[Viaggi Rosa] Scozia per sole donne

La nostra carrellata di viaggi rosa proposti dall’agenzia online ViaggiandoGo sta avendo un notevole successo. Dalla Russia alla Grecia, passando per le molteplici forme di vacanza e soggiorno che è possibile fare a Malta e Gozo, sono molte le donne che vogliono viaggiare da sole o con le amiche, in tranquillità e pace. Seguendo i propri ritmi, ritrovando se stesse.

"View from Scott Monument" di Saskia van de Nieuwenhof - originally posted to Flickr as View from Scott Monument. Con licenza CC BY-SA 2.0 tramite Wikimedia Commons - https://commons.wikimedia.org/wiki/File:View_from_Scott_Monument.jpg#/media/File:View_from_Scott_Monument.jpg
“View from Scott Monument” di Saskia van de Nieuwenhof – originally posted to Flickr as View from Scott Monument. Con licenza CC BY-SA 2.0 tramite Wikimedia Commons

Un’altra bella meta proposta è la Scozia: una Scozia in rosa, ovviamente. Tutta al femminile. Con molto tempo per esplorare la splendida Edimburgo. Troppo poco conosciuta e stimata, secondo me. Io ci sono stata anni fa (venti? forse poco meno…) e ne sono rimasta entusiasta: una città vivace ma a misura d’uomo. Ops. Di donna! Una città sicura, tranquilla, dove ci si orienta molto facilmente e si può fare un ottimo shopping di tartan scozzesi, che forse non avrete mai il coraggio di indossare una volta ritornate a casa, ma che non potrete non acquistare quando siete là.

Altra tappa immancabile è al Lago di Lochness, famoso per il suo mostro, Nessie, una mostra, in realtà, dato che Nessie è un nome femminile. I paesaggi sono meravigliosi, con il verde come colore dominante. Molti e interessnati anche i resti romani presenti nella zona. Fa strano: noi come resti romani siamo abituati a vedere arene e fori; qui, invece ci sono forti e fortini, a memoria di sanguinose guerre di conquista.

Molto bella anche la zona delle Highlands, dominata dalla piccola Inverness, città costiera che a distanza di anni ricordo per la massiccia presenza di gabbiani.

Il tour si conclude al punto di partenza: Edimburgo. È una cosa che, personalmente, adoro il fare di nuovo tappa in una città già vista. Perché ogni volta resto con qualcosa di non visto-non fatto-non comprato e quella serata o quelle due ore in più mi cambiano -in meglio- il viaggio. Una cosa che adoro, non so voi, è anche, nelle due ore “rubate”, unirmi senza meta al flusso dei locali, entrando nei posti dove entrano loro, bevendo quello che bevono loro; oppure fare un giro su di un autobus, meglio se all’orario di andata o ritorno verso scuola o lavoro. Sono l’unica ad avere questa abitudine o ce l’ha anche qualcuno di voi? Raccontatecelo!

Per dettagli sul tour in Scozia tutta al femminile, cliccate qui.

Related Images