Un weekend a Venezia: mia esperienza al #BloggerPride2015

IMG_2391

Sabato 28 e domenica 29 novembre ho partecipato in veste di inviata di Trippando al #BloggerPride2015, una due giorni di conferenze sul mondo del blogging, organizzata da HostelsClub, la prima travel agency online in Italia. La kermesse ha ospitato una ventina tra i migliori blogger italiani nella splendida cornice di Venezia, città unica al mondo. Il programma di Blogger Pride 2015 ha visto l’alternarsi di speakers esperti nel campo del blogging, della Seo e di Youtube. Tre le conferenze che hanno avuto luogo nella cornice di Palazzo Querini Stampalia. In questo palazzo vissero i Querini, una delle più antiche famiglie di Venezia. Nel 1868 per volere del conte Giovanni, ultimo discendente della famiglia, nacque la fondazione omonima che ospita la biblioteca, l’area Scarpa e al piano nobile una serie preziosa di dipinti, porcellane e arredi dell’epoca.

Grandi risultati con un blog di viaggi

A prendere per prima la parola è Marta Lazzarin di Blog di Viaggi, uno dei primi travel blog a nascere in Italia. Nel 2008 Marta insieme al suo compagno Chris decidono di prendere un gap year e aprono un blog in inglese per tenere aggiornati amici e parenti. Nel 2010 fondano Blog di Viaggi, mini magazine italiano con contenuti segmentati e specifici su esperienze e destinazioni. Nel tempo Blog di Viaggi ha aperto le porte anche ad altri viaggiatori offrendo loro la possibilità di raccontare le proprie esperienze di viaggio sul sito. Come fa notare Marta, se si ama viaggiare e si possiedono delle capacità comunicative, si possono scrivere post emozionali o informativi a seconda delle proprie inclinazioni. L’importante è definire un target di riferimento, seguire un piano editoriale e creare engagement, 

I misteri della Seo

Se si decide di aprire un blog bisogna avere un occhio di riguardo anche alla Seo, la Search Engine Optimization. A rivelarci i misteri della Seo è  Massimo Fattoretto, consulente Seo e Web Marketing. Obiettivo della Seo è quello di farsi trovare per vendere il proprio prodotto o offrire visibilità al proprio blog. Molti strumenti di Google ci vengono in aiuto come Keyword Planet che è uno strumento di pianificazione delle parole  chiave. Google News e Google Alert sono tools per l’informazione retrieval. Google Trends permette di seguire al meglio le tendenze reali per pianificare il nostro piano editoriale, Google Analytics invece dà informazioni sugli articoli più visti, la permanenza degli utenti sul sito, le pagine lasciate dagli utenti. Tra i consigli elargiti da Massimo Fattoretto ci sono quelli di variare quanto più possibile gli articoli, inserire nei post link utili interni ed esterni, scrivere contenuti di qualità e strutturare i contenuti partendo dalle informazioni più importanti per finire con quelle meno pregnanti.

Youtube per i video di viaggio

Anna Covone ci insegna a utilizzare al meglio il secondo social più utilizzato, Youtube. L’utilizzo del canale Youtube permette di connettersi in maniera forte con il pubblico. Su Youtube c’è spazio per tutti ma ci vuole un approccio unico. Innanzitutto bisogna scegliere il contenuto, definire il target e il tono e stile dei video. Per realizzare un canale originale ed efficace bisogna avere chiari gli obiettivi che si vogliono raggiungere. Naturalmente il consiglio è di aggiornare il canale Youtube con costanza, caricando almeno un video a settimana. Di fondamentale importanza è la parte visual e testuale della comunicazione del canale: nome e avatar, copertina e miniature vanno curati nei minimi dettagli. Un consiglio molto importante è di indicare sempre i nostri contatti per farci seguire ovunque, negli altri social e nel blog. Naturalmente all’inizio e alla fine del video bisogna chiedere allo spettatore di iscriversi al nostro canale.

Ed ecco in conclusione alcune tips se avete in mente un soggiorno a Venezia.

Dove dormire a Venezia

Venezia è una città molto costosa per quanto riguarda gli alloggi. Una buona soluzione con un discreto rapporto qualità-prezzo può essere l’Hotel Iris, un hotel due stelle posizionato strategicamente dietro la basilica dei Frari e vicino a una delle pasticcerie storiche di Venezia, la pasticceria Tonolo.

Dove mangiare a Venezia

Per mangiare tipico veneziano vi consiglio l’Osteria Mascaron in campo Santa Maria Formosa e la trattoria Antico Pizzo nel sestiere San Polo. Se volete provare i famosi cicchetti veneziani spostatevi in campo Santa Margherita e dirigetevi presso il caffè Al Fontego.

Related Images