Viaggiare in Centro America: Cosa vedere in Guatemala – Antigua e Lago Atitlán

L’empatia tra blogger è una cosa strana: Cristina Buonerba ha un blog d viaggi, thelazytrotter, ma scrive anche di altro. Ecco, qualunque cosa scriva questa donna, a me piace. Io la chiamo empatia e sono molto felice di ospitarla oggi su Trippando a raccontarci un po’ del Guatemala che tanto ama… e di cui farà inamorare anche voi: garantito!

Alcuni lo chiamano Guatemagia e altri Guatemaya: questo pezzettino di terra incantata incastonato tra i confini del Messico, Belize, El Salvador e Honduras rappresenta una meta irrinunciabile per chiunque decida di viaggiare in Centro America.

Immaginate un paese straboccante di colori e tradizioni millenarie. Per le strade si sente il profumo del copal che brucia nell’aria e dove la vita quotidiana viene scandita dal calendario maya e dai suoi Nawal (ovvero i giorni che, secondo la tradizione, sono 20 e ognuno ha un significato e una carica energetica differente).

Immaginate un paese dove le donne indossano ancora gli abiti tradizionali, avvolte in huipil e stoffe colorate, e dove si parlano lingue antichissime che, per fortuna, continuano a essere tramandate di generazione in generazione.

guatemala colori

Un paese dove poter trovare di tutto, da vecchie rovine maya alla giungla più fitta e tropicale, da spiagge caraibiche a una laguna mistica ricca di vulcani ancora attivi.

Benvenuti in Guatemala, una terra straordinaria che non tarderà molto a stregarvi el corazón. Sapevate infatti che questo paese è riuscito a sedurre alcuni degli scrittori e personaggi più straordinari della storia? Da Che Guevara a Pablo Neruda passando per Antoine De Saint-Exupéry, l’autore del Piccolo Principe. Secondo la leggenda, il famoso Asteroide B-612 dovrebbe rappresentare la Antigua. L’asteroide, infatti, aveva due vulcani, uno attivo e uno spento, proprio come il vulcano dell’Acqua e quello del Fuoco. I famosi baobab, invece, rappresenterebbero il ceiba, l’albero simbolo del Guatemala. Niente male, uh?

Se avete deciso di puntare la vostra bussola verso il paese del quetzal (un piccolo uccellino meraviglioso simbolo del Guatemala) farete bene a segnare qualche indirizzo per essere certi di sfruttare al meglio il vostro viaggio.

guatemala

Antigua Guatemala

Tappa imperdibile e obbligatoria per chiunque arrivi in terra guatemalteca. Sebbene si tratti di una delle mete maggiormente visitate di tutto il paese (e inevitabilmente una delle più turistiche), c’è un velo di magia che avvolge La Antigua rendendola semplicemente bellissima (da leggere anche: Antigua Guatemala: mangiare, shopping, e tanti indirizzi utili). Un piccolo gioiello coloniale che vi farà avere l’impressione di essere stati catapultati all’interno della tavolozza di un pittore. Tra palazzi incantevoli, chiese, muri colorati ma anche tantissimi ristoranti e negozietti, la vostra visita in Guatemala inizierà con il piede giusto.


Lago Atitlàn

 Lago Atitlán

Potrei scrivere un libro su questa regione. Ho trascorso sei mesi vivendo a San Marcos la Laguna e ad oggi considero questo angolo di mondo la mia seconda casa. L’intera laguna – oltre a essere letteralmente splendida – è circondata da una serie di piccoli villaggi, ognuno con una sua identità ben precisa. Iniziando da Panajachel, la cittadina principale e più trafficata, spostandosi verso San Marcos la Laguna, famoso per essere il villaggio un po’ più freak dove yoga e meditazione e cerimonie maya con tanto di cacao sono all’ordine del giorno.

Se avete voglia di un po’ più di festa allora optate per San Pedro, che invece strizza l’occhio a turisti israeliani e a qualche bar e localino dove poter ascoltare musica fino a tardi. Imperdibile anche una capatina a San Antonio de Polopó, ancora lontano dal turismo dei backpackers e pieno di tradizioni, in particolare quella della ceramica. Vi sfido a resistere alla tentazione di portare a casa una delle loro tazze meravigliose!

Sebbene il Centro America non abbia la migliore delle reputazioni in termini di sicurezza, il Guatemala è un paese relativamente tranquillo. La popolazione guatemalteca, in particolare quella indigena, è infinitamente gentile e ospitale. Naturalmente tutto il mondo è paese, ma basta avere gli occhi sempre aperti e cercare di stare alla larga da situazioni poco raccomandabili. Per il resto viaggiate in tutta tranquillità e preparatevi a fare il pieno di avocado, fagioli e tamales. Yummy!

Related Images