Kaysersberg, un borgo da fiaba in Alsazia

Kaysersberg è un’altra tappa imperdibile di un itinerario in Alsazia. Nel XIII secolo fu acquistata da Federico II di Svevia ed infatti il significato letterale del nome è “collina dell’imperatore”. Con il suo centro storico dal fascino medievale, le tipiche case a graticcio e i gerani appesi alle finestre, è una vera e propria bomboniera. Kaysersberg è di dimensioni maggiori rispetto ad  Eguisheim e Riquewihr. Ma la caratteristica che la rende speciale è il delizioso bosco che la circonda e il castello in mezzo ai vigneti. All’ingresso nord della città è presente il museo Albert Schweitzer, dedicato al premio nobel per la pace.

Proseguendo lungo l’arteria principale, rue du Gènèrale de Gaulle, si arriva a un delizioso ponte sul fiume La Weiss dove si affacciano graziose casette. Un luogo magnifico e incantevole dove lo stupore e la meraviglia hanno il sopravvento.

Proseguendo la passeggiata lungo la strada principale si giunge alla Chiesa Sainte Croix con la fontana dedicata all’imperatore romano Costantino, un angolino molto affascinante contornato da casette deliziose, negozietti di souvenir alsaziani e un negozio interamente consacrato al pain d’epices o gingerbread.

E se c’è bel tempo ci si può immettere in uno dei tanti sentieri escursionistici lungo le valli e i vigneti o andare a visitare  i resti del castello di Kaysersberg a 10 minuti dalla cittadina.

Related posts

19 thoughts on “Kaysersberg, un borgo da fiaba in Alsazia”

  1. […] fanno di Eguisheim uno dei villaggi più belli d’Alsazia. Nel pomeriggio andiamo a visitare Kaysersberg e la più piccola Riquewihr. In tarda serata ci spostiamo a Turckheim. un piccolo paesino dal […]

Leave a Comment

1 + cinque =

Fai l\'operazione indicata *