Metti un’estate in montagna, all’Hotel Monzoni di Passo San Pellegrino

Siamo arrivati al Passo San Pellegrino, Moena ( 1900 m.s.l.m. circa) in un pomeriggio piovoso, sperando che il tempo sarebbe migliorato presto.. .e soprattutto pensando a cosa avrei fatto fare alla mia vulcanica bambina di due anni prima di arrivare alla cena: mai preoccupazione di mamma si è rivelata più sbagliata.

IMAG0121

L’ Hotel Monzoni era lì ad aspettarci, come fa dal 1899, distrutto e poi ricostruito, ci ha subito mostrato la sua doppia anima: una struttura calda ed accogliente in legno e una parte più recente che nasconde una piscina panoramica ed il centro benessere.

IMAG0131

Ci ha accolto Giancarlo (my-digitalpr.com) , che ci ha subito mostrato la nostra camera ampia ed accogliente, dotata di un terrazzo che l’indomani, con il sole, ci avrebbe offerto una vista splendente sui monti e sui prati che ci circondavano. Proprio in camera ho trovato la prima sorpresa, alcuni giorni prima avevo chiesto all’Hotel se fosse possibile avere in camera un bollitore, perché la mia bambina , perennemente senza sonno, chiede il latte o nel cuore della notte o alle prime luci dell’alba, in conclusione hanno regalato alla mia Aurora uno scalda biberon e da lì ho subito capito che i bambini all’Hotel Monzoni  sono ospiti molto molto speciali.

Immediatamente abbiamo cominciato a curiosare tra tutti i servizi offerti dall’Hotel: spazio giochi interno con animatori per i bimbi, due piscine, centro benessere ( massaggi, bagno di fieno, sauna…), ovviamente la mia bambina ha snobbato il rilassante , calmo e silenzioso centro benessere per farsi un bel bagno in piscina con il papà.

IMAG0132

L’ora dell’aperitivo è stata l’occasione per conoscere la nostra guida e animatrice Rossana, una donna che definirei magica, perché passa con agilità dallo scarponcino da trekking al tacco 12.

Le prelibatezze della cena non ci hanno certo deluso, all’ Hotel Monzoni abbiamo trovato una cucina che coniuga internazionalità e sapori tipici, ovviamente alle prime reticenze della mia Aurora verso alcuni cibi, sono subito apparsi dei piatti cucinati apposta per lei.

IMAG0303

Ma la sorpresa più bella è arrivata la mattina seguente: c’era il sole! Quella natura un pò cupa che ci aveva accolto il giorno prima era sparita e tutte le nostre escursioni erano a portata di mano: il Lago di San Pellegrino a pochi passi, la Malga a 400 m, la seggiovia poco più in là…tutto a potata di “piedi” e soprattutto a portata di bambino! Continuate a seguire i miei  racconti del blogtour #hotelmonzoni… ne leggerete delle belle!

Related posts

10 thoughts on “Metti un’estate in montagna, all’Hotel Monzoni di Passo San Pellegrino”

  1. […] Montagna, soprattutto se si parla di quote sopra i 2000 metri ( Passo San Pellegrino ), ci offre una grande variabilità nelle condizioni meteo, questa è un’affermazione ovvia […]

Leave a Comment

dieci − due =

Fai l\'operazione indicata *