La MIA Storia Rurale (per il Concorso di Toprural Italia)

Dall’8 settembre al 3 ottobre chiunque abbia un blog o sia connesso ad un social network può partecipare al concorso di Toprural Italia “Raccontaci la tua storia rurale“. Fra attesa, parto e inizio della vita dal mamma, mi ritrovo agli ultimissimi giorni a dare il mio contributo. Eccolo:

La mia storia è una storia rurale. Sono nata a Pisa e da sempre abito a pochi chilometri dalla città. In un posto rurale che più di così non si può. Vecchiano, il mio paese, è rimasto “come ai tempi dei tempi”, perchè l’estrema vicinanza a Pisa non ha creato nei suoi abitanti la necessità di organizzarsi e di avere un centro dove fare la passeggiata o dei negozi ben forniti dove poter acquistare di tutto. Nel mio paese rurale c’è giusto giusto un supermercato e qualche negozio che vende generi di prima necessità. Ma è proprio l’impostazione del paese che è rimasta “rurale“, con gli uomini, anziani ma anche non, che trascorrono le giornate seduti ai caffè attorno alla piazza principale o sulle panchine “laterali” e le “spose” che guardano giocare i loro bimbi sulle panchine “centrali”, in bella vista. Una cosa un pò strana, visto che basta fare pochissimi chilometri per andare a Pisa. Ma anche a Viareggio o a Lucca. Non vivo in un posto sperduto a chilometri dalla cività. Ma a volte sembra di essere in un posto dove il tempo scorre ed è scorso lentamente. Ed a volte questo non guasta. Affatto.

A proposito della “mia” storia rurale, non c’è solo il mio paese, ma anche l’attività che più mi diverte: la Casina al Monte. E’ una casa piccola piccola ai piedi dei Monti Pisani, tra Vecchiano e Avane, il paese accanto. E la mia “casa rurale”, che utilizzo come affittacamere-casa vacanze per conoscere persone da tutto il mondo. Persone amanti della natura, della campagna, della ruralità. Perchè chi predilige il caos e la vita cittadina di certo non sceglie di trascorrere una vacanza alla Casina al Monte. Che è invece meta ambita da italiani e stranieri in cerca di tranquillità. Da persone che non si lasciano impressionare dalle galline della vicina che scorrazzano sull’aia, ma che sono ben liete di fare dieci passi per poter avere un uovo ancora caldo. Più rurale di così!

Related posts

8 thoughts on “La MIA Storia Rurale (per il Concorso di Toprural Italia)”

  1. […] giorno fà ho pubblicato il racconto “La MIA Storia Rurale” per il concorso di Toprural.it. Oggi è arrivato il primo responso: la mia storia è tra le […]

  2. Bella, Silvia, mi piace la tua storia rurale!

    1. grazie Silvana…più che la mia storia rurale…è proprio la mia storia…e se vuoi venirmi a trovare, la Casina al Monte è sempre aperta: http://casavacanzatoscana.piczo.com

  3. Denise Gabbriellini

    Brava Silvia…la tua storia rurale (che poi potrebbe essere anche la mia) è troppo carina…e la bellezza di uscire di casa…e andare a trovare le amiche con le quali hai fatto asilo, elementari o medie…che abitano sempre lì…nella stessa casa o poco più lontano…è questo anche il bello di questa “vita rurale”…un abbraccio forte! Deny

    1. Deny, te mi puoi capire…qui la vita è rurale…e in dieci minuti si va (andava??) a fare le mondane in Versilia…chi sta in città non ci potrà mai capire…solo invidiare…

  4. […] classificata: Silvia con 30 Likes. “La MIA Storia Rurale” – Post originale e nota in […]

Leave a Comment

16 − 4 =

Fai l\'operazione indicata *