6 Zone imperdibili di Atene – Parte Seconda

Carissimi amici di Trippando, dopo la prima parte del post in cui vi descrivevamo tre zone di Atene- oltre a quelle dello stretto centro- a nostro avviso imperdibili, in questo secondo segmento vi presentiamo altre tre quartieri altrettanto affascinanti. Vi ricordiamo che se qualche destinazione da noi suggerita vi incuriosisce potete trovare informazioni più dettagliate sul nostro sito www.sullerivedelkifissos.it

Keramikòs (Gazi)

La zona prende il nome dal sito archeologico del Keramikòs, quartiere poco distante dall’agora e da Monastiraki usato in epoche remote prima dai vasai che lavoravano la ceramica e poi, in seguito alle numerose piene del fiume Eridanòs che scorre tuttora tra le rovine, tramutato in luogo di sepoltura per le personalità importanti dell’Atene antica.

Al Keramikòs si arriva comodamente con la metro scendendo alla fermata omonima. Qui, dopo aver viistato il sito archeologico, vi consigliamo di fermarmi a ristorarvi nell’adiacente Gazi, in uno dei molteplici locali della zona. Non sarà difficile trovare qualcosa che vi aggradi; potrete scegliere infatti tra ristoranti di carne e di pesce, mezedopolìa o street food a seconda dei vostri gusti e del vostro appetito.

Mangiare e bere:

Se decidete di visitare il Keramikos di mattina prima o poi necessiterete di un po’ di ombra e frescura. Fermatevi ad una delle molteplici kafeterie nelle vicinanze della metropolitana per risposarvi e gustare, ad esempio, un buon caffè greco.

Tra tutti i locali presenti vi consigliamo il Millenium, Voutadon 60, con molti e comodi posti a sedere e che serve un’ampia varierà di caffè e bevande calde e fredde. Se volete allontanarvi dalla folla fate invece qualche passo in più e sedetevi al Magritte, Sofroniou 12. La calma dei vicoli di Gazi vi farà dimenticare per un attimo di essere in una caotica metropoli.

Per un’esperienza indimenticabile salite sulla terrazza del Gazarte, Voutadon 34, un spazio polifunzionale (sede di mostre) da dove la sera potrete ammirare l’Acropoli illuminata sorseggiando il vostro drink.

Riguardo al cibo, data la vasta possibilità di scelta vi segnaliamo solo alcuni dei locali dove potrete gustare dell’ ottima cucina greca.

Se siete indecisi su cosa scegliere o vi volete fare un’idea della cucina greca provando tanti piccoli assaggi il posto che fa per voi è il Gazochori, Dekeleon 6. In un ampio cortile interno questo è un locale colorato che offre un menù variegato, buoni piatti e prezzi modici. In poche parole un must irrinunciabile di Gazi!

download (5)

Altro mezedopolio di successo, sempre molto frequentato è il Kanella, Evmolpidòn 70. Piatti della tradizione greca eseguiti con fantasia. Buona scelta di piatti per vegetariani e per chi, stremato dal caldo ateniese, non se la sente di affrontare troppa carne.

Non sapete decidervi tra carne e pesce? Provate il Sardelles, Persefonis 15, che li propone tutte e due. Davanti al suo vasto ed interessante menù potrete ordinare quello che preferite, la vostra scelta sarà comunque un successo.

Extra-consiglio:

La zona di Gazi, sempre molto frequentata, cambia comunque radicalmente aspetto passando dalla calma del giorno alla frenesia della notte. Se volete evitare affollamento, rumore e quant’altro cercate di visitarla durante la settimana e la sera non troppo tardi. Se invece siete alla ricerca del divertimento fino a tarda notte, qui troverete locali e discoteche aperte fino all’alba.

Koukaki

Il quartiere di Koukaki è salito agli onori della cronaca da quando il famoso sito di house sharing Airbnb l’ha incluso nella lista dei 16 quartieri da visitare nel 2016; traguardo ampiamente meritato dal momento che l’anno precedente Koukaki ha visto un aumento delle prenotazoni sul sito americano nell’ordine dell’800%.

Il quartiere è delimitato a nord dalla Plaka, a est dall’importante e trafficato viale Syggrou – che collega i giardini nazionali a Palaio Faliro, ovvero al mare – a ovest dalla collina di Filopappou e a sud dal comune di Kallithea; la sua posizione centrale e l’abbondanza di collegamenti alla rete dei trasporti pubblici lo rende quindi facilmente visitabile per il turista. Si tratta di una delle zone più antiche di Atene e questo lo si capisce dall’architettura decadente e dalle vie strette e a senso unico che caratterizzano Koukaki (se per qualche motivo – come è successo a noi una sera – il traffico si blocca armatevi di santa pazienza e attendete che si liberi la strada a meno che non disponiate di uno scooter). Il quartiere è una delle tante zone dove si sviluppa la movida ateniese, mentre di giorno conserva un’atmosfera tranquilla. Scegliete voi dunque se dedicarvi una tranquilla mattinatata fermandovi a sorseggiare un caffè o un frappè, oppure se recarvici la sera per una nottata all’insegna del diverimento.

Mangiare e bere:

Koukaki ospita uno dei migliori ristoranti di pesce di Atene, ovvero lo Skoumbri, Drakou 14 dove a prezzi modici potrete assaporare pietanze fresche e di ottima qualità con un servizio davvero attento e veloce.

download (8)

Da provare anche il Mikrì Venetìa, G.Olimpiou 15 che sta scalando le posizioni nella classifica delle taverne di alta qualità della capitale ellenica.

Extra consiglio:

Non visitate Koukaki se avete poco tempo; prendetevi tutto il tempo che vi occorre per percorrere le numerose vie pedonali piene di bar, mezedopoleia, rakomeladika e birrerie. Vi consigliamo soprattutto due vie: la via Drakou (su cui si affaccia una delle uscite della fermata della metropolitana Syggrou-Fix) e la via Olimpiou. Imperdibile un rakomelo (o un ouzo/mastixa a seconda della stagione) allo Svoura,Drakou 8 uno dei bar più caratteristici di Koukaki.

Glyfada

Quanti di voi sanno che ad Atene ci son 2 linee di tram? Bene, recatevi in piazza Syntagma, prendete quello direzione Voula, rilassatevi, oltrepassate tra gli altri Nea Smyrni, il vecchio aeroporto e il complesso olimpico di Ellinikò e arriverete nel comune di Glyfada. Si tratta di una delle tante gemme che la costa dell’Attica offre e uno dei suoi vantaggi è appunto il fatto di essere ottimamente collegata con il tram al centro di Atene (siete allergici ai tram? Non disperate, vi sono anche gli autobus che la collegano ad Atene). Non facciamo mistero che si tratta di una zona ad alto tenore di vita; qui troverete i migliori negozi che potrete trovare in Grecia, esattamente come in via Ermou ad Atene. Molti manager, sportivi, politici hanno una villa a Glyfada. Questo la rende una zona molto tranquilla, sicura e gradevole da visitare; siamo lontani anni luce da Exarchia o da Koukaki ma a noi Atene (e i suoi dintorni) piacciono anche per la diversità che sanno esprimere in poche decine di chilometri.

Mangiare e bere:

L’offerta di ristoranti e bar è tra le migliori della zona di Atene; il conto non sarà quello che pagherete a Psirri ma seguendo i nostri consigli uscirete dal ristorante quantomeno soddisfatti per ciò che avete mangiato. Vi consigliamo Glyfada per le vostre escursioni alla ricerca di cucine diverse da quella greca. Non perdetevi il Ramino, Aggelou Metaxa 34 che offre cucina tipica italiana di ottimo livello e il Miyabi, Giannitsopoulou 3 per uno dei migliori sushi di Atene e circondario.

Extra consiglio:

13015009_10153736513598208_295821992_n

Dopo una passeggiata per i negozi di Glyfada o dopo una giornata nella vicina spiaggia perché non rilassarsi sorseggiando un caffè o un ouzo da Nikolas tis Schinoussas, Diadochou Pavlou 48 un bar (ma anche taverna di pesce la sera) letteralmente in riva al mare, dove potrete assistere a tramonti mozzafiato. Prezzi assolutamente competitivi considerati location e qualità.

 

Related Images