Igea Marina e la Romagna: che sorpresa!

Provate a dire “Riviera Romagnola”: cos’è la prima cosa a cui pensate?
Mare ed ombrelloni, certamente.
Romagna1
E locali notturni, bei ragazzi e ragazze, divertimento. Anzi, divertimentificio come diceva Pier Vittorio Tondelli nel suo romanzo “Rimini”. Correva l’anno 1985.
Romagna2
Non nego che, prima di essere invitato dall’Hotel San Salvador ad Igea Marina, queste immagini così stereotipate dominassero anche la mia visione di questa terra.
Eppure…
Eppure mi è bastato aggirarmi nel centro di quella che è la capitale della riviera romagnola per restare abbagliato dalla solenne e sobria bellezza dei suoi monumenti antichi.
Romagna3
Mi è bastato muovermi appena dalla spiaggia per trovare, tra gli alberghi onnipresenti, un’attenzione altissima al turista ed al cittadino. Un senso civico che ha spinto a trasformare larghi viali dove una volta correvano le macchine in comodi salotti urbani, ricchi di verde e di panchine, dove adesso corrono le bici ed i bambini giocano.
Romagna4
Mi è bastato spostarmi un po’ di più verso l’interno, qualche chilometro, per scoprire una campagna lavorata che biondeggia di grano nell’estate e dove verdeggiano le erbe selvatiche che poi, cotte, vanno a riempire piadine e crescioni.
Romagna5
Mi è bastato allontanarmi dalla piatta campagna – e siamo a cinque o sei chilometri dal mare – per scoprire dolci colline lavorate a vigneti, e nella stagione della vendemmia il profumo dei grappoli di sangiovese si spande nell’aria.
Romagna6
Perché non c’è luogo, sia esso collina o pianura o spiaggia o strada cittadina, in cui la pratica ed alacre mano dei romagnoli non interviene per tutelare, valorizzare e rendere quanto più possibile godibile.
Mi è bastato infine superare le prime colline per scoprire un mondo sconosciuto ai più, fatto di vette, valli e gole, di fiumi e di boschi ombrosi. E su ogni cima un castello medievale, una pieve, un borgo in cui entrando si respira un’aria fatta di cordialità, di tranquillità e di disponibilità.
Romagna7
Un senso civico solido e palpabile, unito ad una vibrante allegria, che subito t’incanta e ti fa sentire a tuo agio.
Che sorpresa, Igea e la Romagna!

Related posts

10 thoughts on “Igea Marina e la Romagna: che sorpresa!”

  1. […] me andare in bici ad Igea è facile: quasi tutta pianura e tanta ombra, soprattutto nel centro di Igea Marina , cioè  la zona più ricca di negozi (ok, questo l’ho scritto per le signore appassionate […]

Leave a Comment

17 + 14 =

Fai l\'operazione indicata *