Punta Ala, un’oasi per un’ultimo week-end di mare

Dedicato a chi, in questa fine estate ancora rovente, è rimasto qualche giorno di ferie.

Forse non tutti sanno che c’è un angolo di paradiso nella bassa costa toscana, perfetto se viaggiate con bambini al seguito, ideale anche se siete da soli o in coppia. Spiagge lunghe e sabbiose che degradano lentamente nel mare, ampie pinete ombreggiate perfette per il pisolino pomeridiano (… non solo per i più piccoli!!), strutture ben organizzate e una cucina locale che spazia da gustosi piatti di terra a leggeri piatti di pesce.

Siamo a Punta Ala, piccolo porticciolo arroccato su una punta di terra tra Piombino e Grosseto, meta particolarmente cara a velisti e VIP, che un tempo non perdevano occasione di passare da qui ogni estate. Adesso, è una località molto più votata ad un turismo di famiglie in cerca di tranquillità e di comfort. Quindi, se avete ancora un lungo fine settimana da poter dedicare ad un’ultima gita al mare, non perdete l’occasione; oppure, tenetelo in mente per la prossima estate!

Iniziamo dalle spiagge: la lunga baia di Punta Ala si distende con una profonda lingua di spiaggia, organizzata con stabilimenti ed ombrelloni solo nelle vicinanze del porto. Qui i prezzi sono piuttosto cari, meglio starne alla larga. Potete invece approfittare di tutto il resto della spiaggia che, per fortuna, è lasciata libera. Se cercate comunque la comodità di uno stabilimento, quello di Casette Civinini è il migliore nel rapporto qualità/prezzo: si trova proprio accanto al camping Baia Verde ed offre ombrelloni e sdraio a prezzi più contenuti. Si può comunque accedere alla spiaggia libera senza dover pagare nulla, con la comodità dei servizi del bar e c’è un comodissimo parcheggio all’ombra dei pini che costa 6 euro al giorno, o 3 euro per la mezza giornata.
Una bellissima spiaggia nelle vicinanze, seppur non comoda da raggiungere via terra, è la famosa Cala Violina: l’accesso è dalla strada statale 322 (seguire le indicazioni), una strada bianca conduce fino al parcheggio attrezzato e da lì c’è da fare una bella camminata a piedi attraverso la pineta. Sicuramente ne vale la pena, specialmente in bassa stagione quando non è affollata da orde di turisti. Altra località assolutamente da non perdere, è la spiaggia nella riserva naturale del Parco della Sterpaia: poco sopra Follonica, conserva ancora il fascino di una spiaggia incontaminata, rigorosamente libera e con una lunga pineta alle spalle, attrezzata con tavoli da pic-nic.

Per il pernottamento, almeno che non abbiate un discreto budget a disposizione, evitare tutte le strutture vicine al porto. Tra questi, il residence Scoglietto 90 è molto confortevole ed offre appartamenti super accessoriati, ma non è propriamente economico. Conviene invece ricercare una sistemazione in uno dei numerosi B&B ed Agriturismi che ci sono nell’interno: c’è l’imbarazzo della scelta e, specialmente in bassa stagione, i prezzi sono competitivi. Avrete inoltre il vantaggio di godere della campagna maremmana e di diversificare rispetto alla sola vita di mare. Altrimenti, l’unica alternativa “budget” sono i due campeggi che si trovano dentro la pineta che costeggia la spiaggia: non solo vi permetteranno di risparmiare, ma anche di vivere a contatto con la natura. Il primo che si trova arrivando dalla strada provinciale è il  Baia Verde, oppure, proseguendo verso il porto, troverete il Campeggio Punta Ala. In entrambi i casi i servizi sono di buon livello e si trovano direttamente sul mare.

Da queste parti, il cibo non è certamente un problema ed anche i più piccoli si troveranno sicuramente bene. La scelta è molto ampia e troverete accanto ad una ricca offerta di piatti di pesce locale, anche tante specialità di terra, come nella migliore trazione maremmana. Per un pranzo veloce sulla spiaggia, approfittate delle ottime focaccine e pizze che ogni giorno prepara il Forno Toppi, tappa obbligatoria anche per una colazione a base di deliziose sfoglie e cornetti. Per una cena a base di specialità maremmane, basta lasciarsi il mare alle spalle.
La Trattoria La Vecchia Torre, al bivio con la strada statale che porta a Scarlino, offre una tipica cucina casalinga con piatti sia di terra che di mare: fettuccine al cinghiale, tortelli, cacciucco e tanti altri piatti a base di cacciagione o di pesce fresco. Oppure, poco più avanti, nella strada che porta verso Tirli, il cosiddetto Merendero è una tappa sicura sia pranzo che a cena per gustare degli ottimi panini a base di salumi e formaggi locali, ma anche carni alla griglia, bruschette e altri piatti della tradizione toscana.
Per una buona cena di pesce, invece, il ristorante Buba al porto è un indirizzo storico: le linguine al sapore di mare con pesce e verdure e l’antipasto di polpo sono sempre una sicurezza.

Se avete già iniziato a fare la valigia…non dimenticate di stampare e portare con voi la nostra mini-guida! Buon viaggio!!!

Casette Civinini
Per info e prenotazioni Tel. 0564 922422; 3342474240
e-mail: info@casettacivinini.it

Campeggio Punta Ala
www.campingpuntala.it
Tel 1: +39 0564 922.294 Tel 2: +39 0564 922.557

Campeggio Baia verde
www.baiaverde.com
Tel. +39 0564 921220-923314-922298

Forno Toppi
Via della Molletta Punta Ala
0564 922284

La Vecchia Torre
Strada Statale 322 delle Collacchie
0564 921192

Merenderia da Paguro
Via delle Collacchie, 43 – Loc. Pian d’Alma
Tel. 347.1847786

Ristorante Pizzeria BUBA
Porto di Punta Ala
0564 922285

Related posts

Leave a Comment

19 − tredici =

Fai l\'operazione indicata *