I mulini a vento di Zaanse Schans

L’Olanda è conosciuta in tutto il mondo per i tulipani, le biciclette, gli zoccoli in legno. Ma c’è un altro  simbolo molto amato  di Amsterdam, il mulino a vento. Solo ad Amsterdam sorgono 8 mulini a vento. Ed è nell’entroterra della capitale che bisogna andare per scoprire una delle tante meraviglie olandesi. Nella campagna olandese, a circa venti minuti da Amsterdam, si può visitare Zaanse Schans, un piccolo paesino che sorge sulle sponde del fiume Zaan, un vero e proprio museo a cielo aperto. Un pittoresco paese del ‘700 olandese che quattro secoli fa contava più di 700 mulini e adesso è un bellissimo villaggio abitato con ben 6 mulini funzionanti. La cosa più sensazionale è che non si tratta di un museo ad uso e consumo per turisti ma di un vero e proprio villaggio abitato e vissuto quotidianamente a tutti gli effetti.

In questa oasi verde il tempo sembra essersi fermato. Il paesaggio è incantevole con le tipiche casette olandesi dipinte di verde, i giardini fioriti, i ponticelli di legno, Si è circondati da un’atmosfera bucolica e surreale. La tentazione di mettersi ai piedi gli zoccoli di legno e di indossare il costume tipico da olandesina è troppo forte!  Mi immagino già la vita che scorre placida tra fiori, mucche e passeggiate in bici all’aria aperta.

Dovete sapere che i mulini hanno molte funzioni: in primis quella di pompare l’acqua per ottenere terreno coltivabile. Altre funzioni sono quelle di macinare l’olio, produrre la mostarda e i pigmenti per colori. D’altronde si sa che gli olandesi, gli ingegnosi inventori del polder,  sono maestri nell’arte della bonifica; hanno sempre dovuto lottare per sopravvivere e per sottrarre terra all’acqua dal momento che buona parte del territorio si trova sotto il livello del mare. All’interno di Zaanse Schans troverete graziosi localini in cui trovare ristoro, molti negozietti di souvenir e piccoli markets tra cui il primo negozio del signor Albert Heijn, l’antesignano della famosa catena di supermercati diffusa in Olanda.

Una sosta che vi suggeriamo di fare è alla Fabbrica degli zoccoli, un posto meraviglioso interamente consacrato all’icona olandese per eccellenza. Precisiamo che gli zoccoli, oltre ad essere dei souvenirs per i turisti, in realtà sono la scarpa degli olandesi. Diversamente da quanto si potrebbe pensare sono delle scarpe molto comode che vengono usate all’esterno. In passato gli zoccoli venivano usati da contadini e marinai. Volete sapere una curiosità? La punta che li contraddistingue serviva ai marinai per sollevare le reti. La lavorazione degli zoccoli prevede un lavoro di 3 ore se fatta a mano, di molto meno tempo se fatta con la macchina. All’interno si trovano zoccoli di tutte le fogge, i numeri e i colori, che potrete provare e acquistare.

E se vi viene un languorino ci si può fermare al caseificio, tappa imperdibile per i buongustai. E’ interessante scoprire il dietro le quinte della produzione del formaggio. Dopo la spiegazione delle varie fasi di produzione e la degustazione ci si può dirigere in negozio per acquistare il formaggio tipico olandese.

Questa è un’escursione che potete fare in mezza giornata e per il tour potete affidarvi direttamente ad Insolita Amsterdam.

Quale miglior modo per entrare nel vivo delle tradizioni olandesi?

 

Related posts

14 thoughts on “I mulini a vento di Zaanse Schans”

Leave a Comment

4 + 8 =

Fai l\'operazione indicata *