Isole Tremiti: un angolo di paradiso tutto italiano

Le Isole Tremiti sono un angolo di paradiso tutto italiano.
Calette di roccia, mare cristallino, piccoli ristoranti dove cenare a lume di candela con il pesce pescato in giornata. Cosa chiedere di più?

18076_1240505106130_7867075_n (1)

San Domino
San Domino è la più grande delle isole, lunga circa 2.8 km e larga 1.7 km. Con un itinerario a piedi di una giornata potrete scoprire l’isola. Camminando per sentieri di terra bianca e polverosa incontrerete suggestive cale silenziose, arbusti e cespugli di mirto, rosmarino e ginepro che spandono nell’aria il loro profumo, punti panoramici che si affacciano sul mare blu che si perde in lontananza.
Cala delle Arene è una spiaggetta di sabbia, altre cale rocciose sono Cala Matano, Cala degli Inglesi,Cala Tamariello, Cala Tonda.
Per perlustrare la costa di San Domino vi consiglio una gita in barca:

  • Grotta delle Rondinelle dove in estate fanno il nido le rondini
  • Grotta del Bue Marino così chiamata perchè vi abitava la foca marina, soprannominata anche vitello marino, oggi quasi estinta. E’ una grotta particolarmente bella per le suggestive pareti color azzurro e i mille riflessi dorati dati dalla luce del sole
  • Grotta delle Viole dove i colorati pesci marini e le viole che crescono all’esterno danno alla grotta un aspetto colorato e meraviglioso
  • Scoglio e Grotta del Sale dove si raccoglie del sale bianco e luccicante al sole
  • Archi, faraglioni e suggestivi scogli. Tra gli scogli uno particolare è sicuramente lo scoglio dell’elefante che ha la forma di un elefante, i pagliai che sono scogli appuntiti che richiamano la forma di un pagliaio e lo scoglio del monaco che sembra un monaco genuflesso.

18076_1240505066129_5016270_n

San Nicola
Un’escursione in giornata vi basterà per ammirare i monumenti e lo splendido paesaggio di San NIcola. Da vedere:

  • il Castello dei Badiali che con le sue mura e il suo torrione serviva a difendere l’isola e l’abbazia
  • l’Abbazia Santa Maria che ha un aspetto imponente e maestoso

La costa qui è meno bella di San Domino, c’è una spiaggia appena arrivate che è anche il porto in cui attraccano le navi. Un consiglio: non pranzate in un ristorante che si chiama “Nonna Sisina” è assolutamente adorabile, ma troppo caro!

Capraia, Cretaccio e Pianosa
Sono isole disabitate.
Capraia la potrete esplorare in barca, il conducente vi accompagnerà nei punti più suggestivi.
Cretaccio è considerato il più grande tra gli scogli delle Isole Tremiti, vista la sua conformazione rocciosa che purtroppo viene erosa di anno in anno dalle acque.
Pianosa è oggi riserva naturale, potrete avvicinarvi solo accompagnati da una guida autorizzata. Ha un ambiente sottomarino molto ricco e variegato.

18076_1240505266134_3161513_n

Come arrivare
Per le Tremiti partono diversi traghetti:

  • da Termoli ma anche da Pescara, Ortona e Vasto
  • dal Gargano tra cui Manfredonia, Vieste, Peschici e Rodi Garganico.

Da Termoli i traghetti sono più frequenti. Il tempo di percorrenza varia da 50 minuti a 2 ore.
Vi auguro che il mare sia piatto, perchè se è mosso si sente e non è il massimo per chi soffre di mal di mare.
Dovrete lasciare la vostra auto o moto in un parcheggio al porto di partenza, alle Tremiti non potrete portarle.

18076_1240505186132_5168768_n

Quando andare
Se potete scegliere evitate Agosto quando sono troppo affollate.
Giugno, Luglio e Settembre vanno benissimo. A Luglio, quando ci andai, erano semideserte.

Nelle calette c’erano poche persone silenziose, i tavoli ai ristoranti erano liberi e i camerieri avevano tempo per chiacchierare, il silenzio risuonava tra i sentieri e il mare nero riluceva anche nella notte. Mano nella mano, passeggiando dolcemente verso la nostra stanza, mi sono sentita viva e libera. Come non mai. Effetto delle Isole Tremiti.

Photo credit: Valentina Gattei

Related posts

6 thoughts on “Isole Tremiti: un angolo di paradiso tutto italiano”

  1. Grazie Valentina! Le Tremiti… non ci sono mai stata ed è uno dei miei sogni…

  2. Valentina Gattei

    Grazie a te Sara, le Tremiti meritano senza dubbio 🙂

  3. Valentina,
    se posso farti un appunto (sarà deformazione attitudinale…) io avrei messo più immagini.
    Un luogo così merita essere raccontato per immagini.
    Tu riesci a ricostruirle parlandone, ma se vuoi lasciare un groppo in gola a chi legge, se corredi il testo di immagini evocative, il dado è tratto!!!
    Vorrà dire che ci devono andare per forza a vedersele!!!
    Pace e bene…

    1. mi sa proprio che dovremo andare, sì…

    2. Valentina Gattei

      Forse hai ragione Ernesto,
      ma io non sono una gran fotografa… e tocca accontentarsi 🙂

  4. […] Isole Tremiti Ne ho già parlato proprio su questo blog (qui). Le Isole Tremiti sono un angolo di paradiso […]

Leave a Comment

due × cinque =

Fai l\'operazione indicata *