I consigli di Matteo Ferrari per una gita a Venezia

Oggi Matteo Ferrari, un blogger appassionato di viaggi che da 8 anni lavora come consulente SEO e web marketing per svariati siti web, ci porta in gita a Venezia. Nato a Milano nel 1971 e laureato in Economia, Matteo è un grande sportivo: pratica scherma, squash e running.

Venezia è una delle città turistiche più rinomate al mondo, visitata ogni anno da oltre 20 milioni di turisti! Un numero veramente impressionante: è come se un abitante su tre del nostro Paese si recasse a visitare Venezia in un solo anno!

I motivi per visitare Venezia sono molteplici: il più banale è legato alla sua conformazione unica al mondo, che associa centinaia di canali da percorrere in gondola o con i più moderni vaporetti con monumenti di una bellezza unica: Piazza San Marco, con la Basilica omonima, il Palazzo dei Dogi, il ponte di Rialto e il Ponte dei Sospiri, l’Arsenale Militare, la Ca’ Foscari e altre decine di edifici storici.

Venezia è anche la città che ospita frequenti eventi culturali come il Festival del Cinema  che porta in Italia le star di Hollywood, eventi sportivi come la Venice City Marathon e la Vogalonga o grandi feste come il Carnevale di Venezia, la Regata Storica e la festa del Redentore.

Se volete godervi la città e assaporare ogni suo aspetto, il mio consiglio è però di visitarla al di fuori delle date in cui si tengono i grandi eventi e, addirittura, al di fuori dai fine settimana!

Prendetevi due giorni di ferie e con la vostra dolce metà o con l’amico del cuore prendete un treno di prima mattina che vi porterà fino alla stazione di Venezia Santa Lucia. Usciti dalla stazione, invece di incamminarvi subito tra le calli, prendete il caratteristico vaporetto che, per pochi Euro, vi porterà direttamente in Piazza San Marco, che potrete visitare senza essere sommersi dalla folla, gustandovi la bellezza della Basilica e della Torre dell’Orologio.

Potrete a questo punto passeggiare verso il Ponte dei Sospiri, situato alle spalle di Piazza San Marco e quindi verso il Ponte di Rialto con i suoi negozi di lusso e le sue botteghe caratteristiche.

Evitate però un “tour de force” per vedere tutti i monumenti e i musei della città: ne uscireste stanchi e insoddisfatti perché in due giorni non avreste il tempo necessario per apprezzare tutto come si deve!

Prendetevi frequenti pause, pranzate con i dovuti tempi e prendetevi un gelato, magari in aree meno frequentate come quella dell’Arsenale o dell’Isola Le Vignole. Ricordate che Venezia è composta da 117 isole per cui avrete l’imbarazzo della scelta.

Tra le tappe consigliate, potete spendere qualche ora passeggiando sulle spiagge del Lido di Venezia o scoprire i segreti dei maestri vetrai sull’Isola di Murano.

Se volete farvi scoprire ogni angolo della città per scegliere in anticipo cosa vedere vi consiglio di dare un’occhiata al fotoitinerario su Venezia  di Globopix.net: troverete ben 124 fotografie con dettagliate descrizioni che vi guideranno per buona parte della città

Related posts

Leave a Comment

nove − uno =

Fai l\'operazione indicata *