Dove dormire a Berlino: Park-Inn Alexanderplatz

Berlino offre tante soluzioni economiche per chi decide di soggiornarvi, si va dall’ostello all’hotel economico e a quello lussuoso. Nonostante tutto Berlino rimane sempre una capitale europea low cost con prezzi super accessibili. Se si vuole qualcosa di speciale io vi consiglio di provare il Park Inn Alexander Platz, un vero e proprio grattacielo nel cuore di Berlino. Ci troviamo nel Mitte, in pieno centro storico, proprio ad Alexanderplatz. Il Park Inn oltre ad essere un hotel 4 stelle superior è anche l’edificio più alto della città. Gli spazi comuni sono molto belli e curati. Al piano terra c’è una spaziosa hall con angoli salotto, bar e negozietto di souvenirs. La sala colazione si trova al 2° piano e definirla monumentale è poco. La menzione d’onore spetta all’ascensore che in pochi secondi ti porta ai piani alti. 

Le camere non sono grandissime ma hanno un’ottima vista sulla torre della televisione. La doppia standard è dotata di un letto matrimoniale, una scrivania, tv, minibar, angolo doccia aperto sulla stanza e separato da una semplice tenda.

Noi abbiamo soggiornato assieme alla nostra bambina per una settimana ed abbiamo speso meno di 85 euro al giorno; nel prezzo era compresa anche la colazione a buffet. Diciamo subito che i prezzi dell’hotel sono alti, ma prenotando con largo anticipo si riesce a stracciare un buon prezzo. La camera che ci hanno assegnata era al 21° piano, era una doppia standard a cui è stato aggiunto un letto gratuitamente. Con l’aggiunta di un ulteriore letto la camera si è rimpicciolita parecchio ma dentro c’era di tutto; il bagno era a parte in uno stanzino, il lavandino con la specchiera era inglobato in camera come anche la doccia che era a vista ma per un pò di privacy si può tirare la tenda bianca ed in tal modo separare la zona notte dalla zona doccia.

Penso che la vista sia impareggiabile. E volendo si può salire sulla terrazza panoramica dell’hotel per avere una vista a lungo raggio. Questa è la vista che si ha dalla camera dell’hotel.

E questo qui sotto è l’esterno dell’hotel. 

Lati negativi: potrebbe risultare un pò claustrofobico dal momento che la finestra non si può aprire completamente. L’aria condizionata è molto alta, in camera la si può regolare a piacimento, ma negli spazi comuni no, quindi è bene coprirsi quando si va a fare colazione.

Lati positivi: L’elenco dei lati positivi è lungo. Si è proprio su Alexander Platz, si ha una visione panoramica dall’alto, dalla camera si vede benissimo la Torre della televisione. Proprio di fronte si trova la Galeria kaufhof, un grande magazzino con al piano terra un reparto gourmand e qualche metro più avanti il centro commerciale Alexa. A pochi passi si può prendere la metro, il tram, il bus 100 e 200 che ti portano dappertutto. A pochi passi a piedi si arriva agli Hackeshe Hofe e a Nikolaiviertel e se si è buoni camminatori si arriva a Unter den Linden fino alla porta di Brandeburgo.

Letture consigliate:

Berlino: gli angoli romantici

Berlino: a spasso con i bambini

[Carnevale 2013] Berlino e il Carnevale delle culture

Berlino – Potsdamer Platz: il volto moderno della città

Related posts

8 thoughts on “Dove dormire a Berlino: Park-Inn Alexanderplatz”

  1. tutte le volte che vado a Berlino lo guardo ma… dal basso! Non riuscirei a dormire così… sollevata da terra!!!!

    1. gabriella

      Claudia ti assicuro che quando sei lì dentro non te ne rendi conto, ti accorgi di essere in alto solo se guardi fuori dalla finestra. .

  2. Gabriella, che tuffo al cuore!
    Appena ho letto il nome dell’albergo mi hai fatto tornare indietro di 22 anni: gita con l’Università alla Ex Germania est dopo la caduta del muro, i 3 giorni berlinesi nello stesso albergo!!!
    Io ero al 19° piano, e l’ascensore che salta i primi 15 se sei oltre quello, me lo ricordo ancora!!!
    E ricordo il Kaufhof…
    Anche se era appena caduto il muro e la vista non era certo quella attuale.
    Però hai ragione dicendo che è un gran bel dormire, anche perchè Alexander Platz è vicino a tutto.
    Hai visitato (se c’è ancora…) il mercatino sotto la sopraelevata della metro, vicino alla Banhof, la stazione? Facemmo incetta di oggetti che i ragazzi della ormai ex armata russa svendevano a pochi marchi.
    Bei ricordi…
    Resto dell’avviso che la Germania più bella è quella delle città minori, ma Berlino ha comunque il suo fascino.
    Pace e bene…

    1. Dai Ernesto, non ci credo! Hai alloggiato nello stesso albergo 22 anni fa!
      Sotto la sopraelevata mi pare ci fossero tanti negozietti, non ho notato il mercatino che dici tu,ma forse mi è sfuggito, bisognerebbe ritornare per vedere se c’è o meno.. Beh lo ripeti spesso e quindi ti credo che Berlino non è la più bella città della Germania. Sicuramente la Germania è altro. Mi vengono in mente le case a graticcio, la Romantische Strasse, la foresta nera. Non ci sono mai stata, ho visto Monaco e mi sono potuta fare un’idea,

      1. La Bavaria e la valle del Neckar della celeberrima Romantische Strasse sono davvero uno sballo. Meglio ancora se visti in autunno (settembre ottobre) o in primavera inoltrata. Io con le capitali e le grandi città non ho mai legato molto. Ma Berlino è sicuramente meglio di altr pur più blasonate (Parigi, Londra, Madrid).
        Pace e bene…

  3. Allora le mettiamo nella lista! Sicuramente le città più piccole sono più godibili e si visitano meglio però sono anche meno collegate dai voli, quelle più grandi possono risultare dispersive ma magari se si rallenta il ritmo e non si pretende di vedere tutto sono anche piacevoli da visitare. Non so a me piacciono tutte le città, piccole e grandi.

  4. Il Park Inn è bellissimo! E le viste sono bellissime dalle camera. Ha fatto anche il base-jumping dal cimo? Sarebbe certamente un’esperienza unica!

  5. gabriella

    Ci vuole una bella dose di coraggio per fare base-jumping dal Park- Inn, certo mai dire mai! Grazie Lorenzo per esser passato di qui!

Leave a Comment

venti − 18 =

Fai l\'operazione indicata *