Cosa fare durante una vacanza a Caorle vicino a Venezia

Caorle è sicuramente uno dei più caratteristici paesini nelle vicinanze della ben più grande, e famosa, Venezia. Grazie al suo fascino così caratteristico, e alle tante attrazioni che offre, viene scelta ogni anno da migliaia di turisti che decidono di trascorrervi le proprie vacanze.

L’estate è sicuramente il periodo dell’anno in cui Caorle offre il meglio di sé. Grazie alle sue splendide spiagge, che coprono una superficie davvero molto vasta, sono in grado di soddisfare le esigenze dei più diversi amanti del sole. Per semplificare le vostre vacanze, abbiamo redatto una breve guida per scoprire Cosa vedere a Caorle in poco tempo.

Spiagge di Caorle: la Bau Beach

Una delle più recenti novità di Caorle, appositamente pensata per gli amanti delle spiagge, è la Bau Beach. Una spiaggia dedicata a chi vuole trascorrere il proprio tempo libero senza doversi privare della presenza del proprio amico a quattro zampe. Oltre alla possibilità di poter giocare con il proprio cane sulla spiaggia, o fare un tuffo nelle rinfrescanti acque della riviera di Levante, è anche possibile rilassarsi su una comoda sdraio all’ombra di un ombrellone. In questa spiaggia gli ombrelloni sono più distanziati che nelle altre, e questo offre il giusto comfort a padroni e amici pelosi durante la loro permanenza.

Shopping nei dintorni di Caorle

Caorle, comunque, non è solo spiaggia e mare, la località può contare su attrazioni adatte veramente a tutti. Gli amanti dello shopping, per esempio, troveranno a Caorle molto da fare. Oltre alle tante piccole botteghe, dove è possibile acquistare prodotti tipici, e qualche souvenir da portare a parenti e amici come ricordo della vacanza, si può decidere di visitare il centro commerciale di Caorle per eccellenza, il McArthurGlen. Raggiungibile in poche decine di minuti in macchina, presenta un’ampia offerta di rinomati brand del settore dell’abbigliamento (Prada, Armani e Gucci, solo per citarne alcuni), della gastronomia (32 Via dei Birrai, Lindt, e Venchi), e dell’arredamento (Bialetti, Caleffi e Versace Home). Per chi invece preferisce vivere un’esperienza diversa, e più genuina, è possibile recarsi al porto di Caorle per acquistare prodotti freschissimi e genuini. Oltre all’immancabile pesce e ai frutti di mare, tutti pescati in giornata, si possono acquistare frutta e verdura provenienti da produttori delle immediate vicinanze.

Il mercato del Pesce di Caorle

Se siete amanti della buona tavola, ma non volete comunque mettervi ai fornelli durante le vostre vacanze, non recatevi al Mercato del Pesce di Caorle, ma perdetevi nelle tante piccole vie presenti nel centro storico, e entrate in uno degli ottimi ristoranti del posto. Qui si può ancora mangiare in una trattoria, o in una taverna, come una volta. Il pesce è l’ingrediente principe di molti piatti proposti nei ristoranti, come i calamari fritti, il moscardino lesso e diversi piatti di pasta abbinati a pesci più o meno conosciuti (ottimi i canestrelli e gli zotoli). Molto apprezzati dai turisti sono anche alcuni piatti tipici della tradizione di Caorle, come il “Broéto caorlotto”, una zuppa di pesce che nel passato veniva preparata dai pescatori della zona con il pescato di minor qualità, o lo “Spèo de bisàto”, l’anguilla allo spiedo.

Sport e attività all’aria aperta

Un altro aspetto che riscuote molto successo tra chi visita Caorle è la grande offerta di impianti sportivi e di possibilità per l’attività all’aria aperta. Il Lungomare è l’ideale per lunghe e piacevoli passeggiate, e, se si è da queste parti, sicuramente non bisogna perdere l’occasione di visitare la scogliera viva. Questa è un tratto della scogliera, che protegge chi passeggia dalla forza del mare, che è stata abbellita grazie al lavoro di scultori più o meno conosciuti.

 

Related posts

Leave a Comment

uno × 2 =

Fai l\'operazione indicata *