In camper si può… con Patrizia Belsito

Ancora una co-blogger, Patrizia Belsito, amante del camper, se non s’era capito dal titolo!

In camper si può…

… Si può andare in vacanza ovviamente, certo! Questo lo sappiamo tutti.

Ma in camper si può anche lavorare, si può andare ad una festa, si può preparare un servizio fotografico, si può partecipare ad un evento sportivo o addirittura ad una cerimonia… Insomma, veramente molte cose, alcune delle quali non te le aspetteresti mai.

E il bello è che tutte queste cose puoi farle in modo molto più comodo rispetto a chi si muove con i mezzi più tradizionali!

Ma un’altra cosa che in camper si può fare, e in maniera molto più facile rispetto a chi si muove per esempio in aereo o in treno, è viaggiare con stile.

É una deformazione professionale la nostra [lavoriamo nella moda] ma riteniamo che quando si viaggia si debba stare un po’ attenti alla nostra immagine. Stiamo facendo una delle cose che amiamo di più al mondo: viaggiare! Ci farà pur piacere essere belli mentre lo facciamo, o no?! Così anche le foto ci guadagneranno!

Quindi eccoci qui: Gabrio e Patrizia di Fashion for Travel, lui fotografo io voce narrante (e designer di moda nella vita di tutti i giorni), viaggiatori seriali innamorati del viaggiare in camper anche, ma non solo, perchè ci permette di avere sempre con noi il resto della famiglia : Eva e Gloria, rispettivamente la dobermann e la bassotta che vedete nelle foto.

Faremo incursione in Trippando per farvi scoprire un modo di muoversi diverso rispetto ai mezzi canonici, e cioè il mondo del camper. Ma anche un modo di viaggiare in camper diverso, lontano dagli stereotipi delle famiglie con papà in canottiera, mamma in bigodini e bimbi urlanti che giocano a pallone nel parcheggio della spiaggia (con tutto il rispetto per i succitati).

Siete ancora qui che state leggendo? Bene, allora seguiteci… Perchè in camper si può!

Related posts

6 thoughts on “In camper si può… con Patrizia Belsito”

  1. E già! più che all’immagine della famiglia descritta nel post mi ha sempre spaventata l’idea di spazi ridotti nel camper finché non ho conosciuto una coppia che poi è diventata amica, ho visto il loro camper e ne sono rimasta affascinata. Non potrei sceglierlo come mezzo perché…. non ho la patente! ahahah quindi non potrei nemmeno dare il cambio alla guida però non faccio più la faccia strana quando qualcuno con disinvoltura parla dei suoi spostamenti in camper ma anzi, mi sembra molto affascinante soprasttutto perché si può decidere da un giorno all’altro di metterse in viaggio.

    1. Amisaba ciao!! Non so i tuoi amici che camper abbiano ma ti assicuro che ce ne sono alcuni talmente grandi che ci puoi correre dentro…poi a guidarli chiaramente è un’altro paio di maniche!! 🙂 Non è il caso del nostro , anzi!! Ma lo sai che io quando allestisco per la partenza mi diverto un mondo? è un po’ come giocare a mamma casetta: un posto per ogni cosa ogni cosa al suo posto… un abbraccione

  2. Bell’articolo!!! Il Westfalia è davvero Into the wild… anche all’autolavaggio^^
    Vi seguiremo!
    Buon fine settimana!

    1. Mitico Bully!!! ci ha portato davvero ovunque ed è nel nostro cuore per sempre!
      un fantastico weekend anche a voi ragazzi!

  3. Bzanna3

    Forse sono un membro della coppia amica di Amisaba! Il nostro camper è un bel po’ più ingombrante del Westfalia, lungo 7,30m, quel tanto che ci permette di caricare la moto nel gavone, che a sua volta ci consente di fare gli spostamenti che con il nostro camper sarebbero impossibili o quasi. Ovviamente la moto non la si può usare sempre, a volte neppure la scarichiamo, ma non per questo rinunciamo a viaggiare in camper. Abbiamo una media di 20.000km all’anno, quasi tutti spesi in weekend mordi e fuggi o ponti di 4 giorni. Le vacanze lunghe ultimamente non le possiamo più fare perchè le nostre ferie (mie e quelle del marito) non combaciano più… pazienza, aspettiamo tempi più propizi per poter ricominciare a farle!

Leave a Comment

2 × 5 =

Fai l\'operazione indicata *