Da Istanbul: la Resistenza. E nonostante…

Istanbul. Si va avanti. Si cerca di lavorare, di fare la spesa. Di andare a mangiare fuori. Non perchè si è insensibili, ma perchè ci si deve vivere. Per necessità, o anche semplicemente perchè la resistenza è tanto potente e fa parte di quasi tutta la popolazione, che è nell’aria. Chi non è uscito per le strade a manifestare suona il clacson, le pentole alle finestre…Le prime due notti sono state caratterizzate da uno stordente (e aggiungerei, emozionante) concerto di pentole e luci di appartamenti che si accendevano e spegnevano in segno di solidarietà e partecipazione alla protesta.

Io negli ultimi due giorni sono andata (accompagnando delle persone, questo è il mio lavoro!) al Grand Bazaar e al centro commerciale Kanyon, tornando dal quale siamo dovuti saltare giù del taxi che non VOLEVA, no NON POTEVA attraversare la zona di Besiktas, il che ci ha permesso di vedere con i nostri occhi la potenza di questa resistenza! La forza di queste persone è stata emozionante! e sono stata anche a mangiare fuori. Ieri ero tranquillamente al Bazar delle Spezie, ho attraversato il ponte di Galata a piedi (e fotografato i gabbiani!) e ho mangiato ad una famosa “Lokanta a Karakoy”.

Istanbul - gabbiani

Tutto questo per dirvi che chi viene ad Istanbul in questi giorni può stare tranquillo. Non dovete avere troppi timori perchè fino ad oggi si è potuto girare quasi dappertutto in sicurezza sia di giorno che di sera, ovviamente evitando le zone di Taksim e Besiktas, perche, come si dice: “chi cerca, trova”.

Stasera vado a cena in un buonissimo ristorante di pesce sulle rive del Corno d’Oro, sotto il ponte di Galata all’ora del tramonto. Dove tutto scorre normalmente….

Domani vi racconto…

Adriana Duarte945544_10152870314245716_1280505013_n

Assolutamente da leggere: 

FORZA ISTANBUL! RESISTI!

Istanbul e la protesta: la città e Piazza Taksim

Related posts

6 thoughts on “Da Istanbul: la Resistenza. E nonostante…”

  1. […] sera deliziosa cena al ristorante che vi ho detto; tramonto bellissimo con sullo sfondo la mia moschea preferita: Solimano; i pescatori sul ponte di […]

  2. […] Da Istanbul: la Resistenza. E nonostante… […]

  3. Grande Adry, sei tutti noi!!!
    E che meraviglia la foto coi gabbiani!!!
    Siamo con voi anche qui dall’Ukraina.
    Pace e bene…

Leave a Comment

16 − 6 =

Fai l\'operazione indicata *