BLOGGER’S GOT TALENT: Talento

Questo post partecipa all’evento “Blogger’s got Talent” ideato da                       Federica Mamma Moglie Donna, Micaela Le M CronacheSerena IdeaMammaValentina di Mamy Chips & Craft e Natalia di TempodicotturaPer questo, ospito il post scritto da Mamme nel Deserto del blog http://mammeneldeserto.blogspot.com/

Buona lettura!

bloggers-got-talentQuando abbiamo deciso di partecipare a questa iniziativa la prima cosa che abbiamo fatto è stata andarci a rivedere il significato della parola TALENTO. Non che non lo conoscessimo ma ci piaceva l’idea di andare a leggere la definizione fornita da un vocabolario e soprattutto riavere il piacere di aprire un vocabolario dopo tanti anni.

Lo Zingarelli definisce il talento come “ingegno, capacita’ e inclinazione”.

Tra le altre cose abbiamo scoperto che il talento era anche “un’antica unita’ di misura di peso greca di valore diverso secondo i luoghi”  nonche’ “ una moneta anticamente in uso in Grecia e Palestina”.

Data la definizione partiamo col parlare dei nostri talenti.

Mimma: Dru, tu hai un talento?

Drusilla: Mahhh, non saprei. Forse. E tu?

Mimma: Dipende cosa intendiamo per talento. Diciamo che la mia nuova passione e’ la cucina. Da quando ho mollato tutto per venire a vivere in Kuwait e faccio la mamma h24 ho tempo per dedicarmi a sperimentare nuove ricette e inventare piatti sfiziosi che potrebbero piacere a Patata. Ma tu?

Drusilla: Ma io quando sono arrivata in Kuwait ed ho cominciato a dedicarmi ai miei Tati ho scoperto che mi piace molto inventare attivita’ creative che li coinvolgono e stimolano la loro fantasia.

Mimma: Secondo te questi si possono chiamare talenti?

Drusilla: Non ne sono sicura pero’ se rileggiamo la definizione data dal vocabolario possiamo dire che ci ingegniamo, siamo abbastanza capaci e che siamo portate, tu per la cucina mentre io per le attivita’ creative. Che ne dici?

Mimma: Ok. Allora io scrivo una ricetta mentre tu proponi un’attivita’ creativa.

Drusilla: Perfetto. Ci sto!

La ricetta di Mimma:

MUFFIN SALATI AL SALMONE

Ingredienti per 14/16 muffin:

300 gr di farina, 30 gr di parmigiano, 1 bustina di lievito istantaneo,100 gr di philadelpia, 100 gr di salmone affumicato, 90 ml di olio di semi, 200 ml di latte, 125 ml di yougurt bianco, 2 uova, sale e pepe.

Procedimento:

Prima mescolate la farina, il parmigiano, il lievito, il sale e il pepe.Aggiungete al composto di farina il salmone affumicato tagliato a listarelle, il Philadelpia.

Mescolate per bene tutto in modo tale che gli ingredienti non cadano sul fondo durante la cottura. Aggiungere ora un composto fatto con l’olio, lo yogurt, il latte e le uova.

Mescolate l’impasto con un cucchiaio di legno così da far amalgamare bene tutti gli ingredienti.

Versate l’impasto dei muffin salati nei pirottini imburrati e infarinati riempendo per 2/3 della loro altezza e infornate in forno già caldo a 180 gradi.

Cuocere i muffin salati al salmone per 20 minuti circa.

MimmaAttivita’ creativa di Drusilla:

COLLAGE CON MATERIALE RICICLATO

E qui entrano in gioco le mie scatole del riciclo.

La prima cosa da fare e’ attaccare un bel foglio sul muro della cucina (per fortuna e’ piastrellato). Poi apriamo le scatole del riciclo e scegliamo cio’ che piu’ ci piace o incuriosisce. Dopodiche’ fornisco colla e forbici ai Tati. Occorre fare molta attenzione che Ercolino non mangi la colla, ma questo e’ un dettaglio!

E poi si parte!!!

DrusillaIl lavoro di squadra e’ sempre il migliore: Ercolino cosparge colla su tutto il foglio mentre Tato cerca di attaccare pezzettini di roba qui e la. Il risultato e’ sempre piuttosto ambiguo ma l’importante e’ che loro si divertano…

BimboTato ha dato un’interpretazione personale a questo collage. Quindi, abbiamo il cielo blu in alto, il prato con i fiori gialli in basso, nel mezzo c’e’ un aereo per andare dai nonni, quello rosso e’ il nostro building in Kuwait e poi varie ed eventuali.

LavoroCarino vero?!

Dopo aver preparato il post ci siamo guardate, studiate e analizzate reciprocamente. Siamo giunte alla conclusione che forse la cucina e le attivita’ creative non rappresentano i nostri veri talenti. Noi siamo mamme expat, mamme che hanno deciso di mollare tutto (lavoro, affetti, tradizioni…) per seguire i nostri mariti in un paese lontano che oggi si chiama Kuwait ma che domani chissa’ come si chiamera’. Forse il nostro vero talento e’ quello di saperci adattare ad un nuovo stile di vita, saperci reinventare (da mamme lavoratrici ora siamo mamme h24), di essere in grado di ricostruirci una vita in un paese lontano dall’Italia con una cultura molto diversa dalla nostra…

Chissa’ sara’ questo il nostro TALENTO?!

Per continuare a seguire la caccia al post ed a tutti i talenti dei partecipanti, il prossimo blog da visitare è http://www.mammamogliedonna.blogspot.it/2013/03/bloggers-got-talent-aspettando-la.html

Related posts

6 thoughts on “BLOGGER’S GOT TALENT: Talento”

  1. Decisamente oltre ai primi due il talento di lasciare il proprio paese per un altro completamente diverso è un SUPER talento!Complimenti a Mimma e Drusilla!

  2. E’ un bel talento, pieno di coraggio e messa in gioco. In questo periodo ci sto pensando anch’io a scappare all’estero, potrei seguirvi!:-) intanto mi segno la ricetta e provo a seguirla, è un secolo che non faccio i muffin salati!

  3. Coraggiose le nostre ospiti…
    Pace e bene…

Leave a Comment

diciannove + tredici =

Fai l\'operazione indicata *