10 motivi per non volare più con Ryanair

Un tempo si prendeva l’aereo solo per “andare lontano”. Poi è arrivata lei, Ryanair. E tutti abbiamo iniziato a prendere l’aereo anche per andare a fare shopping. Se penso ai voli che ho preso negli ultimi anni, almeno sono tutti Ryanair. Di certo non perchè è la compagnia più economica o quella più cordiale, ma, purtroppo, perchè da Pisa è l’unica che raggiunge la maggior parte dei luoghi che piacciono ai Trippando’s.

Abitando a poco più di 10km dal famoso “Galileo Galilei” (che, gli stranieri, credono trovarsi a Firenze), spesso abbiamo scelte obbligate. Non è stato così per il viaggio di nozze, a Parigi, quando tra EasyJet e Ryanair abbiamo scelto la prima, risparmiando tempo e denaro. Invece, quando “la Ryan”, come la chiamiamo noi, ha introdotto il volo Pisa-Zara, manca poco io e Enrico le facciamo il monumento. Subito abbattuto (il monumento), dato che il volo è durato giusto un’estate; ma ci ha dato l’opportunità di vedere, a poco prezzo, la nostra amata Croazia dall’alto. Davvero uno spettacolo!

Ma veniamo ai tempi recenti; in particolare, al nostro ultimo volo con la Ryanair: Pisa-Budapest e ritorno. È stato il nostro primo volo in quattro, più due trolley da cabina, un maxi trolley da stiva, la mia borsa e uno zaino. Devo essere sincera: aggiorno con piacere questo articolo di quattro anni fa, perché ho notato una maggiore flessibilità da parte di questa compagnia aerea, anche se è indubbio che gli extra, obbligatori o meno, sono davvero un salasso e uno strazio.

L’elemento numero uno di flessibilità è senz’altro la possibilità di viaggiare, in modalità bagaglio a mano, con un trolley da cabina più una borsa, mentre prima la borsa doveva essere inglobata nel bagaglio a mano.

Però.

Però le “pecche” restano tante. E la prima è proprio legata ai bagagli:

  1. C’è una pressione incredibile sul far acquistare il priority boarding, che per 7 euro (a tratta e a persona) dà diritto a portare con sé a bordo trolley da cabina più borsa, perché chi non ha pagato per questo deve lasciare il trolley sotto bordo prima di salire sull’aereo. I trolley “da stiva”, ma che verranno imbarcati solo al momento della salita in aereo, vengono contrassegnati e numerati dalle signore del check in e riconsegnati insieme ai bagagli per i quali si è pagato l’imbarco in stiva. Praticamente senza priority boarding abbiamo due noie: il trolley tra i piedi in aeroporto e il trolley da aspettare al nastro. Sono sincera: adesso noi abbiamo ancora in passeggino di Giacomo, che occupa due mani di un adulto; appena potremo viaggiare senza, oltre a iniziare a prendere l’aereo più frequentemente, eviteremo di imbarcare valigie ma faremo il priority boarding: a quel punto con quattro trolley e quattro zainetti potremo viaggiare in maniera più snella e rapida.
  2. L’oscillazione dei costi dei voli è folle ed esosa: senza un criterio comprensibile dall’esterno: dal sabato sera alla domenica mattina che poi ho prenotato mi son vista aumentare una delle due tratte del 30%. Considerando quattro paganti, ritardando di dodici ore la prenotazione mi è costato circa ottanta euro.
  3. Oltre alla pressione, prima di partire, con email successive (oltre che al momento dell’acquisto) per il priority boarding, ci sono anche le pressioni, in fase d’acquisto, per:
    • assicurazione di viaggio,
    • noleggio auto,
    • alloggio. Praticamente voglion vender tutto loro!
  4. All’aeroporto di Pisa ci sono solo due check-in dedicati ai cinque-sei-dieci voli che partono, pressochè in contemporanea, all’ora di pranzo o poco dopo. Non vi dico le mezz’ore di fila, guardando l’orologio. Ovviamente le stesse persone si riversano ai controlli. E anche lì si fa la fila.
  5. Finalmente giunti al gate, le opzioni sono due: o l’aereo è in ritardo o è già ora di imbarcarsi. A Budapest ci siamo imbarcati per penultimi, con una bella passeggiata veloce di venti minuti dal terminal 2 al piazzale, passando da un controllo documenti fatto in un capannone.
  6. Appena giunti a bordo, quasi prima delle istruzioni di sicurezza, se si viaggia a orario dei pasti c’è l’hostess che dice “Se non avete fatto in tempo a mangiare qualcosa…”. Come non abbiamo fatto in tempo? Non ci avete dato tempo. Avete creato ogni sorta di ingorgo per non farci addentare il desiderato panino. Ovviamente il cibo a bordo dei voli Ryanair si paga!
  7. E a bordo, poi, inizia la festa: prima la distribuzione del menu (vedi sopra); segue la distribuzione di cibo. Poi quella di bevande,e la vendita di profumi e affini.
  8. Poi c’è la lotteria. Si possono vincere voucher Ryanair o una Cinquecento. Ma ci tengono a precisare che il ricavato andrà in beneficienza. Sì… e il ricavato dello scassamento?
  9. E scendiamo dalla scaletta: di nuovo code per ritirare i bagagli: spesso c’è un unico nastro per più voli… al solito!

Per quanto riguarda i bambini, abbiamo notato anche qui un po’ più di flessibilità rispetto a quando avevamo volato con Marco piccolo. I baby (0-2 anni) pagano una cifra irrisoria, non hanno posto a bordo ma una sovracintura da agganciare a quella di uno dei genitori e diritto a portare fino a due oggetti (per esempio passeggino e seggiolino auto); da 2 a 12 anni pagano tariffa piena ed hanno diritto a due bagali da cabina (zainetto più trolley, vedi punto 1 e intro), oltre a due altri oggetti. È possibile scegliere se consegnare i passeggini al banco del check in (all’andata abbiamo fatto così!), oppure se caricarlo sotto bordo (opzione che abbiamo preferito al ritorno, perché Giacomo vi stava dormendo sopra). Devo dire che a Budapest, muovendoci col passeggino, ci hanno fatto saltare le file dei controlli, passando dalla “coda veloce”, che lì è un servizio a pagamento.

Ah, dimenticavo: la trombetta se il volo è in orario c’è sempre. MA vi dirò. È quasi più piacevole quella degli italiani che applaudiscono… per cosa… per non esser precipitati?

Il fatto che in quattro anni i motivi per non volare con Ryanair siano scesi da 10 a 9 non è male, ma spero di poter presto aggiornare quest’articolo con buone nuove!

E voi, come vi trovate con questa compagnia aerea?

Riguardo il mio rapporto con gli aerei, vi invito a leggere anche: A come Aereo

Related posts

100 thoughts on “10 motivi per non volare più con Ryanair”

  1. Ciao!
    Mi dispiace ma questa volta non mi trovi per nulla d’accordo 😉

    Quello che penso di Ryanair: sono antipatici, non è semplice come si crede la prenotazione, hanno regole rigide e le fanno rispettare (noi italiani non amiamo le regole…), rompono con tutte le cose che ti vogliono vendere a bordo ma se non ci fossero loro io non viaggerei così tanto.
    Permettono di raggiungere mete irraggiungibili a quei costi e sono quasi ovunque.

    Inoltre i punti 3,8,9,10 non dipendono dalla compagnia ma dagli aeroporti. A Pisa – che ho utilizzato varie volte – hanno spesso problemi di gestione, non è proprio il fiore all’occhiello degli aeroporti italiani come puntualità e purtroppo dipende dall’aeroporto; un po’ come accade a Bologna in certi periodi dell’anno. Ryanair c’entra poco o nulla, anzi minaccia spesso di lasciare lo scalo se non migliorano le cose proprio perchè la puntualità nella partenza è uno dei loro cavalli di battaglia.
    Dati alla mano è la compagnia più puntuale d’Europa, i numeri parlano chiaro. (quindi anche il punto 4 non mi trova d’accordo).

    Io credo che non volendo volare con Ryan ci si auto-limita le possibilità di vedere luoghi, solo questo, anche perchè se si seguono le loro regole (ben indicate) il risparmio è evidente.

    Chiudo dicendo che comunque non sei la sola a pensarla così in patria… un abbraccio,
    Cristiano

    1. parto dalla fine, Cristiano: un abbaccio, di cuore, anche a te e la speranza di rincontrarci presto e condividere qualche bella esperienza di viaggio insieme! poi: lo so che il galileo galilei non è il top, ma noi quello abbiamo! devo dirti che le file interminabili e l’arrivare sull’aereo di corsa (nonostante si sia partiti da casa e arrivati in aeroporto con larghissimo anticipo) mi ha proprio scocciato. soprattutto quando, oltre a te, devi pensare pure alla creatura che ti porti dietro. speriamo che altre compagnie aumentino i voli su pisa! ancora un saluto affettuoso! e grazie per esser passato di qua! silvia

    2. Ciao Silvia, anche io sono allineata a Cristiano! A BGY (bergamo orio) è praticamente scalo Ryan e ci siamo sempre trovati benissimo, mai fatto file, ma come dice giustamente il Guidetti, è lo scalo, non la compagnia! Orari sempre precisi e tariffe impareggiabili. Aggiungo un punto che secondo me non si deve sottovalutare. La Ryan è perfetta se viaggi con adulti e con il solo bagaglio a mano. Se imbarchi bagalgio, attrezzature sportive (leggi zaino trekking per mettere Federico) i costi aumentano e allora conviene cercare di volare con le offerte speciali di compagnie di bandiera, che offrono posti e veivoli meno da carro bestiame…ma se non avessero inventato la Ryan, milioni di persone non si sarebbero e non si muoverebbero da casa. Detto questo, anche noi da quando c’è il nano, cerchiamo voli meno low cost, ma per una questione di “Viaggio Comodo e meno spartano” = Viaggio di qualità …ma non escludo nulla a priori!
      Un abbraccio
      Ale

      1. Ale! anch’io non escludo nulla a priori..dall’esperienza ho capito che altre low cost sono migliori…e forse pure più low cost…
        concordo con te, Cristiano e tutti sul fatto che senza Ryan avremo viaggiato meno…
        e, forse l’avere un figlio ci “impedisce” di goderci il check in con le sue attese naturali…mica gli di può dare la pappa in coda??
        sugli articoli per bimbi, fanno i furbastri: 1 passeggino è incluso nel prezzo baby (20euro), però se non si sta attenti, si rischia di pagarlo due volte…
        ma noi riesistiamo, bimbi a bordo e si riparte!!
        bacione
        silvia

  2. io sono dell’idea che se in aereoporto trovi fila sia un problema gestionale dell’aereoporto non della compagnia di volo. cosa pensa che utilizzando un’altra compagnia cambino le cose??? l’aeroporto con nuovi voli sarebbe ancor più in difficoltà e ci sarebbero ritardi di ore su ore…. secondo me dovrebbero proprio dare una svolta nella gestione totale, gli aerei non hanno colpe se tu fai la fila al gate. premetto che non ho mai viaggiato con ryanair ma ogni compagnia ha i suoi problemi e non possono farsi carico di quelli degli aereoporti

    1. Patty, la fila per il check in, a Pisa, c’è solo con Ryanair…e a certi orari più che ad altri…non giustifico con ciò lo scalo pisano…ma tutto sommato fa una bella scocciatura!

  3. Ciao Silvia, innanzitutto grazie per la citazione, per me è sempre un grande piacere dare una mano ad altri viaggiatori come me! 🙂
    Sono d’accordo con te che rompono le scatole a bordo, su un volo Roma – Valencia stavo diventando matto, ma è grazie a loro che riesco a viaggiare così tanto!
    Con un pò di pazienza è ancora possibile trovare biglietti aerei a prezzi stracciati, qualche giorno fa si trovavano ad esempio tanti biglietti per Budapest a € 2 e per Parigi a € 16…
    Nella mia esperienza non ho avuto mai ritardi con questa compagnia, anzi il più delle volte l’atterraggio è avvenuto con una decina di minuti in anticipo rispetto all’orario previsto.
    Durante il Wedding Tour, nelle tratte interne USA, ho volato con aerei American Airlines che erano peggio di quelli Ryanar, ma con un costo decisamente superiore e con incluso solo una bibita!
    Certo che se trovassi biglietti British Airways o Alitalia a quei prezzi non volerei più con la low cost irlandese, però fino a che non sarà così continuerò a volare Ryan! 🙂

    Un abbraccio grande grande!

    Andrea

    1. grazie del commento e dell’aiuto Andrea! la Ryan è croce e delizia…

  4. Qui noi la Ryanair non ce l’abbiamo (per fortuna) ma in cambio abbiamo di che lamentarci per colpa di AirAsia (e non solo): leggendo le tue recenti disavventure devo però ammettere che non c’è paragone, soprattutto per il funzionamento aeroportuale. Soprattutto i piccoli scali sono davvero organizzati.

    Io il mio primo volo Ryan lo feci da Roma per Dublino (con ben 2 scali, Milano e Londra)… era il 1998 e già allora avevano regole ferree che le garantivano di tenere i prezzi contenuti… già allora i ritardi erano all’ordine del giorno… già allora noi italiani ci lamentavamo promettendo di non utilizzarla più.. risultato? Ho continuato per anni a volare Ryanair perchè preferisco un vettore low-cost (so cosa ottengo pagando poco) ad uno tipo Alitalia o Thaiairways per i quali spendo un capitale e in cambio non ottengo un servizio all’altezza di quanto pagato.

    Comunque, come sempre, ottimo spunto di riflessione 🙂

    1. Andrea, anch’io sono per i low cost. senz’ombra di dubbio, soprattutto per i voli brevi. però la Ryan se ne sta approfittando…
      un abbraccio!!
      silvia

  5. ciao Silvia!
    stavolta non condivido in pieno ciò che hai scritto…
    noi voliamo soltanto con le compagnie low cost e, nella maggioranza dei casi, proprio con ryan air.
    non ci siamo mai trovati male, anzi!
    è vero che ti fanno pagare anche l’aria che respiri ma, d’altra parte, da qualche parte ciò che ti fanno risparmiare sul volo devono recuperarlo 😉
    temo, come scritto sopra anche da Cristiano, che dipenda più dall’aeroporto che non dalla compagnia…volando da Pisa e da Ciampino, anche noi ci siamo trovati in situazioni a dir poco ridicole…
    la situazione è diversa in aeroporti più grandi (tipo Fiumicino) ma soprattutto all’estero..dove, anche in aeroporti piccolissimi (vedi Lisbona o Praga) hai un servizio impeccabile, trovi tutte le informazioni necessarie e non fai file interminabili.
    in passato ho volato sia con Alitalia che con Meridiana ma…il servizio era veramente terribile! quindi…W ryan air 😀
    baciotti 🙂

    1. Mile, anch’io sono per le low cost…ci fossero le lowlow cost, pure meglio!! ma la Ryan mi pare che stia superando ogni limite…vabò! a presto!!

  6. Eccomi Silvia. Ti lascio la mia opinione: neanche io non sono proprio d’accordo con te… I prezzi (purtroppo) sono ancora i migliori del mercato. Certo, il trucco sta nel prenotare molto in anticipo rispetto alla partenza ed essere un minimo flessibili con le date, ma – d’altra parte – è sempre stato cosi. Ed è la dinamica generale di tutte le linee aeree. Io per Glasgow ho pagato 4 biglietti 300 euro in totale, tasse incluse e anche due bagagli da 15 kg extra. Certo, il sito fa impazzire e i loro trucchetti danno fastidio (tipo l’extra charge sul pagamento con carta che non sia quella Ryanair), ma i loro prezzi sono i più competitivi, non c’è che dire) Per quanto riguarda le file, sarò stata fortunata ma non ho mai aspettato cosi tanto. Non più di quanto si aspetta per le altre compagnie, almeno..

    1. Vale, condivido appieno quello che dici circa la flessibilità. purtroppo noi abbiamo sempre problemi di ferie (è una vita, finiranno!!) e non possiamo mai pianificare con largo anticipo. questo, senza dubbio, ci penalizza. il taglio dei banchi del check in è cosa molto recente. almeno a pisa. se poi è solo a pisa (fammi sapere quando torni da glasgow, ci tengo!!) allora dovrò davvero cambiare città.
      grazie per esser passata di qua!!
      a presto
      silvia

  7. Francesca Tampucci

    Ciao Signora Trippando,

    anche io, con l’allegra famigliola, quest’estate ho volato alle volte delle infuocate terre siciliane con la “Ryan” e devo dire che non ho riscontrato problemi di fila al check-in sia all’andata che al ritorno ed è filato tutto molto liscio con gli orari, insomma sui voli no problem, e Linda tra l’altro è stata bravissima!
    Il problema che secondo me ha la “Ryan” è il sito, troppo macchinoso, troppo frequentemente si “impalla” e vogliono venderti anche la batteria di pentole in acciaio inox (cit di Alessandro)!!!!…insomma anche se dichiarano, a volte, di volare al costo di 1 euro, lo sanno loro come recuperare i costi!!!!!!!!!!….per non parlare di cosa vogliono vendere durante il volo…il viaggio di ritorno è stato di mattina presto, la sveglia era suonata alle ore 6 e avremmo gradito riposare almeno durante l’ora di volo, ma non c’è stato modo di farlo, quell’altroparlante non cessava di funzionare, l’unica che s’è fatta un bel pisolino è stata la piccina, che si è svegliata solo quando ha sentito aria di casa sua, e bella carica ha iniziato a volere tutte le attenzioni del caso da mamma e babbo che completamente in coma, alla meglio e alla peggio, hanno cercato di dargliele!!!!!!!!

    A presto

    Francesca

    1. Fra, sono contenta sulla questione fila: col fatto che voliamo dal solito aeroporto (non te la nomino Pisa, così sei contenta!!) vuol dire che la fila dipende dall’orario..e noi ci becchiamo sempre quelli all’ora di pranzo e dintorni…
      che Linda sia stata brava, non ho dubbi: è una potenza!!
      vi aspettiamo sabato per i festeggiamenti del Toparco!!
      bacioni
      silvia

      1. Francesca Tampucci

        Puoi nominarla Pisa….d’altronde ora sono diventata pisana anche io!!!!!!!!!!!!!!!!A sabato!

        1. aaahhhh
          mitica!! a sabato…
          ma ce la racconti Linda in Sicilia??

  8. Sì, però… non puoi pretendere di acquistare un volo A/R a 80 euro e di avere lo stesso servizio che avresti pagando 400 euro ad un’altra compagnia.
    Io sinceramente preferisco avere la possibilità di volare low-cost facendomi qualche mezz’ora di coda…
    😉

  9. Sì, tutto vero quello che dici, però non puoi pretendere di acquistare un volo A/R a 80 euro e pretendere di ricevere lo stesso servizio che ti offre un’altra compagnia che ti chiede 400 euro per la stessa tratta.
    Io sinceramente preferisco la possibilità di volare low-cost facendo qualche mezz’ora di coda.
    🙂

    1. quando i prezzi son codesti, Roberto, ok anche la coda…il problema subentra quando alzano le tariffe a tutta e tu ormai hai le ferie in quel periodo e vuoi andare in un dato posto…

  10. C.

    Sono a favore delle compagnie low cost ma confrontandomi con persone più adulte e con più esperienza di volo di me ho scoperto che i voli con compagnie “più serie” sono molto più tranquilli. Io sono una fifona!

    1. un pò di avventura ci vuole, ma ti capisco…io a volte sono anche “comodona”!!

  11. Antonino

    Beh, qualunque cosa puo’ essere migliorata, dipende sempre quanto costa e se il gioco vale la candela. Una cosa che non sopporto volando spesso con raynair e’ quella che non trovo personale che parla Italiano, solamente un nastro registrato. Questi volando in Italia potrebbero per lo meno assumere una percentuale di Personale Italiano. Ho gia presentato istanza alle Autorità aeroportuali. Spero che intervengono curando anche interessi occupazionali, oggi piu’ che mai. Saluti.

    1. E’ vero Antonino!!
      il nastro…me l’ero scordato!!
      adesso i motivi sono diventati 11!!
      grazie per esser passato di qua, a presto!

  12. DottIng

    Per essere chiari e non “fare di tutta l’erba un fascio” bisognerebbe commentare punto per punto. Provo comunque a dare la mia chiave di lettura dell’articolo che giudico sostanzialmente condivisibile.
    E’ ovvio che sia difficile smentire il famoso “spendi poco, godi poco”. Non è tanto in discussione che Ryan abbia i prezzi più bassi del mercato, quanto piuttosto che cosa sia disposta a fare per abbassarli e soprattutto quale risultato raggiunge. Io sinceramente negli aeroporti (TUTTI) mi sono sentito letteralmente un viaggiatore di serie C. Paragonabile alla terza classe dei poveracci sul Titanic. Tutti gli altri check-in fatti in 10 min al massimo, e noi in una fila agghiacciante fatta a serpentone che con mille meandri attraversa tutta la hall. Dopo averti fatto fare questa fila, sentirsi dire “se non hai avuto tempo di mangiare qui abbiamo panini, bibite…” (riporto alla lettera l’annuncio fatto in volo) suona addirittura a presa in giro. Il gioco sporco (mi si consenta l’espressione) che fanno quando sei a fare la prenotazione, dove si deve addirittura conoscere il trucchetto (e non si parla di un videogioco!) per evitare di comprare anche l’assicurazione, vi sembra degno di una azienda rispettabile?
    Infine secondo me non è corretto scaricare la colpa sul nostro Galieli, perchè almeno per i punti da 1 a 7 non c’entra proprio nulla ed inoltre è una struttura invidiata da molti competitor ben più illustri, come dimostrano gli ingenti investimenti che Ryan ci ha fatto sopra -nonostante tutto- da dieci anni in qua.

    1. Ing…se penso che il titolo di quest’articolo te l’ho rubato…ti ricordi di ritorno da Copenaghen che dicevi martellante: con la Ryan più, con la Ryan più…
      che marito!! se non mi attacca non si diverte…
      love, love, love!

  13. Noi nell’ultimo viaggio a Santorini abbiamo volato con Volotea e ci siamo trovati benissimo, è una nuova low cost che sta diventando sempre più competitiva! Penso che la Ryan sia pazzesca nel suo essere maniacale nei controlli dei bagagli. A pelle cerco di evitarla perchè è eccessiva nel cercare di imporre sempre più modi per far soldi accecandoti con l’idea del volo a pochi euro.
    Ma poi vogliamo parlare dell’allarme zecche di pochi giorni fa?
    http://cervelliamo.blogspot.it/2012/09/clamoroso-ryanair-zecche-bordo-e.html
    Certo non è ancora stato stabilito di chi sia la colpa…

    1. come sempre allineate Elisa…bacioni!

  14. ciao Silvia, Ryanair secondo me è la miglior compagnia aerea in Europa, se si guarda il rapporto qualità/prezzo, forse la tratta che hai fatto tu non è delle migliori, ma vorrei vederti se dovessi per esempio andare alle Canarie; Ryan ha voli diretti per queste isole da diversi aeroporti italiani, ed in 4 o 5 ore sei a destinazione. Se dovessi scegliere Iberia invece dovresti fare scalo in Spagna, impiegando il triplo del tempo e oltretutto spendendo il doppio. Poi sottoscrivo quello che dice Andrea, preferisco una compagnia in cui sai quello che compri e che almeno ha ancora dei veri prezzi lowcost, non come altre tipo EasyJet o Germanwings che in molti casi hanno prezzi allineati a quelli delle compagnie di bandiera. Per il mio prossimo volo su Parigi, infatti, ho scelto Airfrance perchè sulla stessa tratta la tariffa era identica a quella di EasyJet, con tutti i vantaggi che comporta volare con la compagnia di bandiera francese, che da Bologna a CDG ha 5 o 6 voli al giorno. E poi io con Ryanair non ho mai avuto un ritardo, e l’ “intrattenimento” a bordo a me fa venir da sorridere 🙂

    1. si torna a bomba: tutti costretti a volare con la Ryan perchè ha un sacco di destinazioni…
      la comodità vince su tutto!!
      grazie per esser passata di qua…a presto!

  15. Io ho sempre preferito non usare le low coast…non so, forse sarò un pò snob, ma alla fine ho sempre valutato che il costo/beneficio delle compagnie di bandiera valesse quell’extra costo. Poi, in molti casi, come dici tu, la differenza di costo è davvero minima.
    Quest’estate però abbiamo scelto proprio la Ryan per andare a creta, anche perchè era l’unica compagnia che aveva un volo diretto da Pisa. Devo dire che ne sono rimasta piacevolmente colpita: voli puntualissimi, assistenza a bordo nella media; è vero, sono dei martelli nel proporre qualsiasi cosa, ma in due ore di volo non mi è parso così pressante. Anche io ho perso la testa per deselezionare l’assicurazione…ho dovuto chiamare il loro call center…quindi ci hanno guadagnato e credo che lo facciano in molti!!! A parte questi minus, ho portato il passeggino fino a sottobordo e tuttosommato ho volato bene.
    Mio marito, a fine agosto, è incappato nello sciopero Lufthansa (che credo sia ancora in corso): per rientrare da Francoforte ha atteso più di mezza giornata ed è stato fortunato perchè ha la tessera frequent flyer ed ha la priorità sulle liste d’attesa…dei ragazzi che ha conosciuto in areoporto si sono dovuti accontentare di volare si Napoli (anzichè Firenze) alle 10 di sera…non so dove abbiano poi dormito, ma ovviamente tutto a loro spese.
    Quindi, anche con le compagnie di bandiera ormai garantiscono ben poco…

    1. Chiara, sono con te che da Pisa siamo praticamente costretti, a seconda di dove si voglia andare…e che a volte il problema ci sia anche con la mitica e teutonica Lufthansa…
      e che pur di guadagnare venderebbero anche le loro mamme!!
      a proposito di Creta..attendiamo i tuoi racconti!!

  16. Anna Nardecchia

    io non conosco l’aeroporto di pisa e non ho mai volato con ryan air, ma se per piu’ di un volo, utilizzano solo un bancone check in, e si crea la fila con conseguente perdita di tempo, mancato acquisto di vettovaglie etc., la causa non è l’aeroporto ma della compagnia che per risparmiare,
    paga per un solo bancone check in.

    1. grazie Anna! è proprio quello che volevo tornare a detto io…ol il risparmio su bevande, salviette e giornali…ma quello sui banconi è davvero eccessivo!!

  17. romano

    non capisco perchè la gente continui ad ostinarsi ad acquistare voli low cost con regole così rigide, quando se ti sbatti un pochino prendi un volo di linea con compagnia di bandiera e spendi veramente poco di più.
    Probabilmente la gente ormai crede che per spendere poco bisogna scegliere ryan o easy ma le compagnie di bandiera ormai hanno veramente abbattuto i costi e con pochi euro in più delle tanto famigerate low cost atterrate nell’aeroporto principale della città desiderata.
    Sbattetevi un pò di più e vedrete che con i voli di linea con compagnia di bandiera non si spende chissà che cifra e si viaggia meglio sicuri di partire ed atterrare all’orario per il quale si è prenotato.
    Ma dai, provate a pensarci, io per andare in danimarca devo atterrare in svezia, ma non facciamoci prendere per il c…
    Scusate lo sfogo ma dopo anni e anni di viaggi ho scoperto che è meglio volare con compagnia di bandiera sui loro voli di linea

    1. mile1977

      non sono molto d’accordo Romano..
      noi la scorsa settimana siamo andati a Lisbona, abbiamo volato con l’ennesima compagnia low cost (easyjet) dopo aver passato 10 giorni a cercare offerte interessanti online, a confrontare le compagnie (tutte)…
      avevamo preso in considerazione anche la compagnia portoghese, la TAP, peccato che poi a conti fatti ci costasse il doppio (pari pari) di ciò che abbiamo speso con easyjet, senza darci niente di più…
      quindi non sempre è conveniente.
      secondo me è importante informarsi prima..quindi se si accetta di volare con una compagnia low cost, bisogna accettare qualche disagio in più!
      o almeno, noi facciamo così, e in tanti anni che voliamo/viaggiamo ecc, non ci siamo mai trovati male 🙂
      né per problemi ai bagagli, né file interminabili, né “noia” durante il volo per i continui messaggi promozionali…mi armo di libro e mi godo il volo 😉
      buona giornata!

      1. Mile, tra easyjet e ryan c’è un abisso: la easy costa meno ed ha un servizio ottimo…la ryan ormai si è fatta il nome e campa di quello e di offertacce che a me non toccano mai…vabè!

      2. guarda Silvia, noi preferiamo di gran lunga ryan air ad easyjet, stavolta la scelta era obbligata per Lisbona..
        e tra l’altro, anche noi abbiamo il “problema” del piano ferie…
        ma nel momento in cui vengono assegnate le ferie ci mettiamo in moto…a volte mancano ancora 5/6 mesi alle ferie, altre volte manca 1 mese soltanto…eppure cercando si trovano sempre offerte interessanti..
        una coppia di nostri amici è volata a Valencia a fine agosto, con ryan air, e ha pagato una miseria! approfittando proprio delle “offertacce” online..
        sarà che noi abbiamo solo 1 settimana all’anno per goderci le ferie (ma soprattutto pochi soldini a disposizione) e che passiamo davvero giornate intere (lavoro permettendo) a cercare info e offerte online..ma finora non abbiamo mai preso “fregature”..
        ovvio, ci si deve adeguare un po’ ma secondo me ne vale la pena!
        come anche il fatto di sentire in giro gente che si lamenta sulle restrizioni sui bagagli…quando decidi di viaggiare low cost (ma non solo) accetti un “contratto”, pertanto sei tenuto ad informarti per viaggiare nel miglior modo possibile e per evitare di incappare in ulteriori costi ecc ecc..
        🙂
        a questo proposito, mi permetto di segnalarti un link: http://gabrielemassari.it/2011/01/italiani-non-viaggiate-con-ryanair-non-ne-siete-in-grado/
        buona giornata! vado a preparare il menu di compleanno per il mio compagno! 🙂

        1. grazie del link Milena..e buon compleanno al compagno di vita e di viaggi!!

  18. Antonino

    Forse, e’ meglio venire in Sicilia, Non farselo raccontare, dove non manca di nulla, dalla Cultura, divertimento, paesaggi mozzafiato, mare cristallino, Arte, Etna, Citta’ che richiamano quasi tutte le culture e architetture del passato, Barocco, Francese, Svevo e tanto altro ancora, Templi, Terme, Scavi, Teatro, Cattedrali magnifiche, una per tutte quella di Monreale (PA) con i suoi ricchi mosaici etc. Etc., tra l’altro nella maggior parte delle autostrade non si paga, oggi non e’ poco. Venite, venite, occorre solo un ora e mezza di aereo con prezzi decisamente concorrenziali, specialmente per chi ha tempo di scegliere le migliore offerte dalle diverse compagnie aeree che assicurano tutti i collegamenti con gli aeroporti principali e non. Buon viaggio.

  19. Secondo me bisogna valutare tante cose, è vero che molte volte gli scali delle compagnie low cost sono lontani dalla città e se c’è una compagnia di bandiera che atterra in uno scalo più vicino bisogna vedere se fa dei prezzi accettabili o inavvicinabili. Se devo spendere 1000 per andare ad Amsterdam preferisco spenderne un terzo, chiudere qualche occhio e atterrare un pò più lontano. Che poi, a dire il vero, non ho notato grosse differenze. Ad esempio l’ Alitalia la prendo spesso, è vero che si viaggia più comodi, ti assegnano il posto, ti chiamano se c’è una modifica d’orario. Quest’ultima cosa non succede con la ryanair, che al massimo ti invia una mail e poi devi essere tu a chiamare. E sei bravo se riesci a prendere la linea e a non spendere un patrimonio perchè poi guarda caso la linea cade sempre. Però anche l’ Alitalia ha tagliato un pò di cose, ad esempio a bordo danno solamente acqua o tè, il resto è a pagamento. Alla fine si pesano i pro e i contro e si sceglie per il meglio.

    1. alla fine è sempre il rapporto qualità/prezzo che ci guida…capisco…

  20. Ryanair ha molti difetti, ma come dicevano i due Andrea 😉 tutte le compagnie li hanno! Le americane sono veramente negative, la Air Asia la proverò prossimamente (Ishallah!) ma, posso spezzare una lancia a favore della Ryan : spesso il suo punto debole, cioè gli aereoporti secondari o periferici, per me si rivela un grandissimo punto di forza! Marrakesh x esempio la dovresti raggiungere con uno scalo con l’Air Maroc, invece la Ryan ci va diretta, e così pure Fes o Creacovia o Creta! Oppure, Charleroi che tutti reputano un aereoporto scomodo, x me è stata la carta vincente x fare i giro delle Fiandre ed Amsterdam senza passare dalla caotica Bruxelles! Insomma, basta sapersi adeguare ed armarsi di trolley! Ryan ha permesso a tutti di viaggiare! se questo ti sembra poco!

    1. ok che ci ha permesso di viaggiare con più frequenza…però adesso la maestra è stata superata da molte allieve…ci vorebbe un bel largo alle giovani (compagnie aeree low cost)…
      grazie del passaggio Fabila!!

      1. Gennaro

        Che la ryanair sia la compagnia più economica sul mercato è ormai risaputo! Ma come si dice dalle mie parti “il risparmio non è mai guadagno”. Premetto che nei 10 paesi dell’UE che ho visitato, 8 voli sono stati con ryanair perchè altrimenti non ne avrei visitato manco mezzo, ma la ryanair è la
        compagnia con più problemi a bordo. Sol
        o nel mese di agosto sono stati registrati 3 may day con atterraggi di emergenza in spagna per poco carburante. 1 may day con atterraggio a bergamo per avaria al motore 1 may day a francoforte per depressurizzazione delle cabine e in ultimo zecche su un volo diretto a roma…beh ci si volerà anche con poco e ripeto sono il primo a viaggiarci ma a rischio di cosa?

        1. La più economica no…una delle più…magari è la più famosa, vecchia, con più voli…ma ci sono tante altre low con serizi migliori…

      2. Gennaro

        P.s.
        dimenticato di dirvi che x abbattere i costi carburante la dirigenza ryanair ha pensato di eliminare il ghiaccio per le bevande e il materiale cartaceo…aveva pensato anche di eliminare i braccioli dalle poltrone ma non è stato possibile…han messo a dieta le hostes e stanno cercando di fare un biglietto in base al peso del passeggero…io quando l’ho letto (il sole 24h) non sapevo se ridere o piangere…d’accordo sullo spendere poco ma tra qualche tempo ci farà viaggiare in piedi e io spendero qualche euro di piu perche in carne -.- … p.s.s. Il governo spagnolo ha aperto un’inchiesta x i 3 may day di cui sopra… ripeto, pagare meno a costo della vita? Preferisco viaggiare di meno a malincuore che morire a 23 anni!

  21. La galileiana

    Ciao cognatina!!
    E ora ti lascio un commento da chi di aeroporti ne sa qualcosa davvero…….
    Dato che la compagnia, come azienda, va benissimo, per far pagare il servizio così poco significa che ha bassi costi di gestione, non trovi?
    Vorrei spezzare una lancia a favore della SAT, che lascia i servizi alla Ryanair così scadenti perchè è proprio la compagnia che sceglie di averli così, per spendere poco (come fa in qualsiasi altro aeroporto): quindi per esempio chiede il common check-in per tutti i voli (cioè pochi banchi, non dedicati, aperti per tanti voli), invece che definire un numero x di check-in aperti per volo (come fanno altre compagnie più autorevoli) in modo da garantire che la fila non sia mai superiore ad un certo numero di passeggeri (…così costa troppo!!). Ti cito solo questo esempio perchè è di facile comprensione per tutti, anche se questa compagnia non è chiara su molti altri aspetti gestionali….
    Sono d’accordo con te a definirla LOW.
    …Devo ammettere però che è vero che ci porta in gran parte di europa e che è la fortuna di una gran parte del successo del turismo della nostra Toscana …e soprattutto anche della mia azienda…!!!!

    1. la cognata che lavora al Galileo Galilei (o sat, in gergo…) non tira l’acuq al suo mulino, ma è ben informata su cosa succede a terra…credetele!!
      grazie per esser passata di qua Saretta…la notte mentre Dieghito veglia??

  22. Paola

    come sempre l’argomento Ryanair crea sempre un acceso dibattito, non amo alla follia questa compagnia, ma è vero che ha rivoluzionato il modo di viaggiare e non solo…basta pensare a tutto l’indotto. Le sue politiche sono fortemente discutibili, ma anche adesso con la situazione economica che abbiamo credo che sia l’unica compagnia che ancora riesca ad essere competitiva. Venerdì prossimo prenderò l’ennesimo volo per la Sardegna e con quello che l’ho pagato 33€ a/r a persona…cosa possiamo pretendere?

    1. quando si paga poco, sono d’accordo che si ha disponibilità a chiudere un occhio. ma quando si paga di più, scoccia davevro fare file interminabili ed essere “presi in giro” per tutto il viaggio…

  23. Giovy

    Ho volato tantissimo con Ryanair e credo che l’esperienza cambi anche a seconda dell’aeroporto da dove si parte e dove si vola.
    Per la questione dei check-in dedicati, ormai è sempre più così, per moltissime compagnie aeree anche non low cost. Al JFK di New York la Delta Airlines fa così, ad esempio.
    Io personalmente mi armo di pazienza, ignoro qualsiasi annuncio a bordo relativo a cibo, profumi ecc… e penso solo alla destinazione che ho davanti a me.

    1. La galileiana

      Affatto!!!La Delta Airlines è il contrario della Ryan!!!Mentre la Ryan dedica una frazione di banco per ogni volo (questo significa che ha tanti voli contamporanei in partenza con pochi banchi aperti), la Delta ha ben 6 banchi aperti per un solo volo!!!!(quella è una compagnia assai seria!!!)

      1. allora dobbiamo provare la delta…tutti a NY!!!

      2. Quel giorno che ho fatto il check in io al JFK i desk erano tutti “all flights” ma era il periodo del vulcano Islandese e forse c’era del gran chaos per quello. 🙂

  24. Ho volato con loro solo una volta quindi non posso esprimere giudizi a parte il fatto che sono arrivata puntualissima, ma niente più. Io ho un grosso problema con le compagnie low cost, ma ho questo problema anche con i saldi di giugno e di gennaio: non riesco mai a comprare niente.
    Purtroppo non ho mai trovato nessun “deal” in termini di prezzi e dire che ho anche la possibilità di viaggiare in altri periodi che non siano agosto e dicembre, ma non ho mai trovato un vantaggio economico, forse sono io che non so trovare o semplicemente arrivo sempre tardi sull’offerta!

    1. Simo, anch’io non sono un’aquila…e, soprattutto, ho le ferie da piano ferie…da concordare coi colleghi e il marito…e quando arrivo a prenotare le offerte son già finite!!

  25. Sono appena tornata da Barcellona volando da Bergamo con Ryanair: l’aeroporto è ben gestito e non dipende da una compagnia o un’altra… voli strapuntuali e hostess gentili e steward molto simpatici. Non riesco a trovare un motivo per cui non volare più: i prezzi sono spesso imbattibili e sinceramente mentre vendono di tutto a bordo io guardo fuori dal finestrino, leggo o dormo. L’unica cosa che mi ha fatto scompisciare dal ridere è la trombetta all’atterraggio e il fastidioso applauso italico, machissene! 😉
    Per fortuna che c’è, Ryanair! Il mondo è un po’ più vicino soprattutto per noi giovani precari ma che non vogliamo rinunciare a vederlo! 🙂
    Ciao omonima!

  26. roberta

    Il volo Pisa-Malmo l’hanno cancellato, così non c’è più problemi…

    1. secondo me per l’estate lo rimettono…era pienissimo di svedesi e danesi che venivano al mare!!

  27. francesca

    salve a tutti…sono pisana ma vivo da molti anni all’estero..negli ultimi due anni in Inghilterra.Devo partire martedí con il mio piccolo che ha appena compiuto due anni…andiamo a trovare i nonni pisani ma senza il padre. Raggiunta la soglia dei due anni…cambiano un po’ le regole “ryanair”.Avrei bisogno di sapere se dopo i due anni ancora ti lasciano portare il passeggino gratis ….Inoltre, mi sono appena resa conto di avere comprato i biglietti come se fossimo due adulti (invece di selezionare minore di 16 anni)..sapete se é un problema o comunque il biglietto che si stampa dopo il check in on line non differenzia???ed un ultima domanda….la ryan fa problemi per far viaggiare i minori con carta d’identitá propria e non passaporto…ho appena riletto i termini di trasporto e si parla solo di passaporto:(((Grazie mille in anticipo…..francesca

    1. ciao Francesca, sinceramente non saprei (il mio baby ha 1 anno). così su due piedi direi che avendo pagato come adulto, il passeggino te lo faranno pagare come “attrezzatura aggiuntiva”, conoscendo il livello di comprensione della ryan. comunque ho riportato la tua domanda sulla fanpage di trippando https://www.facebook.com/pages/trippando/226251390747329 …se qualcuno risponde, ti aggiorno!!

  28. Francesca, Gabriella ti scrive:
    Ciao Silvia, vediamo se posso essere utile, per il passeggino non ci sono problemi, io l’ho sempre portato con me e non ho mai pagato, considera che la mia bimba ha 4 anni. Se ha fatto il biglietto per due adulti significa che il piccolo avrà un posto tutto suo, ma già dai due anni il piccolo occupa mi pare un posto tutto suo; selezionando bambino al posto di adulto avrebbe avuto ovviamente una tariffa minore; per quanto riguarda la carta d’identità non credo ci siano problemi, il passaporto serve solo se si viaggia in paesi extraeuropei…cmq una telefonata la farei alla ryanair per non incappare in inconvenienti.
    spero ti possa esser d’aiuto!! ciao. Silvia

  29. rebecca

    Scusate qualcuno sa perche da novembre in poi sul sito ryanair non ci sono piu voli diretti dall’italia alle citta del regno unito tranne londra??? Grazie in anticipo

    1. Rebecca, non saprei…posto la tua domanda sulla pagina fb di trippando: https://www.facebook.com/pages/trippando/226251390747329
      …magari qualcuno ti può aiutare!! ripassa di qua, speriamo di avere buone nuove per te!!

  30. Ciao Rebecca,
    direi che ci sono altri voli verso il Regno Unito.
    Ho controllato direttamente sul sito della Ryan con partenza da Bergamo. Tu da dove volevi partire, per dove e quando? Così ti aiuto 🙂
    Scusa, ma è deformazione professionale 🙂

  31. Ciao Silvia, leggo solo ora questo tuo interessante articolo grazie ad un tuo tweet.
    Devo dire che mi trovo d’accordo con te praticamente su tutti i tuoi 10 punti anche se, tra le righe, mi sembra di leggere la consapevolezza che non è facile fare a meno di Ryanair.
    Come molti altri tuoi lettori hanno scritto, infatti per molte tratte è la soluzione più conveniente anche se fanno di tutto per farti pentire di averli scelti.
    A me capita spesso di partire da Ciampino (abito abbastanza vicino all’aereoporto) e la situazione è la stessa che descrivi tu, unica fila interminabile con ansia da ritardo al gate, controlli a dir poco severi sui bagagli imbarcati o a mano ecc ecc.
    Ci sono tante cose che non sopporto, come ad esempio il fatto che devi fare obbligatoriamente il check-in online, ma te lo fanno pagare come se fosse un servizio in più. Che se devi imbarcare i bagagli è inutile aver fatto il check-in tanto la fila è la stessa, che per qualunque piccolo sforo che fai dalle loro regole sono dolori.
    Il sito sembra un percorso ad ostacoli dove se ti distrai ti porti a casa qualcosa che di sicuro non volevi (valigie macchine, assicurazioni …enciclopedie), e durante il volo, anche se breve, la girandola di minispot pubblicitari mentre sei costretto e legato alla tua poltrona ricorda quelle torture cinesi (esagerato).
    Però alla fine ci ricadremo perchè in fin dei conti Ryanair conviene ed è spesso la soluzione più comoda.
    Allora il mio consiglio è quello di informarsi bene su tutti i loro regolamenti in modo da non avere spiacevoli sorprese, di evitare di discutere con il loro personale perchè purtroppo anche se è ingiusto alla fine chi ci rimette è sempre il passeggero (abbiamo visto tutti i video dei passeggeri cacciati dall’aereo per piccoli diverbi con le hostess), insomma abbracciare una qualche filosofia orientale almeno per quell’oretta di volo, pensando che presto saremo arrivati alla nostra destinazione e farsi un pò scorrere addosso tutte queste scocciature.

    1. colpito e affondato! scoccia, scoccia, scoccia, ma è difficile farne a meno… anche volando da Pisa è dura… vabè, hai ragione, diamoci alla filosofia orientale e il volo passerà più velocemente!! grazie del contributo!!

  32. […] che Silvia non ama RyanAir, ma io trovo che se uno pianifica bene, di solito le sorprese spiacevoli sono poche. Abbiamo volato […]

  33. Valerio

    Vuoi un commento?
    Sei la classica italiana di merda che fa fermare tutte le file degli aereoporti e che ci fa riconoscere all’estero perchè urliamo, perchè diciamo: “è scusi non lo sapevo che dovevo attenermi a queste dimensioni” “è non lo sapevo che non potevo portare il passeggino fin sotto l’aereo”.
    Ryanair è una compagnia che è fatta per i viaggi flash, perchè è low-cost. E per questo si intende che, “Noi ti offriamo il servizio basico, se vuoi dell’extra sono c***i tuoi!”.
    I lati negativi saranno pur tanti, ma dimmi chi ti fa volare a certi prezzi?

    Una risposta per i pochi banchi all’aeroporto di Pisa: essendo una compagnia low-cost, ti sei mai chiesta quanto paga “l’affitto” una compagnia in un determinato aeroporto?
    E poi a che servono i banchi per il check-in? Rispetta il peso e le dimensioni del bagaglio a mano, fa’ meno l’italiana snob che deve fare le sfilate di moda pure in vacanza e parti rilassata e senza pensieri. vedi che nessuno ti romperà le palle. Un viaggio di 4 giorni: 4 paia di mutande 4 di calzini, il giubbotto che porti addosso, un paio di jeans che porti addosso + uno in valigia e 2 maglioni e due magliette = ti avanza anche spazio per i souvenir.
    Il bambino lascialo alla nonna! Tanto lui non se lo ricorderà mai… e voi avete un peso in meno.. Sarò cinico.. ma a me Ryanair non ha mai dato problemi 😉

    1. Senti Valerio, lo dici perchè non mi conosci. La fighetta, se la voglio fare, la faccio quando esco a cena col mì marito e si lascia il bimbo ai nonni. Di certo non sono il tipo che fa le sfilate in vacanza. Per 5 giorni a Copenaghen abbiamo imbarcato 1 solo bagaglio… ed avevamo una scorta di pannoloni pazzesca… perchè c’ho il figliolo col culo delicato!!
      anyway, penso che ognuno resti della propria opinione.
      altre compagnie paragonabili? easyjet prima fra tutte. e poi volotea e tante e tante altre… che purtroppo da pisa sono poche o nulle…
      stammi bene… e vola sereno!!

  34. Buongiorno,
    avevo deciso di non intervenire, finchè non ho visto gli insulti, mi spiace veramente tanto per Silvia, una persona coraggiosa che esprime con dignità ed onestà le propeie idee senza offendere nessuno e mettendoci la faccia.
    Caro Valerio puoi benissimo non essere d’accordo con cio’ che la Sig.ra Trippando ha scritto, nessuno credo ti abbia imposto la sua volontà e se tu applicassi il cervello a ragionare anzichè offendere, ti renderesti conto che era un sondaggio in cui la tua opinione e ben accetta ma gli insolti no.
    Mi spiace ma in questo momento dove il diffondersi giornaliero della maleducazione è diventato luogo comune non posso fare a meno di invitarti a chiederLe scusa.
    Con questo voglio precisare che non sono l’avvocato difensore di Silvia, ma semplicemente una persona educata, che rispetta l’educazione e la civiltà pure nei blog.

    Spero tu ne prenda consiglio per la prossima Volta.
    Grazie almeno se mi leggerai ciao Anna

  35. Valerio, Valerio…
    Italiano di merda è quello dell’è coll’accento quando non ci va, Valerio…
    “è scusi non lo sapevo che dovevo attenermi a queste dimensioni” “è non lo sapevo che non potevo portare il passeggino fin sotto l’aereo”.
    Ma non siamo in Democrazia, Valerio?
    Se ti si chiede un’impressione, c’è proprio bisogno di insultare per dire la tua?
    Santa Cleopatra, Valerio…
    Vabbè, facciamo finta che era una giornata un pò così e che t’è scappata di mano, ma siamo sicuri che sei una brava persona e che in fondo non volevi essere offensivo, vero Valerio?
    A presto, Valerio.
    Pace e bene…

  36. Ciao SIlvia, interessante questo post. Mi ci sono ritrovata in parte, benché non abbia molta esperienza con “la Ryan” 🙂
    Ho volato con la Ryanair una volta soltanto da Torino a Parigi Beauvais (quell’aeroporto sperduto nel nulla non proprio vicino alla città). Per fortuna niente code al check-in ma parecchio ritardo all’imbarco, senza una logica spiegazione.
    Noi abbiamo avuto la fortuna di poter scegliere il posto e l’imbarco prioritario senza pagare extra (una botta di fortuna??) quindi una volta iniziato l’imbarco ci siamo sistemati tranquillamente. Certo è che il passaggio per vendita di cibi, bevande, sigarette-non-sigarette, biglietti della lotteria un po’ di fastidio lo dà…
    La mia riflessione è che comunque, anche con compagnie non low-cost i problemi ci sono sempre.
    Non ti dico quante ##@]]°° tiro a Lufthansa che ogni 3×2 mi cancella il volo, mi fa fare ritardo, mi fa perdere la coincidenza…
    La mia riflessione è che ultimamente il passeggero, dopo aver pagato il biglietto, è soltanto un peso; erano belli itempi n cui quando volavi venivi coccolato all’inverosimile!!!

    1. “il passeggero, dopo aver pagato il biglietto, è soltanto un peso” bellissimo!!

  37. Luca Feltri

    Mah, non saprei…..

    Io a bergamo prendo almeno un volo ryanair al mese per farmi un weekend in giro.
    Prima che non c’era stavo a casa e con i prezzi degli altri di sicuro non potrei farlo.
    Non si sputa nel piatto in cui si mangia, almeno non fino a quando qualcun altro mi fa andare ad amsterdam per 20 euro a tratta tasse incluse…..

  38. salve , mi chiamo michele e per caso sono capitato in questo blog o dir si voglia , ho letto i vostri commenti e quelli di silvia , io viaggio con ryanair da circa 5 anni , non ho mai avuto nessun tipo di problema , purchè si rispetti le loro regole , prendo spesso l’aereo da bari , e di mancanza di rispetto delle regole noi siamo maestri , specialmente al Sud , ma se ryanair concede un bagaglio a mano di 15 kg di dimensioni 55 x 42 x non ricordo , puoi mai presentarti con la samsonite extra large e prentendere di non pagare il supplemento , per quanto riguarda l’aereo ok non e comodissimo e vero , ma è altrettanto vero che ho speso di più per 5 giorni di parcheggio in aeroporto della mia auto , che per il doppio biglietto (io e mia moglie) per un bari valencia , per la cronaca il parcheggio e costato € 25 , mentre il volo e costato € 24 , conclusione con i prezzi di ryanair io fra 10 anni avrò visitato tutta europa , se non ci fosse probabilmente non saprei neanche come è fatto il nord italia …….
    per questo sempre Ryanair …………..o perlomeno fino a quando non becco la fregatura.

  39. Michele

    Vorrei aggiungere:
    I piloti sono rigorosamente dei post adolescenti a cui piace planare manco fosse uno Stuka sopra i cieli di Londra nel ’40.
    L’odioso suono di tromba all’atterraggio…come se il fatto che sia atterrato sia da festeggiare perchè con i loro piloti loro non te lo assicurano mica di arrivare vivo a destinazione.
    Partono in ritardo perchè devono rompere i coglioni su 1 kg di valigia in più…e non hanno capito che se quel kg in più te lo metti addosso, il peso che porti sull’aereo è assolutamete uguale.
    Le “poltrone” sono scomodissime…spesso hanno la seduta inclinata in avanti…e per fortuna c’è la cintura che ti tiene attaccato allo schienale.
    Sono sicuro che se avessi ancora un po’ di tempo mi verrebbe in mente qualcos’altro

  40. È difficile trovare persone competenti su questo argomento, ma sembra che voi sappiate di cosa state parlando! Grazie

    1. grazie a te per essere passato di qua!!

  41. […] davvero tanto… ci siamo stati due volte e ci è rimasta nel cuore… e chissà che se la mia amata Ryanair avesse mantenuto il volo da Pisa non ci avremo comprato […]

  42. Ciao Silvia!
    Purtroppo stavolta non sono d’accordo con te.
    Ho volato molte volte con Ryanair e ho riscontrato mooltissimi dei difettacci da te citati (credo tutti). Tuttavia non oserei mai stilare una lista del perché non si dovrebbe volare con Ryanair per un semplice motivo: se non volassi con questa compagnia non potrei permettermi di viaggiare così spesso. Sì ok, ci sono altre compagnie low cost, ma quasi sempre Ryan Air le batte tutte! Ho viaggiato da Brindisi a Barcellona solo con 40 euro (a/r) e a Siviglia con soli 20 euro (a/r). Insomma, viaggiando a queste tariffe, mi pare assurdo pretendere un servizio eccellente!
    Io volo con RyanAir perché sinceramente non posso permettermi di spendere 800 euro per un volo per Londra con un aereo di linea,mentre Ryan mi offre su un piatto d’argento un volo per Stansted a soli 60 euro a/r. Il trasferimento è una rogna, lo so, ma finchè si può.. 🙂

    1. Manuela, ti capisco… anch’io mi sa che sono prossima a cedere… le noie sono tante, ma, come dici te, pure i vantaggi…

  43. Ciao, prima di rispondere ho voluto leggermi tutti i post, ed è stato divertente, escludendo quello con le offese gratuite e inutili.
    Non ho mai volato con Ryan, non per snobbismo o altro, ma semplicemente le destinazioni dei miei ultimi viaggi sono state ben oltre il raggio di azione Ryan.
    Quello che vorrei scrivere è molto semplice, leggo chi si lamenta perchè Ryan fa pagare per qualunque cosa, Ryan è un’ente benefico? mi sembra di no. Fa pagare un sacco di soldi per il bagaglio? io non ho bagaglio, ragazzi, per una settimana vi ci vuole la valigia? nei miei viaggi, che normalmente durano dalle tre alle cinque settimane, parto con uno zaino da 45 litri (non ho figli al seguito, quindi mi rivolgo a chi come me non ne ha), e nello zaino ci infilo anche il materiale foto video, spazio non indifferente, e mia moglie ha il suo da 35 litri.
    Ryan fa pagare il panino? andiamo, per due ore di volo non è mai morto nessuno di fame.
    Secondo me l’ingresso di Ryan sul mercato, e in seguito le altre low-cost, hanno fatto si che anche le altre compagnie ridimensionassero le tariffe, e se si cerca bene si può spendere poco anche con una compagnia di bandiera, due anni fa per un volo Firenze – New Delhi ho speso 450 euro con Swiss, ad agosto.

    1. Massimo! hai ragione, solo che per viaggiare un pò di più in tanti si cerca di ottimizzare il budget… e quando o quadra, ce la prendiamo con la ryan…

  44. annalorenzetti

    Ciao Silvia,
    ma non essere poi così titubante, io ho volato in aprile quando sono andata a Fez e devo dire che il volo è stato migliore che di quando ho utilizzato il vettore oer andare in Europa.
    Inoltre se pensi che in due viaggio A/r non abbiamo speso neppure 150€ xkè era il periodo in cui riattivavano il volo non è stato poi così male. Dai pensa positivo, e divertiti. Ciao Anna

    1. trippando

      penso positivo, certo… magari non ci faranno abbioccare, data l’ora, passando a vendere… però anche noi, 270 euro in 3 a/r pisa stoccolma.. sepòffà!!

  45. […] pò di instagrammate con scarpe, ho da farvi vedere la nuova collezione!). Dato che, mio malgrado, voleremo con Ryanair, stavolta partiremo muniti di bagagli da cabina di misure perfette firmati Fabbrica Pelletterie […]

  46. roby

    una vergogna stanno rovinando la vita e la salute di una citta’ come ciampino.
    un aereoporto militare gestito come civile e per di piu’ volano anche di notte in barba a tutte le leggi europee

  47. Ho volato con Ryanair poco più di 1 mese fa su tratta nazionale. L’offerta era: 2 adulti + 1 bagaglio max 20 kg da imbarcare e obbligo di prenotazione dei posti con supplemento di 12 euro’ Abbiamo accettato perché altrimenti i supplementi sarebbero stati molto molto di più e addio convenienza! Perciò bene ma non benissimo.

    1. trippando

      Mio marito pure ha la manìa del bagaglione… invece viaggiare con un bagaglio a mano ciascuno sarebbe l’ideale… soprattutto per portar via poca roba!

Leave a Comment

sei + 7 =

Fai l\'operazione indicata *