Cosa vedere in Salento: non solo mare

Sharing is caring!

Quando si legge o si dice la parola Salento parte subito l’accostamento con il mare, l’estate e le vacanze estive sdraiati sulla sabbia in attesa di tuffarsi nelle acque cristalline che caratterizzano la terra pugliese.

Ebbene oltre il mare c’è di più: cittadine, borghi e centri storici, tutti da ammirare in qualsiasi periodo dell’anno per un tour completo dell’intera terra salentina adatto a famiglie, coppie e ragazzi in cerca di avventura.

Al fine di fornirti alcune indicazioni utili, ti segnaliamo un breve itinerario sui principali posti da visitare una volta giunti in Salento.

Lecce

Una tappa da includere in una vacanza in Salento è Lecce, si tratta di una cittadina piccola ma preziosa nei suoi dettagli, dove lo stile barocco predomina al punto che si fregia dell’appellativo di “Signora del Barocco”.

Le facciate dei palazzi storici, le chiese sono adornate con le pietre leccesi, la cui caratteristica è il colore dorato molto usato nell’epoca barocca, dove a predominare era lo sfarzo.

Meritano di essere visitate le Chiese di Santa Irene e Santa Croce in pieno stile barocco nonché la Piazza di Sant’Oronzo, all’interno della quale predomina nella sua maestosa presenza un anfiteatro romano.

Oltre saziare la fame di conoscenza a Lecce è possibile saziare lo stomaco con gli sfizi della cucina pugliese come pucce e pasticciotti presenti su bancarelle improvvisate a street food o nei negozi appositi.

Specchia

Piccolo borgo è noto per la bellezza architettonica dei suoi edifici che si distribuiscono in un dedalo di strade che circondano la bella Piazza del Popolo dove si trovano alcuni dei più eleganti palazzi di Specchia: tra questi il Palazzo Risolo del ‘500, e la Chiesa della Presentazione della Beata Vergine Maria del XV secolo.

Proseguendo ancora un poco più avanti si potrà scorgere l’inconfondibile portico del Palazzo Baronale Ripa.

Camminare tra le strade di questo borgo è un’esperienza bellissima e come sentirsi parte del tutto, non a caso è stato inserito tra i 100 borghi più belli d’Italia.

Per chi volesse soggiornare a Specchia, un’idea potrebbe essere quella di scegliere Hotel Salento, un hotel dove rilassarsi e da cui muoversi per raggiungere anche i dintorni di Specchia.

Santa Maria di Leuca

Sul promontorio di Punta Meliso, dove oggi si trova la Basilica, sorgeva un tempio dedicato alla Dea Minerva.

Fu l’Apostolo Pietro che in viaggio per Roma cristianizzò il tempio pagano e lo dedicò alla Madonna. Un gesto che ha consacrato il Santuario di Leuca come uno dei principali luoghi di culto per la fede Mariana.

Merita una menzione particolare il Faro che si erge sulla località e la domina nella sua altezza e la bellissima cascata monumentale.

Camminando per le strade, poi, si resterà affascinati dalle ville che si possono scorgere lungo le strade e il lungomare.

Otranto

Una città che può definirsi un piccolo gioiello, dove oltre alle bellezze artistiche come la Chiesa di Santa Maria dei Martiri, si possono raggiungere piccoli paradisi naturalistici.

Si citano a tal proposito i Laghi Alimini, ovvero due laghetti di origine artificiale avvolti dal verde, in cui respirare aria pulita e passeggiare a ridosso del mare.

Oltre i Laghi Alimini, vi è il Laghetto di Bauxite, una vera rarità avvolto tra le rocce e il verde, i colori caldi dell’ambientazione lo rendono un posto simile ai canyon americani.

Sharing is caring!

Related posts

Leave a Comment

tre × quattro =

Fai l\'operazione indicata *