Castelfalfi tra fiaba e realtà

Immaginate un borgo medioevale, dove il tempo pare essersi fermato. Immaginate che per molti anni sia stato quasi disabitato e che ad un certo punto qualcuno abbia pensato di riportarlo alla vita. Immaginate anche di essere nella campagna toscana, a metà strada tra le sue famose città d’arte, il mare e le dolci colline del Chianti. Vi rassicuriamo sul fatto che non stiamo per raccontarvi una favola, nè una storia fantastica. Tutto questo è realtà nel borgo di Castelfalfi, nella valle della Valdera, una zona poco nota che si trova tra Pontedera e Certaldo.
Panorama 2 castelfalfi In questo piccolo e pittoresco borgo, rimasto quasi senza abitanti a partire dalla fine degli anni ’60, negli ultimi due anni il gigante dei tour operator tedesco TUI, ha deciso di ristrutturare completamente gli edifici per riportare il paese alla vita.
Oggi, nella vecchia fabbrica di tabacco c’è un grazioso e curato hotel 3 stelle (che ne meriterebbe però almeno 4), nel paese tutti gli appartamenti sono stati ristrutturati mantenendone le caratteristiche originali, mentre il vecchio castello è in fase di sistemazione ed a breve sarà un centro congressi. Nella tenuta di circa 1.100 ettari alcuni casali sono in fase di ristrutturazione e sono già attivi due campi da golf e 4 piscine, che in estate sono aperte anche ai clienti esterni. Non poteva certo mancate un ottimo ristorante, infatti a “Il Rosmarino” lo Chef Francesco Ferretti cucina in modo sublime ma creativo piatti secondo la tradizione toscana, usando solo ingredienti del territorio, inclusi l’olio ed il vino biologici che si producono nella tenuta.
pici alla norcina ristorante rosmarino castelfalfi
La posizione del borgo è strategica perchè si trova tra la costa, Firenze, Siena, il Chianti e altre piccole perle della zona come Certaldo, Volterra, S.Miniato. L’aeroporto di Pisa dista circa 45 minuti, cosa che rende questo borgo molto attraente per gli stranieri che qui, non a caso, hanno già stabilito la loro dimora. Per i toscani, invece, è una meta perfetta per una gita in giornata, specialmente nella bella stagione, quando si può godere delle attività all’aria aperta: non solo golf e piscina, ma anche passeggiate a piedi o cavallo, oppure alcuni corsi che vengono organizzati come, ad esempio, quelli per cercare funghi o tartufi, le lezioni di cucina, etc…
Parco Castelfalfi Noi lo abbiamo visitato durante le vacanze di Natale e ci è piaciuto molto, ma sicuramente non mancheremo di tornare appena inizierà a fare caldo perché il panorama che si gode da bordo piscina pare davvero non male…vi faremo sicuramente sapere le nostre impressioni!!

Related posts

13 thoughts on “Castelfalfi tra fiaba e realtà”

Leave a Comment

5 × 1 =

Fai l\'operazione indicata *