Inchiostro naturale per lettere dal sapore antico

Quanti oggetti vecchi abbiamo buttato perchè obsoleti o non al passo con i tempi! Tutti quegli oggetti oggi hanno cambiato nome sono diventati ‘Vintage’.

Dalla traduzione in francese il comò scombinato di mamma assume tutta un’altra eleganza. Non è più vecchio ma diventa oggetto di culto  perchè di manifattura più pregiata per cultura e per prodotto. Quindi basta con la casa standard….

In una casa moderna troviamo il vecchio letto della nonna, il lampadario pieno di gocce di cristallo o la poltrona di tre generazioni alla quale abbiamo solo cambiato la tappezzeria. In questa atmosfera ti accorgi che le persone cominciano a camminare a ritroso, si vogliono circondare di piccole, uniche cose.

Mi sono domandata spesso chi di noi non si eccita come un bambino, quando riceve una lettera per posta.

Io conservo tutte le mie  in una scatola di latta.

Nell’era della comunicazione e delle email, ricevere una lettera scritta a mano ti cambia la giornata.

E se questa lettera fosse scritta con un inchiostro naturale su una bella carta leggera?

Poesia.

Diventa qualcosa da incorniciare, da ricordare mentre il tempo naturalmente ne sbiadirà i colori.

Così, per chi ha voglia di riappropriarsi di gesti lenti, racconto la piccola ricetta dell’inchiostro di bacche di sambuco; poi cercherete in un mercatino i vecchi pennini di una volta e potrete scrivere la vostra prima lettera Vintage, che potrà essere anche solo la vostra massima preferita da appendere in bagno o sul comodino vicino al letto.

Inchiostro Violetto con Bacche di Sambuco

Si riducono in poltiglia le bacche di sambuco. Si filtra accuratamente e su aggiuge qualche goccia di acqua distillata, mescolando bene. Per addensarle il nostro inchiostro, si aggiunge un pò di polvere di gomma arabica, che si trova tranquillamente in farmacia. Si raggiunge la giusta consistenza equilibrando acqua distillata e polvere di gomma arabica.

In fondo la vita è fatta di gesti leggeri e consapevoli!

…arrivederci…

Laura

Related posts

8 thoughts on “Inchiostro naturale per lettere dal sapore antico”

  1. Laura è un’artista in tutti i sensi…e la sua cucina è una vera opera d’arte!

    1. che è un’artista delle cose, lo si legge. della cucina…non vedo l’ora di poterla assaggiare!! ottobre??

      1. Se vieni e ti fa piacere avere compagnia io mi unisco volentieri :))) Già mi sogno le tigelline calde e altre cosette buonissime che so io…! Ciao!!!

  2. Lampadari con le gocce, vecchie poltrone rivestite a nuovo… quanto mi ritrovo nelle tue parole! Però l’inchiostro di sambuco non lo conoscevo… poetico anche lui, come le lettere scritte ancora a mano…

  3. Elisa tu sei troppo carina…..io credo che in questo mondo, che ci vuole tutti uguali ,è giusto ritagliarsi una vita unica nei gesti e nelle passioni…..la bellezza è nelle differenze, affinche’ ognuno trovi la propria affinità….e umanità…un abbraccio ragazze!!!

  4. Leggerezza e senso di pace in questo post fuori dal tempo…
    Laura penso proprio sia così, leggera e fuori dal tempo.
    Ed il suo bello è proprio questo.
    Conosco l’Hosteria per il nome che si è fatto e per i racconti che me ne dà la gente estasiata che dopo il mio consiglio torna da me a ringraziarmi per avergliela segnalata.
    Non vedo l’ora di leggere altro e spero presto di poter mangiare qualcosa in questo luogo senza tempo.
    Pace e bene…

Leave a Comment

due − 1 =

Fai l\'operazione indicata *