Reader Interactions

Comments

  1. Elena says

    Ciao! Bello il post. Io cerco sempre di non scegliere hotel di catena, non che ci veda il male assoluto (mi è anche capitato di dormirci se trovo un ottimo rapporto Q/P o per qualcosa sono più comodi di altro), però mi piace molto di più trovarmi in piccoli alberghi tipici del luogo, in case non troppo grandi e non moderne, nelle quali si respiri magari anche un po’ di storia. Ad esempio prediligo B&B ad hotel.
    Altrimenti mi piace anche bazzicare in qualche ostello (li ho scoperti da grande, rigorosamente scelgo la stanza privata) gestito magari da qualche ragazzo giovane (o gruppo di ragazzi/artisti), con un’anima e una filosofia particolare. Ad esempio a Breslavia ne ho trovato uno gestito da un collettivo di artisti, ogni stanza era stata fatta da un artista con un’idea particolare, tenevano convegni, mostre, ecc… e di fronte c’era un bar/bistrot con la stessa filosofia per la cucina. E’ stata la ciliegina sulla torta della vacanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 + tredici =

Fai l\'operazione indicata *