La raccolta delle olive lungo la Strada dell’Olio dei Monti Pisani

Ancora una volta voglio raccontarvi della mia zona. Di cosa c’è da vedere, fare, vivere.

Nei dintorni di Pisa ci sono luoghi interessanti da visitare. E un bel percorso che si snoda a nord della città di Pisa è quello conosciuto come la “Strada dell’Olio dei Monti Pisani”. Si tratta del lungomonte pisano, da Buti fino a Vecchiano (il mio paese), passando per Vicopisano, Calci e San Giuliano Terme.

Anche se si chiamano “monti”, sono in realtà dei colli bassi ma dall’aspetto rupestre, in gran parte organizzati a “piane” e ricoperti da olivi. Il periodo da ottobre a dicembre è ideale per fare una gita in questa zona: è infatti possibile assistere alla raccolta delle olive, che, a causa dei terreni impervi, viene effettuata in gran parte manualmente. La mia famiglia possiede 700 piante attorno alla “Casina al Monte“. Lo scorso anno avevo organizzato, insieme ad un’amica guida turistica, l’ “olives picking“, ovvero qualche attività per far conoscere ai turisti, ospiti alla Casina al Monte o meno, la raccolta manuale delle olive, la spremitura a freddo e la bontà dell’olio appena franto. Quest’anno abbiamo poche olive. Ed io ho il bimbo piccolo. Ma l’anno prossimo mi piacerebbe ripetere l’iniziativa…che ne dite?

Tornando a noi…una gita di questi tempi nei dintorni di Pisa può essere molto rilassante. Si possono visitare i paesi “attraversati” dalla “Strada dell’Olio”, in parte costeggiata da una pista ciclabile. Ciascuno di essi ha una sua caratteristica.

Buti e Vicopisano si trovano in zona collinare e sono quelli che mantengono meglio l’impianto urbanistico medievale, con case-torri ancora ben conservate e, alcune, addirittura abitate.

Calci è rinomato per ospitare la splendida “Certosa di Pisa”, attualmente non più abitata dai monaci ma in gran parte visitabile con guida e, in parte, sede della collezione di Storia Naturale dell’Università di Pisa.

San Giuliano Terme è una nota anche se poco sfruttata stazione termale, dove andavano a fare i bagni anche i Lorena, Granduchi di Toscana.

Vecchiano è la località più a valle, bagnata dal fiume Serchio e a due passi dall’omonima spiaggia, inserita all’interno del Parco Regionale Migliarino – San Rossore – Massaciuccoli.

Related posts

6 thoughts on “La raccolta delle olive lungo la Strada dell’Olio dei Monti Pisani”

  1. Che bei ricordi: Calci, Buti, le colline pisane, sono i luoghi in cui andavamo a cercare il fresco nelle lunghe estati in cui facevo l’università a Pisa. Qualche volta ho anche aiutato a cogliere le olive. A Buti c’era anche una festa a cui ho partecipato, esiste sempre?

    1. che bei ricordi…ora organizzano una “festa diffusa”: un fine settimana in un paese diverso della strada dell’olio…e di solito dura tutto il mese di novembre…

  2. Sempre informativo, Silvia, mi piacano un sacco queste tue post! – ho visuto tantissimi anni a Tirennia, quindi Pisa e d’intorni li conosco bene. Bei ricordi, Grazie

    1. ne sono contenta Silvana!!
      …e aspetto presto il tuo articolo!!
      grazie a te…

  3. […] c’è una bella festa. La Festa del Camminare, che si terrà a Vicopisano dal 23 al 25 marzo. Vicopisano è un borgo medievale carinissimo e poco conosciuto a pochi chilometri da Pisa, lungo la Strada […]

  4. […] Un giro in bicicletta sulle mura di Lucca, una visita guidata di Pisa un pò insolita. E poi i paesi del lungomonte pisano, dove, durante la primavera, è un susseguirsi di fiere e feste […]

Leave a Comment

quindici + 9 =

Fai l\'operazione indicata *