Cosa mangiare ad Istanbul: non solo Döner kebab (o kebap…)

Togliamo un’altro grandissimo dubbio su Istanbul, cosa si mangia? Solo kebab?

No! of course! La prima cosa che dobbiamo sapere è che “kebab“, in turco “kebap” non è il nome di una pietanza unica, ma significa semplicemente carne cotta alla griglia! Quindi,  il kebap che conosciamo noi in Italia e nel resto del mondo non è semplicemente “il kebab”,ma il doner kebap. Doner vuole dire  ruotante, quindi “doner kebap” è specificamente “carne grigliata sullo spiedo ruotante”!

Ad Istanbul di carne alla griglia ce ne sono all’incirca 40 tipi. 40 tipi diversi di kebap!!! 🙂

images (15)

Tolto questo dubbio, possiamo conoscere un pò di tipi di kebap,come il patlican kebabi (il kebap di melanzane), l’urfa e adana kebap (carne trita allo spiedo), Iskender kebap (il doner tagliato nel piatto con salsa di pomodoro e burro fuso), yogurt kebap….e così via…

Patlican kebap:12232012074614

Urfa kebap:

urfamare

Iskender kebap:

iskender-kebabı

Yogurt kebap:

thumb

Oltre ai kebap… beh…bci sono tantissimissime altre delizie da mangiare… ma questo lo lascio ad un’altro post… Afiyet olsun!!

In partenza per Istanbul? Potrebbero interessarvi anche:

Istanbul e le sue moschee

I suggestivi scorci di Istanbul

Istanbul: non solo moschee, bazaar e kebap…

Le donne di Istanbul

Istanbul, la Turchia e la cultura del tè turco

Caffè turco, please!

 

Related posts

9 thoughts on “Cosa mangiare ad Istanbul: non solo Döner kebab (o kebap…)”

  1. Iskender Kebab è buonissimo… mangiato in Cappadocia con davanti il panorama dei camini delle fate è ancora meglio…
    Urfa Kebab lo abbiamo mangiato su una specie di pizza… proprio a Urfa… cioè Pizza con Urfa Kebab sopra… carne macinata schiacciata e messa insieme come se fose una salsiccia schiacciata messa sopra la pizza…. E’ piccantissimo!!!!! Immaginate di avere 40° e avere ordinato questo piatto… caldo dentro caldo fuori…. grondavo!!!!

    1. Hum…sei sicura allora che non sia stato l’Adana kebap? Sono identici,ma l’Adana è piccante e l’Adana invece no! Ad Istanbul,ovvio! Ad Urfa non saperi… 🙂 grazie della partecipazione!

      1. Ooppsss!!!! Può darsi sai!!!! Sono passati due anni… e il nome, la città…potrebbe avermi tradito la memoria!!! In ogni caso è stata una giornata molto bollente!!!

  2. In Germania e Danimarca, dove ho vissuto, mi sono fatto una cultura ottomana gastronomica… anzi, gastroenterica. Adoro quel tipo di cucina, forse perché ce l’ho nel DNA. Pare infatti che Tyrseno fosse il capostipite degli etruschi, e che venisse proprio da lì. Altre cucine cugine che adoro sono quella armena (ho la fortuna di avere molti amici di famiglia in Provenza di origini armene) e quella libanese. Le loro spezie e il modo di cucinare la carne sono number one. Spero un giorno di poterci andare di persona, magari con un viaggio organizzato da Trippando 🙂

    1. Angelo… anch’io aspetto con gloria di poter andare a visitare la Turchia… dopo saprò darti un pò di consigli… se decidi di partire prima di me, c’è la Adry che potrà ben consigliarti: vive ad Istanbul, c’ha un B&B e fa la personal guide… e cosa vuoi di più??

  3. […] tuuuuutte le indicazioni per musei, palazzi e moschee, discoteche per la sera e buoni ristoranti di kebap e pensa a lunge giornate di shopping ai […]

  4. […] del nostro cuore. Ripensando a tutte le emozioni provate in questo viaggio (la bontà del tipico kebab e del tè alla mela, la sontuosità delle moschee, la malinconia del muezzin, la tranquillità […]

  5. […] del nostro cuore. Ripensando a tutte le emozioni provate in questo viaggio (la bontà del tipico kebab e del tè alla mela, la sontuosità delle moschee, la malinconia del muezzin, la tranquillità […]

  6. […] tuuuuutte le indicazioni per musei, palazzi e moschee, discoteche per la sera e buoni ristoranti di kebap e pensa a lunge giornate di shopping ai […]

Leave a Comment

venti − sei =

Fai l\'operazione indicata *