Visitare la Nuova Zelanda con visto di vacanza-lavoro

Qualche giorno fa trippando ha ricevuto i complimenti da Laura Casarini, una ragazza italiana attualmente in Nuova Zelanda con un visto vacanza-lavoro. Inutile dire che è un gran piacere ospitare oggi i consigli di Laura per chi ha in mente di visitare la Nuova Zelanda con un visto vacanza-lavoro. E per seguire le sue avventure giorno dopo giorno, andate a curiosare sul suo blog https://justliveyourdreamblog.wordpress.com/!

laura casarini

E pensare che un anno esatto fa eravamo nella triste provincia di Brescia, con un’estate afosissima (che mi dicono esserci ancora), poche idee e tanta stanchezza di trovarsi ancora in Italia senza alcuna prospettiva. Sembra un dipinto da incubo, ma è ciò che in effetti abbiamo passato. Quando vedi davanti a te un futuro incerto nel tuo paese, che fare? Se si ha la possibilità, il nostro consiglio è di partire. Dato che abbiamo meno di 31 anni, abbiamo pensato alla Nuova Zelanda… che è giusto qui a due passi!

mt maunganui

Il nostro arrivo è stato a Auckland, dove ci siamo fermati per 2 settimane senza trovare lavoro (strano, ma così è), dopo di che abbiamo deciso di trasferirci nella regione in cui ci troviamo attualmente, ovvero Tauranga nella cittadina ridente di Mt. Maunganui che vedete nelle foto. Abbiamo trovato subito lavoro nelle piantagioni di kiwi e poi anche in appartamenti e hotel come personale delle pulizie. D’altronde, se si pensa di venire per un solo anno in Nuova Zelanda non si può credere di fare carriera, ma piuttosto bisogna cercare di adattarsi a fare lavori di questo genere, che sono i più facili da trovare e permettono di visitare l’isola. Per questo, vi do un po’di info utili: per il resto ci sono già le guide turistiche!

mt maunganui 1

Visto

Per ottenere il visto di vacanza lavoro in Nuova Zelanda (Working Holiday Visa), è necessario compilare una richiesta sul sito dell’immigrazione della Nuova Zelanda, assicurandosi di rispettare le condizioni esposte nel sito.

mt maunganui 3

Lavoro

Per lavorare in Nuova Zelanda è necessario aprire un conto bancario e richiedere l’IRD number, una sorta di codice fiscale che consente al datore di lavoro di versare le tasse per voi.
È importante avere un Curriculum Vitae in lingua inglese, creato specificatamente per la posizione di lavoro a cui intendete candidarvi. Per capirci, se volete fare il pizzaiolo, dovete avere un curriculum specifico per quella mansione, con le vostre esperienze nel campo. Un curriculum generale, anche se in lingua inglese, è altamente sconsigliato.
I settori in cui si trova più facilmente lavoro sono quello agricolo, con tutti i lavori stagionali annessi (raccolta frutta e verdura, potatura, impacchettamento etc), il settore turistico, con la possibilità di lavorare in pizzerie, ristoranti, bar, alberghi. Non è indispensabile esperienza per trovare lavoro in questi settori.

Alloggio

Appena arrivati in Nuova Zelnda con un visto vacanza-lavoro, è indubbiamente utile alloggiare in un ostello, al fine di conoscere persone, farsi aiutare per trovare lavoro o per sbrigare le pratiche burocratiche iniziali (conto bancario, IRD number, acquisto macchina). Successivamente, quando avrete acquisito confidenza con il luogo, consigliamo di trovare un alloggio presso case private, dove potrete affittare una stanza la cui spesa risulteraà sicuramente inferiore agli ostelli e avrete anche qualche comodità in più.

Macchina

Per potersi muovere comodamente in Nuova Zelanda l’acquisto di una macchina è fondamentale. La maggior parte delle auto sono a benzina con cambio automatico (la benzina costa mediamente 1.75 dollari, il gasolio 0.90 dollari, dati aggiornati a giugno 2016). Se arrivate ad Auckland, vi consigliamo di visitare il mercato delle auto che si tiene tutti i sabati, dove i venditori privati mettono in mostra le loro auto all’interno di un parcheggio, oppure quest’altro: http://www.backpackercarworld.com/, che è un venditore ufficiale di auto destinate ai backpackers o ai travellers che arrivano nell’isola. Altrimenti potete consultare le bacheche degli ostelli o dei supermercati oppure visitare il sito http://www.trademe.co.nz/, una sorta di ebay neozelandese dove si vende di tutto, si trovano amici, coinquilini, case etc

 

Related Images