo

Detto fatto tutto era pronto: bisognava solo imbattersi nell’avventura.
Ah… vero… non vi ho ancora spiegato in cosa consiste il viaggio o meglio, come chiamata fin’ora, l’avventura: 9 giorni a disposizione, un punto di partenza Catania ed una meta finale d’arrivo: Milano Expo. In mezzo il nulla. Anzi, l’Italia autentica da scoprire, il nostro bel paese, senza vincoli di tempo ed itinerari prefissati: và dove ti porta il cuore o meglio: và dove ti porta l’ape calessino. Perché sì: avete capito bene, il viaggio lo affronteremo, io e Greta, mia compagna d’avventura, a bordo di un’ Ape Calessino 200cc della Piaggio, con punte entusiasmanti di altissima velocità: circa 65 km/h lanciato in discesa.

DCIM100GOPROGOPR1086.

Dopo il primo giorno di apprendistato con le strade siculo-calabresi ed il modo di viaggiare a marce per me nuovo, con un manubrio da vespa al posto del volante, il viaggio ha preso il giusto ritmo. Prima, seconda, terza e quarta marcia scivolano veloci tra le mani, direzionando l’andatura verso la prossima meta: una nuova regione, una nuova provincia, una nuova città.

TheGira2

Ogni giorno scoprire un aspetto della nostra terra a volte troppo sconosciuto, ammirare colori e paesaggi, gustare sapori diversi di regione in regione è davvero entusiasmante. In molti mi hanno chiesto cosa mi abbia spinto ad affrontare un’ avventura simile: forse mi sono buttato con entusiasmo perché adoro i tipi di viaggi poco convenzionali, forse perché è proprio un’avventura e quindi è bella l’idea di mettersi in gioco. Col senno di poi, posso dire che sono soddisfatto e, nel bene e nel male, ho imparato molte cose. Ma la vera carica ce l’ha data la gente incontrata durante il viaggio.

DCIM100GOPROGOPR1077.

Quando uno sconosciuto si avvicina e, dopo aver capito veramente che sì, stiamo facendo Catania-Milano in ape, inizia a fare il tifo e vuole una foto sull’ape calessino, beh questo toglie il fiato e anche il minimo dubbio, la minima esitazione su quello che stai facendo viene spazzata via.

TheGira1

Durante i nostri nove giorni abbiamo conosciuto gente nuova, ospitale: chi ci ha offerto una granita, chi un pranzo di pesce appena pescato, chi due semplici parole, una birra e un sacco di risate come i ragazzi di OT Monopoli. Abbiamo rincontrato vecchi amici come Elena, Manuel e Valentina o come lo staff intero del San Salvador hotel, che ci ha ospitato e trattato con i fiocchi, amici e famigliari vicini e lontani che ci hanno sostenuto attraverso i social network ed ogni giorno ci hanno dato la carica.

DCIM100GOPROGOPR1210.

Incontri che ci hanno veramente ricaricato, città stupende ammirate e fotografate, emozioni vissute dal principio fino alla fine; il tutto ci ha fatto reincarnare perfettamente lo spirito dell’avventura organizzata da The Gira con l’hashtag #vediamopositivo.

Ebbene sì, grazie a tutto questo abbiamo veramente visto positivo, un’Italia diversa da come descritta dai soliti stereotipi, un’Italia che vale la pena vivere, conoscere a fondo, scoprire fino al midollo, un’Italia autentica. E allora, perché non godersela lentamente, a bordo di un’Ape calessino?

TheGira

Certo! Potete farlo anche voi, basta continuare a seguire The Gira e, perché no, anche la vostra pazza idea d’avventura può finalmente trasformarsi in realtà!

Related Images