#ABCviaggi di Elena Persichini

Ancora un #ABC viaggi: l’autrice è Elena Persichini. Buona lettura!

E’ la prima volta che partecipo ad un contest, ma quando le mie amiche e colleghe @giulsv e @fbazzocchi mi hanno nominata (per ben due volte) ho capito che non potevo proprio tirarmi indietro! E poi si tratta di viaggi: una delle mie più grandi passioni! C’è chi addirittura mi vede come la “donna con la valigia”!
Scrivo qui il mio personalissimo ABC di viaggi, spero che leggendolo vi riconoscerete, trarrete spunto e vi divertirete.
Amore per il viaggio: che sia breve come una semplice ” escapade” o che si tratti di lungo viaggio per incontrare culture e persone lontane, senza l’ amore per il viaggio si perde la metà dell’esperienza.
Barca: dove ho trascorso la mia ultima vacanza, la prima volta in barca della mia vita, ed è stata un’esperienza molto positiva. Essere sempreveramente in convivenza con i il mio ragazzo ed i nostri amic:i ci siamo sentiti una piccola famiglia per una settimana.
Croazia: un paese che ho lasciato proprio un giorno fa per una splendida vacanza in barca (B). Una terra vicina che ci da la possibilità di attraversare l’Adriatico e di sentirci già immersi in una cultura diversa della nostra e di farci assaporare un mare cristallino ma pieno di misteri.
Divertirsi: perchè non c’è viaggio se non ci si diverte. Mi piace confondermi con i locali ed assaporare la nightlife delle città che visito.
Entusiasmarsi: quando si clicca su “acquista” del biglietto che ci poterà lontano. Quel click mi emoziona (E) e mi fa sentire già in viaggio.
Famiglia: perchè per me viaggiare significa anche tornare a trovare la mia famiglia di origine che vive a 400 km da me.
Girovagare per le città che non conosco per assaporarne la vera linfa vitale. Quella che non vedi scritta sulle guide e nemmeno visitando i palazzi storici.
Hostel: perché ho dormito in tantissimi ostelli quando ero una studente, che per me fanno parte dei primi veri viaggi da sola. A volte erano più confortevoli di alberghi a 4 stelle mentre altre…beh meglio non descriverli.
Indecisione: perchè ho talmente tante idee nella mia testa che sono sempre indecisa su quale sarà la meta del mio prossimo viaggio.
Lontano: perchè anche se sei relativamente vicino un viaggio ti porta lontano con la testa, ti spazza via i pensieri della quotidianità, ti fa vedere cose che in altri momenti non noteresti e ti fa sentire veramente libero.
Mare: anche se da quando lo vedo tutte le mattina mi fa meno estate (e di conseguenza meno vacanza estiva) è stata la mia meta di tutte o quasi le vacanze estive delle mia infanzia.
Napoli: una città piena di storia e di fascino che però a fatica riescaa mostrare la sua bellezza perché sporcata da quelli che non le vogliono bene.
Opportunità, che si devono cogliere quando si è in viaggio, non sai dove ti porteranno e tantomeno se poi non saranno delle vere opportunità. Ma perchè non provarci?.
Partenza: è sempre il momento migliore, quando si è carichi di aspettative e si sente l’adrenalia che scorre nelle vene.
Rimini oppure Roma, la prima la città dive vivo ora ma che è meta di un turismo di massa aggressivo e la seconda la mia città di origine che invece è la città d’arte più bella per me. Se sulla riviera di Rimini i lampioni a volte si colorano di rosa (per la notte rosa) a Roma sono sempre giallo scuro come a significare che niente cambierà.
San Pietroburgo, la fredda Venezia, che con i suoi palazzi ed i suoi eleganti musei assomiglia tanto  (forse troppo per essere in Russia) alle città europee.
Thailandia: un paese bellissimo e che ho visitato con il mio ragazzo l’anno scorso dopo un aver dovuto rimandare questo viaggio varie volte.
Unicità dei posti che si vedono, perchè il viaggio ognuno lo vede a modo suo ed ogni posto è unico per lui.
Volare via da un luogo per sentirsi liberi ed in viaggio.
Zavorre, dalle quali si vola via (V) con un viaggio.

I miei 5 inviti sono per
@Giulsv: una collega che ho scoperto essere anche un’amica, divertente e molto più forte di quanto lei creda. Un fiore d’acciaio.

@fbazzocchi: una collega e un’amica fantasiosa che non ha la testa fra le nuvole: hai piedi ben piantati per terra la ragazza!

@OkVolia: una cara amica che sa sempre come essere eleganti ed irriverenti.

@blgdiviagg:i che mi fa leggere di viaggi e mi fa venire tante idee.

@elenalev: a friend I met during my last trip in Russia.

Spero vi piacciano i miei abcviaggi.

Elena

Related posts

11 thoughts on “#ABCviaggi di Elena Persichini”

  1. è più forte di me… la H di Hostel la vedo come…
    “…beh meglio non descriverli”

      1. andreainthailandia

        meglio di no…. scarafaggi, gente che russa e non solo… lenzuala che chiamarle così è già un parolone… no…lasciamo perdere 🙂

        1. beh…io in Irlanda, sono arrivata alla chiave senza porta…ed ho dormito coi soldi sotto il materasso!!

      2. Elena

        È vero ho dormito anch’io in ostelli indescrivibili ma mi hanno fatto sentire di essere in un’avventura!

  2. […] #ABCviaggi di Elena Persichini di Elena Persichini […]

  3. Francesca

    Ciao Ele, all’inizio mi ha colpita la “L” di lontano… ma più leggo la “G” di girovagare e più mi piace 🙂

  4. Un ABC diverso.
    Giovane.
    Intrigante.
    Forse meriterebbe approfondimenti.
    E quindi approfondiremo…
    Pace e bene…

    1. Elena…devi approfondire!!! te lo chiedono in troppi…

Leave a Comment

diciassette − sei =

Fai l\'operazione indicata *