Il mio Elevator Pitch #TBE12

Ecco quello che avrei detto al TBE. E invece, causa maltempo, devo scrivere qui. Uff, mi dispiace davvero di non poter vivere quest’esperienza dal vero. Ma, come diceva Filumena Marturano: “I figghi sò figghi”. Ed io, senza figghio, non avrei mai pensato di aprire un blog. Quindi niente se e niente ma. Ecco i miei cinque minuti di gloria:

Buongiorno, mi chiamo Silvia, ho 33 anni, un marito, Enrico, un bambino, Marco, di quasi 5 mesi. Mi sono laureata in chimica industriale 8 anni fa e mai mi sarei immaginata che mi sarei messa a scrivere un blog di viaggi. Ed invece, quando al settimo mese di gravidanza, mi è stato intimato di non uscire di casa, mi si è accesa la lampadina: inizio a scrivere un blog. Di viaggi. Ed eccomi qui. Ho iniziato per gioco e adesso non posso più farne a meno. Non possiamo più fane a meno. Perchè la cosa ha coinvolto anche mio marito: prima qualche consulenza informatica su “come fare”, poi qualche “ti ricordi…” ed ora la sera a cena non si parla d’altro. All’inizio su Trippando raccontavo i miei viaggi passati. Quasi tutti viaggi di coppia, con Enrico. Poi ho iniziato ad inserire qualche notizia, qualche curiosità legata a luoghi che ho visitato o che sono nella mia lista dei desideri. Quindi è stata la volta dei contest. Dopo la nascita di Marco mi sono ritrovata in una fase poco creativa. Per non far morire il blog ho pensato di organizzare dei contests: in questo modo avrei continuato ad avere buoni contenuti e le visite non sarebbero calate. Anzi, sono addirittura aumentate.

Ma adesso c’è Marco, il mio baby tripper. Ho subito capito che viaggiare in tre non è come viaggiare in due. In particolare, viaggiare con un bimbo piccolo non è come viaggiare in soli adulti. Trippando nel web mi sono accorta che di blog dedicati ai viaggi con bambini ce ne sono davvero pochi. Forse perchè i bambini sono ladri di energie. Ed i genitori, anche se viaggiatori ed appassionati di viaggio, non hanno il tempo per poter condividere le loro esperienze su blog. Ma per noi non è e non sarà così. Ormai Trippando fa parte della famiglia. Siamo una famiglia bloggante. Io scrivo, Enrico fotografa e “critica” costruttivamente. Ed ecco l’idea, la svolta: innanzitutto dedicare una sezione di Trippando ai viaggi che faremo col nostro baby tripper. E poi creare un “circolo delle mamme viaggiatrici”, un luogo -virtuale- in cui poter scambiare idee e consigli di viaggio con altre mamme (o babbi, of course!). Inizialmente ciascuno sul proprio blog e poi, quando saremo rodate, su un blog unico. Un blog multimano dedicato ai viaggi con bambini. E ai bambini in viaggio. Per cui invito gli altri genitori bloggers, interessati a costruire un progetto unitario, a farsi avanti. Ed invito gli sponsors del TBE -e non solo- a tener presente Trippando per “sperimentare” luoghi che possono essere adatti ai piccoli viaggiatori.

Un nuovo Trippando sta per nascere: Baby Trip!

Related posts

20 thoughts on “Il mio Elevator Pitch #TBE12”

  1. Brava Silvia, bel pitch! 🙂 e il progetto è veramente interessante. Se avessi figli parteciperei, eheh 😉

  2. Tutti a fare figli, allora!!!
    E’, lo confesso ormai da un decennio, la cosa che mi manca di fare in questa mia meravigliosa apparizione terrestre.
    L’unica vera e propria creazione.
    E poi contribuirò, nel mio piccolo, a questo grande, immenso mondo del BabyTrip.

  3. Bel idea Silvia, mi piacce un sacco! Auguri!

  4. Peccato non averti conosciuto dal vivo! Comunque… Bel pitch e soprattutto bell’idea da portare avanti. In bocca al lupo davvero! E sarà per la prossima volta (la conoscenza). Ciao ciao

  5. Fatto casino col commento… Ma sono stanchissimo 🙂 ancora complimenti

  6. grazie a tutti!!
    @cristiano: non mancheranno occasioni, ma te hai lavorato TANTISSIMO…sei stato il più attivo/produttivo/trattivo su tt…quindi la stanchezza me la posso immaginare: sarai fuso!! però, bella soddisfazione!!

  7. Good luck Silvia!! Non so se conosci questo sito. Ha avuto molto successo in UK. http://www.babygoes2.com/ forse ti puo dare qualche idee 😉

    1. Grazie del tip Ian…non lo conoscevo…è great!!

  8. Ciao Silvia,
    idea bellissima.. che mi tornerà molto utile ora che anche noi siamo passati da due a tre.. e non vedo l’ora di poter iniziare a viaggiare con la mia bimba, che per adesso ha solo 2 mesi..
    Paola
    p.s. da Sonia di “In cucina con Sonia” ho letto del contest e vorrei partecipare con una ricetta legata alla mia adorata Irlanda, ti lascio il link
    http://nonna-papera.blogspot.com/2011/03/normal-0-14-false-false-false.html
    ciao e a presto

    1. Grazie Paola!! se ti fa piacere condividere le tue esperienze di viaggio con noi, sei la benvenuta!! il mio bimbo ha quasi 5 mesi…andranno a scuola insieme!! per il contest: io devo ancora finire il mio post…se dai un’occhiata domani…così lo “commenti” e ti registri…che bella l’Irlanda…anche a me piace da impazzire!!
      a prestissimo!!
      Silvia

  9. […] avessi preparato da tempo i miei cinque minuti di gloria. Mi sono dovuta accontentare di pubblicare il mio “elevator pitch” su queste pagine, più o meno alla stessa ora alla quale avrei dovuto avere la parola al […]

  10. Certo che mi fa piacere condividere.. per ora siamo “bloccati in casa” ma nn vedo l’ora di ripartire in tre.. eravamo abituati ad almeno 4 viaggi l’anno e se penso che l’ultimo l’ho fatto a maggio 2011 (incinta di 1 mese e 1/2) in Belgio x birrerie trappiste.. va beh! nn ho un blog di viaggi, ma scrivo un diario di bordo giornaliero quando siamo a zonzo, con descrizione luoghi e posti dove andiamo, locali, b&b, ostelli e hotel e vario.. e sono anche la fotografa ufficiale, l’omo legge e commenta i miei scritti, mi indica gli scorci migliori.. guida per i luoghi ameni!
    insomma se vuoi.. ci sono!
    Paola

  11. ciao Silvia, arrivo qui da mamme nella rete. Anche noi appassionati di viaggi on the road con la nostra picccola di casa treenne. L’ultimo è stato l’anno scorso in cammino verso santiago de compostela, 100 km con bimba e passeggino a seguito… esperienza meravigliosa. Noi camminatori per caso e per scelta, siamo sempre alla ricerca di idee interessanti… quindi mitica la tua proposta, ci torneremo certamente a dare più che un’occhiata. Grazie Raffaella

  12. @paola anche il mio viaggio risale alla stessa epoca gestazionale…settimana bianca a bormio a guardar sciare il marito…dai, ci attiveremo presto!! io aspetto che passi il maltempo e un weekend a primavera…prime pappe permettendo…me lo farei volentieri…
    @raffaella sono sfacciata, posso chiederti se ti va di raccontare il tuo cammino di santiago con la bimba?? strepitoso…te lo ospito a puntate…ti…ti pagherei avessi un guadagno da trippando…ho visto le foto sul tuo blog…daiiiiiiiii!!!!!!!!
    @tutte/i…vi aspetto…grazie davvero del supporto e dell’entusiasmo…il circolo delle mamme viaggiatrici è già a quota 5mamme (compresa la signora trippando), ma se qualche altra entusiasta vuole aggiungersi, dai, allarghiamo il circolo!! però tutte precettate per “ospitate”, interviste, condivisioni…questi commenti mi rendono felice…s’era capito??

    1. ciao silvia, non miglior prezzo della condivisione delle proprie esperienze. Io adoro il cammino ci sono stata da sola lungo gli 800 km che separano la francia dalla spagna ed andarci con la mia famiglia è stato un sogno realizzato, quindi più che volentieri!

  13. @raffaella, che bello!!! dai, dai, dai, trippando ti aspetta a braccia aperte!! per rimanere in contatto, puoi aggiungermi su fb: https://www.facebook.com/pages/trippando/226251390747329#!/silvia.ceriegi oppure ci sentiamo per mail: silvia.ceriegi@alice.it
    a presto!!

  14. Carissima,
    non ho mai viaggiato nella mia vita. L’ignoto mi ha sempre un po’ spaventata, ho sempre cercato vacanze “solide” e mete stra-conosciute (da me, ovviamente).
    Oggi sono mamma di una bimba di 9 anni e di una di soli 18 mesi. Lasciare il posto di lavoro, aprirmi un blog e accudire la famiglia mi hanno dato la grinta giusta per una svolta alla mia vita. Così io e la mia metà ci siam detti “o adesso o mai più”. L’estero ancora non riesco ad affrontarlo ma l’Italia la voglio vedere tutta…tutta e poi tutta. Così da quest’anno, euro permettendo, avremmo deciso di visitare lo Stivale nei suoi usi e costumi, nei suoi piatti tradizionali e nei suoi colori e suoni…
    Quindi, per farla breve, sarò dei vostri!

  15. […] che avevo lanciato nell’ Elevator Pitch del #TBE12 della creazione di un Circolo delle Mamme Viaggiatrici è piaciuta ed è stata accolta di buon […]

  16. […] a stare a casa, ha iniziato a scrivere proprio un blog di viaggi: Trippando. Tra le varie cose, è stata proprio sua l’idea di creare Il Circolo delle Mamme Viaggiatrici. Una vera forza della […]

Leave a Comment

15 − undici =

Fai l\'operazione indicata *