2013: Trippando c’è

Eccoci qua. Quasi alla fine dell’anno. Come ogni fine anno, è tempo di bilanci. Mi riservo di farne uno personale. Ma qui, adesso, mi sento di farne uno di famiglia. Di famiglia Trippando, of course! Perchè questo 2013 è stato l’anno della grande Famiglia Trippando. L’anno in cui sono salite a bordo persone straordinarie, che ci seguivano da tempo e che… sembra che siano state sempre con noi. Qualcuno ha abbandonato il gruppo e lo “zoccolo duro” si è coeso in maniera inossidabile. E’ stato un anno blogghisticamente stratosferico: c’è stata la semina. E poi, il raccolto. Abbiamo scritto tantissimo, partecipato ad una marea blogtour (tipo 3 o 4 in contemporanea). Ce ne siamo inventate di tutti i colori.

Poi è arrivato, dopo agognata attesa, il “sito nuovo”: restyling grafico, server dedicato. Ed ecco che sono arrivate anche le soddisfazioni, i riconoscimenti veri. Perchè scriviamo perchè ci piace scrivere. Ma se gli altri ci apprezzano ne siamo felici. Falso chi dice il contrario. Ed il nostro 1° posto nella classifica di Ebuzzing dei blog di viaggi più influenti d’Italia è una grande soddisfazione. Una grande gioia per noi tutti. L’abbiamo raggiunto a settembre e da allora ce lo stiamo tenendo stretto stretto. Ma la soddisfazione ancora maggiore è vedere che tutti i blog del network di trippando sono altissimi in classifica: Patrizia, Paola e Natascia sono sempre nei primi 20, Patrizia la mamma-suggeritrice di Gabriele è stabile al n°3 della sezione architettura. Siamo una squadra fortissimi ed il nostro 1°Trip-raduno, il 29 settembre a Pisa l’ha confermato. Abbiamo invaso la stampa locale, sia online che cartacea. Ci siamo beccati una pioggia micidiale e abbiam fatto risate su risate. Anche se organizzato in breve tempo, è stato una prova generale di quello che i Trippandos sono capaci di fare.

1383774_10201625447230627_1240679292_n

Perchè io sono la nonna massaia. La mamma chioccia che, da casa, ahimè, perlopiù, coordina e gestisce. Ma i Trippandos… ragazzi, questa è gente da paura… ma li leggete? Ognuno col suo punto di vista, col suo taglio dal bambinesco all’architettonico, al floreale, al fotografico, sono in grado di portarvi a casa loro o in giro per il mondo con una nonchalance che è roba da pochi. Perchè i grandi viaggi sono roba rara. Ma la nostra fantasia ha sempre necessità di viaggiare. A volte anche di evadere. Facciamo i conti con pochi giorni di ferie, stipendi che restano stabili mentre i prezzi aumentano, weekend in cui c’è da pulire casa-fare spesa-organizzare la settimana a venire-montare e smontare lavatrici. Come faremmo se non ci fosse Trippando, sempre lì, un giorno dopo l’altro, con spunti di viaggio, idee per gite, qualche chiacchiera in famiglia.

Trippando c’è. Caschi il mondo. Trippando ci sarà. La famiglia è abbondante, ce n’è per tutti i gusti. Quando uno è a corto di tempo o di ispirazioni, ci sono gli altri. Nel nostro retrobottega ci confrontiamo, ci confortiamo, ci aiutiamo. Ci vogliamo davvero bene, perchè i parenti ci si ritrovano, mentre gli amici si scelgono. Ecco, noi siamo una famiglia di amici. Che volere di più?

Se avete voglia di curiosare, ecco il mio post di bilancio di fine 2011 (qui) e quello di fine 2012 (qui). Un bel cambio di prospettiva!!

Anche se mancano ancora  pochi giorni, buon anno a tutti voi, continuate a leggerci… abbiamo tante idee e tanti progetti in partenza… ne vedrete delle belle!

A tutti i co-blogger: GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE: le classifiche si basano su algoritmi, dicono.  Secondo me se ne accorgono se ci mettiamo il CUORE!

Related posts

75 thoughts on “2013: Trippando c’è”

    1. grazie Giovy! che poi brava… de che??

  1. Commossa mi sono comossa… ed ho rivissuto momenti bellissimi trascorsi con voi. Grazie per esserci Trippando e grazie a tutti voi!

    1. grazie a te per essere parte di noi!!

  2. Grazie Silvia per aver creato questo bellissimo gruppo, e grazie a tutti i Trippandos che lo alimentano meravigliosamente!

  3. Ilenia Montagni

    Sarà triste, sarà squallido, sarà da sfigate,ma a voi ( alcuni almeno ) piacciono le mie idee, piace quello che faccio e come lo porto avanti, non posso dire la stessa cosa sul lavoro o con amici e parenti

    1. trippando

      Ile, ci capiamo molto… pensa che mia suocera ha comprato il pc nuovo, così la domenica, se vuoi fare i tuoi giochini, non occorre tu porti il tuo… capito Ile?? I miei giochini… verrà il giorno che i giochini le manterranno figliolo e nipote… verrà, verrà…

  4. […] è successo fuori di me; l’altro su ciò che è successo dentro di me. Il primo lo trovate su Trippando, il mio blog-famiglia. L’altro… […]

Leave a Comment

cinque + 17 =

Fai l\'operazione indicata *