A Viareggio, con o senza Carnevale…low cost!!

E’ ben noto a tutti che Viareggio, e tutta la Versilia in generale, sono mete piuttosto costose. Poichè tra pochi giorni inizierà il Carnevale, molti desidereranno andare ma, magari, rinunceranno per questioni economiche. Questo post è dedicato a voi: si può andare a Viareggio anche senza spendere una fortuna.

fonte: http://www.viareggio.ilcarnevale.com

Per chi è interessato al Carnevale e riesce in un giorno ad andare e tornare, consiglio senz’altro il treno. La stazione non è molto distante dal lungomare (meno di un chilometro) e di solito c’è uno sconto sul biglietto d’ingresso, mostrando quello del treno.

Per chi invece volesse pernottare, sotto carnevale non tutti gli alberghi sono aperti. E quelli aperti sono invasi da gite di carnevalari. Perchè non pernottare fuori Viareggio, allora? A Pisa o a Lucca, per esempio, per poter poi raggiungere Viareggio col treno. Sennò la Casina al Monte (il mio affittacamere, n.d.r.) oppure il nuovo Hotel La Chandelle, a Massarosa.

Casina al Monte

E per mangiare?

Con meno di dieci euro:

  • Paninoteca da Adone: dire mitica è dir poco. Fanno panini con ognibendidio. C’è solo l’imbarazzo della scelta. Impossibile restare delusi.
  • Pizzeria da Athos: per dirla in matematichese: Athos sta alla pizza come Adone sta ai panini. E’ una pizzeria al taglio storica, nei pressi del molo. E’affollata ad ogni ora, perchè fanno la migliore pizza di Viareggio.
  • Self-Service Tito: accanto al blasonato ma un pò decaduto ristorante “Tito del Molo” (accanto a Athos) hanno aperto questo self service. Cacciucco e fritto misto (mare+verdure)  costano 7euro a porzione. Con una bottiglietta d’acqua non si superano le dieci euro. Comprese nel prezzo ci sono le posate usa e getta e il pane. Si può portare via o mangiare in uno dei tavolini che hanno lungo il molo. E’ possibile ordinare anche semplici pizze.
  • la barchetta del frittino (così la chiama mio marito, n.d.r.): ormeggiata sul molo, all’inizio della passeggiata c’è una friggitoria su barca. Per gli stessi prezzi, offre in piedi e da asporto quello che da Tito si può gustare seduti.
  • Cremeria Emma: il miglior gelato della zona. Accanto ai gusti classici, ve ne sono di stravaganti, che variano di settimana in settimana. Le cialde sono di produzione propria e vengono sfornate in continuazione. Quella da due o tre gusti sostituisce tranquillamente un pasto…

Con meno di trenta euro:

  • Trattoria il Gabbiano: il posto è un pò bruttino e non c’è una gran varietà di piatti, ma la clientela va per mangiare carbonara di mare (o scoglio) e frittura mista. In due persone prendendo due primi e una frittura, più acqua e vino, si esce sfamati con meno di cinquanta euro.
  • Novantesimo Minuto e Quarantaquattresimo Parallelo: due pizzerie più o meno equivalenti: buona pizza, prezzi umani, un pò decentrate.

Siete tutti con la valigia in mano?? Datemi tempo, appena possibile metterò tutti questi luoghi su Maptalks, così potrete girare per Viareggio mappa alla mano e andare alla ricerca della vostra meta low cost!

Related posts

4 thoughts on “A Viareggio, con o senza Carnevale…low cost!!”

  1. jennifer

    per dormire ci sono anche Camaiore e Pietrasanta, sicuramente più vicine e comode 🙂

  2. […] quest’anno? Se avete bisogno di qualche consiglio low cost su Viareggio, venite a trovarmi su Trippando. Vi […]

  3. […] è tempo di Carnevale. Per chi andrà, qualche settimana fa avevo messo nero su bianco i miei consigli. Adesso li ho riportati anche sulle mappe parlanti che a me piacciono tanto, così prima di partire […]

  4. […] informazione sul Carnevale di Viareggio 2013, visitate il sito ufficiale cliccando qui. Trovate qui i miei ristoranti-paninoteche-pizzerie low cost di Viareggio. Se cercate alloggio in zona, […]

Leave a Comment

14 + 14 =

Fai l\'operazione indicata *